banca-fitd-investimentosicuro

Ecco perché il tuo investimento in banca è sicuro

E’ un investimento sicuro il deposito in banca? Posso dormire tranquillo con il mio conto deposito? E il fondo interbancario?

Si è tanto parlato del fondo interbancario di tutela dei depositi (fitd) ma meno di questo altro utile strumento che ti permette di investire in modo sicuro

Se nemmeno gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri, allora dove posso investire i miei soldi? Ma cos’è e come funziona il fondo interbancario e fino a che punto tutela davvero i miei investimenti? Silvio, alla ricerca di un investimento sicuro e di sicurezze per i suoi investimenti, mi dà lo spunto per fare alcune precisazioni.

Oltre al fondo interbancario c’è un altro tuo alleato in banca, che ti protegge. E che stai per scoprire…

La banca e il fondo interbancario

Quando si parla di investimento sicuro il più delle volte si fa riferimento al fitd (fondo interbancario di tutela dei depositi). Si tratta di un organismo, costituito sotto forma di consorzio, che garantisce i depositi bancari fino a 100.000 euro per depositante.

Rispetto a qualche mese fa ci sono due novità importanti:

  • la garanzia è stata ribassata a 100.000 euro dai 103.291
  • l’intervento è garantito entro 20 giorni lavorativi dal dissesto

In particolare la seconda clausola, introdotta con Decreto Legislativo 24 marzo 2011, n.49 stabilisce tempi di intervento certi nei limiti della somma garantita. Ma fino a che punto il fondo garantisce il tuo investimento sia al sicuro?

Il fitd (fondo interbancario di tutela dei depositi)

Hai presente l’isola che non c’è? Ebbene, il fitd opera allo stesso modo. In quanto consorzio, esso ha una patrimonialità molto contenuta e l’impegno a rimborsare i depositanti scatterà solo in caso di dissesto di una banca. Solo in questa eventualità il fondo agirà nel concreto.

Forse la tua paura è che non ci siano soldi a sufficienza in caso in cui a fallire fosse una banca importante, vero? In effetti è una paura di molti, anche perché se salta una banca salta l’intero sistema a causa dei prelevamenti che a catena coinvolgono l’intero settore. Ma, nonostante ciò, puoi stare tranquillo/a.

Con lei il tuo investimento è al sicuro

Hai presente quello che sta accadendo nel mondo assicurativo? Mi riferisco all’operazione FonSai Unipol. Una società è in crisi e un’altra la compra. La stessa cosa accadrebbe all’interno del sistema bancario senza fare trapelare nulla all’esterno.

E’ un potere sottile che ha la Banca d’Italia e che si chiama “persuasione morale” e funziona in questo modo. Se una banca è in difficoltà, invece di fare intervenire il fondo interbancario di tutela dei depositi, i vertici della nostra ex banca centrale suggeriscono ad un istituto ‘sano’ di subentrare in quello ‘malato’ per evitarne il fallimento.

Ad esempio quando la Bipop Carire era in cattive acque subentrò la Banca di Roma e nacque il gruppo Capitalia, poi diventato Unicredit. Tutto all’ombra della luce del sole!! Il fondo interbancario di tutela dei depositi non intervenne, nessuno dubitò di nulla e il sistema fu salvo.

Per questo ti dico che il tuo investimento in conti deposito è sicuro. Se anche la banca cui hai prestato i soldi dovesse incontrare delle difficoltà, ci sarebbe un istituto più grosso ‘convinto gentilmente’ a subentrare e a sistemare le cose in cambio di qualche altra concessione.

Il fondo interbancario, fitd, interverrebbe solo in casi eccezionali. Quindi esso ha una funzione più che altro simbolica. La rete di protezione dei tuoi risparmi fa leva piuttosto sul supporto di Bankitalia e della BCE che interverrebbero prima del fitd in caso grave.

Allora ‘vissero tutti felici e contenti’? Assolutamente no. Così come la pericolosità di un coltello non sta nell’utensile in sé ma nell’uso che ne fai, il vero pericolo è altrove. Il modo concreto per dormire sonni tranquilli e al tempo stesso vedere i tuoi risparmi livitare, consiste nell’utilizzare un metodo di investimento che abbia delle solide basi e che sia al tempo stesso di facile implementazione.

Come questo che centianaia di persone utilizzano con grande soddisfazione.

Un abbraccio fraterno e virtuale

Giacomo Saver

Share this

Comments

  • Alessandro

    Il problema è che continuo a leggere che l’intero sistema bancario è sull’orlo del fallimento…
    http://www.ilgrandebluff.info/2011/11/il-presidente-della-consob-fa.html

    • Giacomo

      @ Alessandro
      L’amico Stefano Bassi, webmaster del sito il grande bluff è una persona molto competente e seria.
      A mio avviso, però, è troppo catastrofista.

      Lungi da me il voler criticare le sue opinioni, che come ripeto sono sempre molto lucide e profonde, ma credo che la posta in gioco sia troppo alta.

      Se oggi i TIR di mezza Italia sono fermi per colpa dei decreti sulle liberalizzazioni, immagina cosa accadrebbe se fallisse una banca o, peggio, l’intero sistema.

      Sarebbe guerra!!

  • gian11

    Giacomo,
    unico dubbio in caso di dissesto della banca: sono garantiti tutti i titoli (quindi obbligazione, azioni ecc. ) ?

    grazie e buona giornata

    • Giacomo

      @ Gian11
      In caso di dissesto i titoli in deposito presso la banca sono beni di terzi e dunque sono tutelati nel senso che non sono di proprietà dell’istituto e, quindi, non aggredibili dai creditori di quest’ultimo.
      Un abbraccio

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCAPPA DALLE ASSICURAZIONI!!

Come scoprire i COSTI nascosti e RISPARMIARE 300 euro l'anno di commissioni...
Scarica SUBITO l'ebook OMAGGIO "Investimenti Assicurativi? No Grazie" e impara...

  • a difenderti dagli investimenti spazzatura
  • a conoscere REALMENTE le polizze vita
  • perché le polizze sono MENO SICURE di quanto credi