I Migliori fondi di Investimento

Ecco i Migliori Fondi di Investimento Obbligazionari

Non solo i migliori fondi di investimento, ma anche un metodo per selezionarli!!

Sai già come investire, hai impostato una strategia coerente con i tuoi obiettivi e hai deciso di impiegare parte del tuo capitale in fondi obbligazionari.

Ora vuoi fare un passo ulteriore e ben sapendo che ci sono alcune insidie nell’investimento in questi prodotti, vuoi scegliere i migliori fondi di investimento.  Che cosa fai?

  • cerchi il fondo che ha reso di più in passato
  • investi solo in quello

Dico bene? Invece questo modo di procedere ti espone ad un rischio notevole che può essere eliminato in modo agevole come scoprirai dopo aver visto il video qui sotto:

Lo sapevi che?

  • il tuo bancario può AZZERARE le commissioni di sottoscrizione dei fondi? CHIEDIGLI di farlo!!
  • esistono più “classi” per ogni prodotto? I migliori fondi di investimento hanno le commissioni di gestione più basse. Scegli queste classi lasciando perdere quelle che non hanno commissioni di ingresso (azzerabili) ma pagano oneri più alti
  • Che puoi sottoscrivere a COSTO ZERO praticamente TUTTI i fondi disponibili in Italia e senza cambiare banca?
  • Che le stelle Mornigstar non hanno nessuna utilità pratica, da sole?

Eppure, sebbene sia difficile individuarli, esistono dei fondi comuni interessanti non solo in ambito obbligazionario ma anche e soprattutto per investire in azioni. Il punto è che se ascolti i consigli della tua banca finirai per sottoscrivere i prodotti “delle casa” o delle poche grandi società disponibili.

Mentre spesso i migliori fondi di investimento sono gestiti da società piccole che quasi nessuna banca colloca.

Il corso Investment Training ti insegnerà come individuare i migliori prodotti sul mercato e come sottosciverli senza pagare commissioni e restando presso la tua banca attuale. In solo 9 mesi di corso diventerai un professionista dei tuoi investimenti.

Fai circolare la formazione finanziaria di qualità. Insegna ai tuoi amici come investire in modo Consapevole, Semplice ed Indipendente condividendo questo post su Facebook o inviandolo via email ad un amico.

Buona formazione!!

Giacomo Saver, il pioniere dell’Investimento Consapevole

Share this

Comments

  • moon walker

    Ciao Giacomo

    Cosa accade quando il manager principale di una casa di investimento se ne va da un’altra? Quali sono i rischi di investire in un fondo di questo tipo dopo la dichiarazione e quali dopo?

    Es. Invesco-Woodford

    Grazie

    • Giacomo

      @ Moon
      Ottima osservazione. Diciamo che la continuità del gestore è fondamentale per ‘dare un senso’ ai rendimenti passati del fondo. E’ vero, da un lato, che c’è un “comitato investimenti” formato da più persone che stabilisce le linee guida strategiche di tutti i fondi della Casa, ma è altrettanto vero che il gestore ha una buona responsabilità nei confronti delle performance ottenute.

      Il punto è che non sempre gli investitori sono a conoscenza del fatto che il gestore è cambiato e questo può avere conseguenze negative sul comportamento del fondo. Non è l’annuncio a creare scompiglio (non si tratta di una dichiarazione riguardante una società quotata che può destabilizzarne le quotazioni) ma ciò che avverrà dopo quando i risultati saranno magari inferiori a quelli precedenti.

  • Elena

    Buongiorno,
    e per chi ha un conto online e’ possibile farsi azzerare le commissioni d’ingresso?

    • Giacomo

      @ Elena
      In linea di massima i conti on line prevedono già la possibilità di sottoscrivere fondi con commissioni di ingresso scontate o azzerate. Se ciò non è possibile provi a contattare la banca. Di solito è comunque possibile, se non è già previsto di default. un caro saluto.

  • Antonio

    Ciao Giacomo,
    ti seguo ormai già da diverso tempo, però leggendo i tuoi articoli precedenti mi era sembrato di capire che investire in fondi a gestione attiva non è tanto conveniente, vuoi per le commissioni di gestione vuoi perchè dalle analisi storiche si è visto che i fondi in genere rendono meno addiritura dei titoli di stato, considerando la stessa durata. Non sarebbe meglio investire in ETF ?
    Un caro saluto.

    • Giacomo

      @ Antonio
      Non sempre. Diciamo che se riesci ad individuare i migliori fondi a gestione attiva e a sottoscriverli senza pagare la commissione di ingresso, ha senso anche orientarsi verso questi prodotti. che in ogni caso vanno seguiti per valutare la continuità della buona gestione.

      Al contrario se non hai la possibilità di sottoscrivere i migliori prodotti e di farlo senza pagare commissioni di ingresso allora è meglio lasciare perdere e stare sugli ottimi ETF.

      Un abbraccio…

  • geo

    Egr.Dott.SAVER,
    in questi giorni abbiamo trattato di strumenti (Conti Deposito, BFP indicizzati, BTP Italia e BTP indicizzati) il cui livello di rischio si può considerare “basso” e come tale sono i rendimenti, che quantomeno però ci permettono di proteggere il nostro capitale.
    Ma l’appetito vien mangiando e col tempo è naturale si è tentati ad azzardare per cercare di meglio e per questo, soprattutto in finanza, per ottenere qualcosa in più bisogna necessariamente prendere qualche rischio.
    Se proseguiamo con la scala di rischio troviamo i Fondi Comuni di Investimento.
    Lei da tempo ci sconsiglia di investire in questi strumenti per i soliti motivi: prodotti cari e inefficienti, da evitare, mentre per i bancari sono i prodotti a loro più convenienti.
    Il mercato offre una vastissima gamma di alternative ma non tutti i Fondi comuni però sono uguali e ugualmente adatti a tutti e districarsi è veramente difficile.
    In questa sede so che non può dare consigli personalizzati, evito quindi di richiederLe pareri su singoli investimenti che mi espongano ad un garbato ammonimento, ma come anche spiega nel post, se possono essere una buona opportunità per chi come me ha deciso di impiegare parte del proprio capitale in questi strumenti.
    Grazie, come sempre,
    GEO

    • Giacomo

      @ Geo
      Come ho scritto rispondendo ad un Amico che l’ha preceduta nei commenti, è vantaggioso investire in fondi comuni a patto che:

      a) la selezione dei singoli prodotti sia coerente con gli obiettivi di investimento e la strategia generale di portafoglio
      b) si sia effettivamente in grado di usare una metodologia di analisi robusta che permetta di identificare i prodotti che hanno le probabilità più alte di battere il loro benchmark
      c) si possano sottoscrivere gli stessi fondi a commissioni zero presso la propria banca
      d) si segua nel tempo l’andamento del fondo per verificare che lo stesso continui ad andare ‘bene’ rispetto al mercato di riferimento.

      Trattiamo il tema della selezione dei fondi migliori all’interno del corso investment training e dedicheremo un webinar dal vivo in streaming proprio a questo argomento nel corso dell’anno.

  • Gemma

    Buona sera dott. Saver,

    sta pensando a una newsletter dedicata ai migliori fondi?

    Grazie.

    • Giacomo

      @ Gemma
      Francamente non ci avevo mai pensato. Vuole forse dire ad un portafoglio di fondi in cui suggeriamo i prodotti migliori modificandoli nel corso del tempo?
      Grazie per l’idea :)

  • Matteo

    Ciao,
    scusa non ho capito per quale tipo di investitori possono essere utili le analisi giustissime che fai nel video sopra investitori nel breve periodo immagino vero?
    grazie

    • Giacomo

      @ Matteo
      Sono utili a tutti coloro i quali vogliono scoprire come scegliere i fondi migliori.
      se vuoi sapere tutto sui fondi di investimento e disporre di un metodo efficace per selezionarli, non prendere impegni per la sera del 12 novembre:

      http://www.segretibancari.com/webinar-dal-vivo/

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo