investire-borsa-trend

Investire in borsa. Il trend suggerisce di stare fermo

Ecco perché è bene attendere ad investire in borsa. Lo dice il trend!

Dall’analisi del trend emerge che è bene aspettare prima di investire in borsa. In questo modo eviterai di subire perdite derivanti da un late trading.

E’ ora di investire in borsa?” Stufi di essere sfruttati dalla propria banca che propone i soliti investimenti assicurativi, molti amici che seguono il blog mi chiedono se sia opportuno entrare in borsa oggi. A mio avviso la risposta è no e scoprirai le ragioni di questa mia ferma posizione nel prosieguo di questo post.

Dopo aver compreso la base teorica su cui fondo la mia risposta, individuerai poi l’unico mercato sul quale vale forse vale la pena entrare in questo momento.

Il trend sulla borsa

Come ben sai la prima cosa da fare per valutare l’andamento di una borsa è lo studio del trend. Ci sono molti modi per fare questo tipo di analisi, ma quello che io utilizzo e consiglio – per la sua semplicità ed efficacia – è l’utilizzo della media mobile a duecento giorni.

Fino a che il prezzo permane sopra la media mobile, il trend è rialzista. Al contrario, se la media mobile sta sopra il prezzo, il trend è ribassista. Puoi ottenere questi dati utilizzando la funzione “grafici” all’interno dell’ottimo sito yahoo finanza dopo aver individuato il titolo che ti interessa.

Ma la valutazione del trend, da sola, non basta. Pensaci un attimo. Tanto più la linea della media e quella dei prezzi sono “distanti” tanto maggiore è la forza del trend. Questo è positivo per investire in borsa? A mio avviso no. Se è vero che i trend in borsa durano molto tempo, è altrettanto vero che entrare quando il movimento al rialzo è partito da parecchio ed è molto forte è un rischio.

Ora, se osservi almeno due mercati (io utilizzerò due ETF che ne replicano l’andamento per mettere insieme sia l’andamento degli indici sia l’effetto della valuta) ti rendi subito conto di come il trend rialzista sia in essere già da alcuni mesi.

Osserva ad esempio l’ETF IShares S&P 500 che replica l’andamento della borsa americana:

Questo, invece, è l’andamento dell’ETF IShares MSCI Emerging Market:

In entrambi i casi il trend è partito da parecchio.  Ora comprendi bene perché investire in borsa quando il trend è in forte sviluppo presenta dei rischi. Qualora il tuo ingresso coincidesse con la fase terminale del movimento rialzista, basterebbe un ritracciamento per farti perdere soldi.

In fondo è tutta una questione di probabilità: investire in borsa con un trend ‘precoce’ assicura ottime probabilità di beneficiare del successivo “upside” mentre investire in borsa  dopo che il movimento già si è dispiegato da un pezzo comporta più rischi che benefici.

Per questo ti consiglio di attendere su entrambi questi mercati. Se vuoi investire, invece, c’è una terza area geografica per la quale il trend è appena partito ed è la zona euro. Qui ha senso entrare poiché il punto di partenza di un possibile (ma ricorda MAI CERTO) trend rialzista è appena stato sorpassato.

Quando investire in borsa?

Ora so che cosa stai per chiedermi. “Qual è il punto in cui inizia un trend?” Ci sono diversi modi per individuarlo, sempre con un certo ritardo, perché cogliere un rialzo nel punto di minimo è il desiderio che tutti gli investitori hanno ma che nessuno realizza.

Il modo più semplice (ma anche impreciso) consiste nell’investire in borsa quando la linea dei prezzi taglia la media dal basso verso l’alto e disinvestire quando accade il contrario. Purtroppo, però, questo metodo ha un gorsso limite: non distingue con sufficiente precisione i veri trend rialzisti da quelli che poi saranno dei movimenti laterali a somma zero.

Limitarti ad usare la media mobile ha il vantaggio di permetterti di investire in borsa nelle vicinanze del punto di minimo, ma ha il grosso limite di generare parecchi falsi segnali che si trasformano in altrettante perdite che alla fine ti incentiveranno ad abbandonare il modello.

Per questo motivo i più sofisticati trading system spesso partono dalla media mobile, ma poi la ‘correggono’ con il fine di limitare gli errori. Questo significa investire in borsa con un maggiore ritardo e disinvestire dopo che il massimo è stato superato, ma la strategia è più efficace per due motivi:

  • psicologicamente è più sostenibile, perché le operazioni che chiuderai in perdita saranno poche rispetto al solo uso della media
  • catturerai comunque tutta la parte centrale del trend rialzista mentre sarai fuori dal mercato alle prime avvisaglie di un trend ribassista.

Per tua fortuna non è necessario che perdi intere notti di sonno alla ricerca dei ‘correttivi’ da applicare alla media mobile per costruire un tranding system efficace e potente. E non devi neppure metterti a studiare statistica per imparare come calcolare le medie mobili.

Tutto è scritto qui ed è pronto all’uso per permetterti di raggiungere gli elevati rendimenti che i tuoi risparmi  meritano davvero…

Ti piace l’impostazione “trend following”? Ne usi un’altra? Fai sentire la tua voce scrivendo un commento!!

Un abbraccio fraterno

Giacomo

Share this

Comments

  • Nicola

    Io però sto seguendo i consigli di sunrise e sto facendo l’esatto opposto.
    Mi sono iscritto di recente ed ho comprato i due etf che ora segnali come un rischio.
    Ho invece tralasciato l’etf area euro segnalato come da non comprare e che qui consigli da comprare.
    Sto sbagliando tutto?

    • Giacomo

      @ Nicola
      Faccio un po’ di chiarezza a beneficio tuo e degli altri Amici. Non indico come un rischio i Paesi Emergenti e gli Usa in senso assoluto. Faccio solo notare che il trend è partito da un po’ e questo rappresenta un pericolo.
      Se hai seguito le indicazioni di Sunrise sei già entrato su entrambi gli ETF che citi (Usa ed Emerging market). Se dovessi entrare oggi attenderei un attimo.

      In ogni caso è bene fissare uno stop loss così da vendere se il trend si invertisse improvvisamente. Ad esempio un -8/10% a mio avviso va più che bene.

      Per quanto riguarda l’europa: il modello di trading di Sunrise è molto prudenziale e infatti il segnale di ingresso non è ancora scattato. Questo ritardo ha un vantaggio ed un limite. Il vantaggio deriva dal fatto che più tardi entri più è probabile che il trend sia effettivamente rialzista. Questo riduce notevolmente i falsi segnali.

      Il limite è che entri in ritardo rispetto al punto di minimo. Se utilizzi la sola media mobile entri prima in un mercato (il prezzo taglia la media mobile prima della mia trasformata) ma se il trend dovesse essere solo apparente e poi diventare laterale subiresti delle perdite perché un taglio successivo della media mobile indicherebbe che è ora di uscire.

      Per questo in Sunrise non siamo ancora entrati. Ho scelto di ritardare i segnali e di ‘perdere’ una parte del rialzo in favore della maggiore probabilità che il trend sia davvero impostato verso l’alto.

      Quindi hai fatto bene a comprare l’ETF sullo S&P 500 e quello sugli Emergenti. Se vuoi essere più prudente attendi l’ingresso sull’Europa al prossimo segnale. Entrare oggi anche su questo ETF NON E’ SBAGLIATO. E’ solo un approccio un po’ più aggressivo che dà risultati migliori della trasformata se il segnale è giusto.
      Se invece il trend dovesse ripiegare nella sinusoide laterale scatterebbe una vendita in perdita. La trasformata evita questo rischio perché genera segnali ‘tardivi’ ma, ripeto, fa perdere una parte maggiore del rialzo.

      Se non sono stato del tutto chiaro ti prego di riscrivere…

      P.S. Sunrise non è più disponibile a nuovi iscritti…

      • Tony

        Ho cercato informazioni sulla newsletter sunrise ma risulta non più diponibile…
        E’ corretto?

        • Giacomo

          @ Tony
          Ti ringrazio per l’interessamento, ma ti confermo che la newsletter Investment Sunrise non è più disponibile per la sottoscrizione…

  • luca

    salve dottore,
    durante la settimana finanziaria lei scrisse che da gennaio avrebbe attivato un servizio per monitorare i trend principali sui più importanti mercati mondiali. Questo servizio è già attivo? dove lo posso trovare? grazie

    • Giacomo

      @ Luca
      Il servizio purtroppo non è più al momento disponibile…
      Mi dispiace ma a causa di problemi tecnici è stato sospeso…

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo