BCE-tassi

SMP, tassi e riserva: come opera la BCE

Gli strumenti di politica monetaria della BCE: SMP, tassi e…

La BCE ha tre potenti leve per manovrare la politica monetaria: la riserva obbligatoria, i tassi e il SMP. In particolare quest’ultimo…

La BCE è stata la protagonista indiscussa delle vicende che hanno riguardato la crisi dell’euro nelle  ultime settimane. Ma che cosa sai tu della Banca Centrale? E come può questo istituto influenzare il valore dei tuoi investimenti? Questo post è dedicato al ruolo ed agli strumenti di cui dispone la BCE.

Ed al termine saprai come la BCE attravero il SMP entra nelle tue tasche. Buona lettura!

Il ruolo della BCE

Una Banca Centrale ha due compiti essenziali:

  • la gestione della politica monetaria
  • la vigilanza sul sistema bancario

Mentre il secondo ruolo spetta al SEBC (ossia alle banche centrali dei singoli stati), la politica monetaria dell’area euro è affidata alla BCE. Essa interviene attraverso tre strumenti che ora stai per scoprire. Prima però, permettimi di ricordarti il funzionamento di una qualunque banca commerciale (quella presso la quale hai il conto, tanto per capirci).

Le banche raccolgono denaro dai risparmiatori per prestarlo a Stato ed imprese, in linea di massima. L’equilibrio del singolo istituto si basa sulla bassissima probabilità che tutti i risparmiatori chiedano indietro i propri soldi nello stesso momento. E’ proprio grazie a ciò che le banche possono tenere solo una parte di quello che raccolgono ed imprestare il resto.

Ogni istituto può tenere la scorta di liquidità che preferisce, ma con un limite minimo che deve essere depositato presso la BCE. Questo minimo è la riserva obbligatoria. Ma come può la BCE intervenire sul sistema bancario attraverso questo meccanismo?

La riserva obbligatoria e i tassi

Tanto più alta è la porzione dei depositi che devono restare in forma liquida presso la Banca Centrale, minore è la quantità di credito che le banche possono erogare. Per cui un innalzamento del coefficiente significa una restrizione del credito e viceversa.

La BCE remunera i depositi presso di sé ad un tasso, detto “tasso per i depositi” che attualmente è pari a zero. Questo vorrebbe incentivare le banche a non tenere scorte liquide presso la BCE ma a prestarle alle imprese in cambio di tassi di interesse positivi.

La sfiducia che gli istituti nutrono uno nei confronti degli altri, però, di fatto fa sì che ingenti somme di denaro restino infruttifere presso la Banca Centrale piuttosto che essere prestate. E’ lo stesso meccanismo di chi rifiuta ogni tipo di investimento sicuro per paura di perdere e tiene i soldi in casa. Altri due tassi importanti sono il tasso di partecipazione alle operazioni di rifinanziamento principali ed il tasso di rifinanziamento marginale.

Dato che non hanno impatti significativi sul tuo portafoglio, non entreremo in dettaglio. Diciamo solo che i tassi della BCE hanno un ruolo segnaletico nei confronti del mercato perché esprimono l’orientamento della Banca Centrale in termini di politica monetaria.

SMP

Il Security Market Program (SMP) è quello che ti tocca più da vicino. Sì, perché è proprio in questo ambito che la BCE comprerà i titoli di stato italiani con scadenza fino a tre anni calmierando lo spread. Ma può farlo? La BCE può intervenire sul mercato della moneta non solo attraverso gli strumenti che abbiamo visto, ma anche con operazioni di mercato aperto, ossia con acquisti o vendite di titoli del debito pubblico.

Ovviamente al momento dell’attivazione degli acquisti SMP la BCE immetterà liquidità nel sistema economico, poiché creerà moneta per regolare gli acquisti. E in questo modo la politica monetaria diventerà espansiva. Se il SMP fosse “al contrario”, ossia finalizzato alla vendita dei titoli in portafoglio, la BCE toglierebbe liquidità dal sistema, ma farebbe scendere i prezzi dei bond e risalire i tassi. Questa relazione è molto importante ed è uno dei pilastri della strategia di investimento che ti permetterà di fare un salto di qualità.

La maestria di Draghi è stata di fare passare come SMP le operazioni di acquisto sistematico di bond pubblici, in modo da calmierare gli spread senza monetizzare i debiti degli Stati “cattivi”. Se la BCE compra bond, infatti, non solo ne abbatte i rendimenti riducendo in questo modo gli spread e l’onere del debito stesso, ma recide anche la speculazione che sa di avere un ostacolo insormontabile.

I ribassisti hanno risorse limitate, la BCE no. E questo disincentiverà chi specula contro l’Euro e contro il debito pubblico italiano (e non solo) dal continuare. Ora che hai appreso come la BCE attraverso tassi, riserva e SMP sia “l’angelo custode” dei tuoi investimenti, sarai più fiducioso/a per il futuro?

Un abbraccio

Share this

Comments

  • Enrico

    Ciao Giacomo,
    Volevo sapere: cosa vuol dire esattamente che l’intervento della BCE sarà “sterilizzato”? In questo modo non dovrebbe concorrere a generare inflazione… o sbaglio?

    • Giacomo

      @ Enrico
      Significa che sarà compensato con un’operazione di segno opposto volto a togliere la liquidità immessa nel sistema con l’acquisto dei bond italiani e spagnoli :)

  • Enrico

    Lo so, lo so… sono seccante… ma ti faccio una domanda secca: Ha senso “oggi” vendere un ’19 BTPi ( a +11%) e acquistare un ’26 BTPi?
    Grazie…. scusami, ma non posso aspettare gennaio!!!! eheheh

    • Giacomo

      @ Enrico
      Dipende… se non hai bisogno di soldi sì conviene perché allungando la scadenza aumenti anche il rendimento…

    • Riccardo

      Io qualche giorno fa ho venduto lo stesso titolo con una plusvalenza molto simile, circa 10%, ma ho reinvestito tutto in un cct 2016 e starò tranquillo per un pò garantendomi una buona protezione del capitale su quella posizione. Ho preferito restare sul breve perchè penso che il rendimento dei titoli oltre 2020 oggi non sia tale da ripagarmi il rischio della durata. Se dovesse rasserenarsi la situazione ulteriormente molto probabilmente lo terrò sino a scadenza, ma se dovesse tornare il panico allora potrei liquidare la posizione e puntare sul lungo di nuovo. Vedremo. Questo giochino l’ho già fatto lo scorso novembre e lo scorso giugno e mi è andata bene. D’altra parte come si dice: vendi tutto quando la gente stappa bottiglie mentre inizia a comprare quando vedi il panico nelle strade! ;-)

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo