investire-trend

Che Cosa Fa l’Investitore di Successo?

Quattro mosse per investire con successo

Dopo gli errori da evitare vediamo ora i trucchi senza tempo dell’investitore di successo

La scorsa volta abbiamo visto gli errori da evitare se vuoi investire con successo. Ora vedremo quattro semplici passi che chi ottiene risultati veri dai propri investimenti segue SEMPRE.

Non aspettarti né formule magiche, né luoghi comuni. Se così fosse ci sarebbero molte più persone che guadagnano, mentre purtroppo la maggior parte degli investitori perde per colpa dei consigli ricevuti dalla propria banca.

Si tratta del rovescio della medaglia rispetto al post precedente. Ad ogni errore corrisponde un “comportamento virtuoso”, come vedrai tra un attimo.

Trend following

La prima cosa che fa chi ha scoperto i segreti per ottenere guadagni costanti dai propri soldi è quella di seguire i trend. Si tratta di un concetto nuovo per l’investitore italiano (ma non per chi conosce l’Investimento Perfetto), perché il risparmiatore medio è concentrato sulla previsione e non sull’”assecondamento”.

Chi ha davvero successo sa bene che è impossibile prevedere, ma che è invece conveniente reagire al momento attuale piuttosto che cercare di indovinare il momento futuro. Come ho detto poco fa assecondare i trend appena essi sono partiti è più semplice di quanto tu creda. E se studierai l’ebook avrai in bonus un foglio di calcolo con il lavoro già fatto.

Investe negli indici

Un altra caratteristica dell’investitore di successo è quella di investire in indici di borsa diversificati e non in singole azioni. Quella di individuare il titolo “giusto”, peraltro, è una distorsione tutta italiana. Fa parte della nostra mentalità della “soffiata” o della dritta, ma in termini pratici non porta grossi risultati.

Pensa, ad esempio, a chi ha acquistato azioni delle banche prima dello scoppio della crisi. Non devo certo essere io a dirti che cosa è accaduto con il senno del poi, dico bene? Scegliere indici di borsa, ad esempio mediante ETF, ha il grande vantaggio di ridurre le informazioni necessarie per investire con successo.

Se scegli poche singole azioni dovrai essere costantemente informato sulle vicende societarie. Se scegli di investire in un indice di borsa l’unica variabile rilevante in estrema sintesi sarà il suo prezzo.

Sai quando investire?

L’investitore di successo non solo sa quando è il momento di investire, ma sa anche quando è il momento di stare fuori dal mercato. E, cosa ancora più importante, sa quando è ora di uscire dopo essere entrato. Ora ti chiedo di chiederti. Tu hai la risposta a queste domande?

Sai quando è ora di investire? e quando è opportuno stare fuori dai mercati? E hai una strategia per uscire dopo che sei entrato? Non è importante che tu mi risponda, ma è importante che tu risponda a te stesso. Il fatto che tu non dia risposte esaustive a queste domande, mostra inequivocabilmente che il tuo equilibrio sui mercati è simile a quello di un bambino che inizia a camminare: molto fragile e precario.

Varrebbe forse la pena di investire di più nella tua formazione finanziaria…

Gestione sistematica

Investire con successo significa anche semplicemente avere una metodologia algoritmica di investimento. Eccoci di fronte ad un concetto nuovo. In Italia è molto diffusa la credenza secondo cui ci sono esperti che hanno il tocco di Re Mida e “sentono” quando è ora di entrare o di uscire dal mercato.

La verità, ancora una volta, è leggermente diversa. Dato che nessuno sa prevedere il futuro andamento dei trend, chi guadagna per davvero è chi ha elaborato un modello in grado di riconoscere i punti di svolta dei mercati appena essi si sono manifestati.

In passato mi è capitato di “indovinare” delle operazioni, poi di sbagliarne altre in modo clamoroso, e quando le cose andavano bene non ero in grado di comprenderne le ragioni. Per questo ho detto basta alla gestione discrezionale. Ora ho un modello, che ho scelto di condividere con te, che mi dice sempre che cosa fare.

Sai qual è l’unico svantaggio? Che investire è diventato noioso, perché l’unica cosa da fare è quella di aggiornare il modello scaricando i prezzi dei titolo che mi interessano e seguirne le indicazioni. Se cerchi l’adrenalina dai tuoi investimenti, la gestione sistematica ti deluderà profondamente.

Se invece vuoi “semplicemente” guadagnare perché investire con successo per te non è un divertimento, allora segui un trading system e otterrai finalmente rendimenti soddisfacenti dai tuoi soldi.

Un abbraccio fraterno

Share this

Comments

  • Nicola

    Per quanto riguarda investire negli indici anzichè nei singoli titoli mi insegni che è meglio perchè si diverifica molto. Ma se volessi diversificare al massimo sarebbe utile seguire indici globali mondiali tipo msci world ?

    • Giacomo

      @ Nicola
      Sì, è un’idea ottima. Diciamo che puoi utilizzare un ETF che replica l’indice MSCI se non hia grossi capitali tali da comprare ETF più mirati.
      O, più semplicemente, se non vuoi avere troppi strumenti da “seguire”.
      Buona settimana!!

  • simone

    ciao giacomo,
    ok mea culpa ma volevo dirti questa:
    Da settimane seguivo il titolo LTO.MI,trimestrale buona,grafico con medie mobili positivo,trend positivo iniziato ma non da moltissimo,secondo vari siti “buy confirmed”.
    Entro a 16,83 e i gg dopo tutto un su e giù come una pericolosa montagna russa.
    Cosa ho sbagliato? e non è frutto di una soffiata ma di uno studio del titolo.
    ciao
    PS:non ho rinnegato gli etf ;)

    • Giacomo

      @ Simone
      Ho esaminato il titolo. Lottomatica è in trend rialzista, ma quando sei entrato tu il movimento verso l’alto era partito da troppo tempo.
      Comprare sul “trend” è condizione necessaria ma non sufficiente per ottenere un profitto. Occorre entrare non appena il trend è partito.

      Se aspetti troppo il rischio è quello di entrare quando il movimento sta perdendo spinta oppure è addirittura prossimo all’inversione. Metti uno stop loss e rispettalo, mi raccomando…

      Buona settimana!!

      • simone

        oggi ha fatto +3,28% :)

        comunque seguo i tuoi consigli
        ciao

  • Gab

    Ciao Giacomo, in qsti giorni sta cambiando un pó tutto sia sull azionario che soprattutto sull obbligazionario. Io stavo guardando un btpi scadenza nel 41. Cosa dici meglio aspettare o comprare adesso. Ho circa 5000 E da investire..

    • Nicola

      Io un btp simile l’ho appena vendito con guadagno del 16% comprati a dicembre.

    • Matteo

      Preso a 66 (pure troppo ) e ora fa 73. Mesi fa era a saldo

  • avv. Nicola Stella

    Egregio dott. Giacomo Savier, ho contratto in data 18 gennaio 21013 una consistente polizza assicurativa tramite la M.P.S., con la AXA MPS FINANCIAL LIMITED di Dublino. Mi conviene avvalermi della facoltà do recesso prevista per i contratti stipulati entro il mese, oppure vendere i titoli, oppure confidare nella responsabilità delle emitteniti AXA e non di quella delle intermediazioni MPS?

    • Giacomo

      @ Avv.Nicola
      Carissimo, io recederei subito dal contratto ma non per timori di insolvenza. Lei ha un credito verso AXA e non MPS che è il semplice “venditore” della polizza che ha sottoscritto.
      Il otivo per cui scapperei da questo contratto è che si tratta di investimenti carichi di costi occulti che inficiano fortemente il rendimento che otterrà come può leggere in questo ebook omaggio.
      Un caro saluto…

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo