Forex e Truffe on line

Forex con Broker On Line? NO GRAZIE!!

Due Clienti hanno perso i loro soldi affidandosi a Broker Esteri non abilitati

Nell’audiomessaggio che puoi ascoltare, cliccando sul tasto PLAY qui sotto, scoprirai come evitare di perdere 3mila euro come è accaduto a due miei clienti.

Buon ascolto…

Share this

Comments

  • Danilo

    Ciao Giacomo, il problema che in Italia non ci sono broker specifici italiani per il mercato del forex e le banche vedi Fineco la migliore per tradare nel forex, ha spread altissimi che spesso portano ad avere risk reward sfavorevoli per aprire operazioni su quel determinato cross o cambio.
    I broker esteri dal mio punto di vista sono l’unica soluzione, ma devono avere la garanzia Consob o meglio Fsa inglese o Nfa americana, devono avere una filiale in italia possibilmente con servizio call center in italiano e possibilmente con conto segregato presso una banca italiana…. ci sono broker esteri molto seri che danno garanzie fantastiche…certo non promettono ricariche ne leve 1/500 che sono i classici specchietti per le allodole dei broker esteri con sedi in stati offshore come da te descritti.
    Con questi broker esteri è possibile aprire conti con spread ridotti che favoriscono operazioni anche di scalping e comunque di tecniche a breve termine e permettono anche operazioni di lungo termine lasciando più posizioni aperte anche per mesi se serve grazie al rollover.
    Un broker serio è ECN possibilmente, cioè passa tutte le tue operazioni al mercato…perchè ci sono anche broker Market maker che non passano realmente le operazioni al mercato, ma spesso se vedono che il loro trader è inesperto o usa una tecnica un po’ spinta al rischio, tendono a non passare le operazioni al mercato ma al garantire loro il buon fine dell’operazione….detta in parole povere….il broker cerca di spelare il suo (trader pollo) regolarmente non accontendandosi dello spead ma portandogli via anche il capitale aprendogli una piattaforma demo del tutto uguale a quella reale dove lui comunque garantisce i soldi vinti dal trader.
    Quasi tutti i broket sono market maker…ci sono pochi broker Ecn. Ma comunque ci sono broker esteri super affidabili e alcuni di loro fanno anche da sostituto d’imposta se apri un conto amministrato presso di loro.
    Un’abbraccio Giacomo

    • Giacomo

      @ Danilo
      Grazie per il tuo intervento, molto tecnico e preciso. Credo che gli Amici che ci leggono e che conoscono la terminologia del Forex e dei mercati riceveranno molti spunti di riflessione utili leggendo ciò che hai scritto. Se vuoi puoi anche fare il nome di qualche broker estero serio. Un collega usava tempo fa Activetrade e non ha avuto problemi con il riavere indietro i prorpi soldi. Ti riferivi anche tu a loro?

      • Danilo

        Volentieri Giacomo, personalmente conosco 3 broker esteri che hanno servizio di assistenza telefonica e di mail in italiano e che considero di qualità:
        – Activtrade : con questo broker market maker io stesso ho un conto reale, fatto con bonifico su loro conto italiano Unicredit. il broker ha nei suoi punti di forza, la possibilità di fare da sostituto d’imposta e l’uso della piattaforma metatrader4 la più usata e conosciuta nel mondo del forex. Punto negativo la mt4 non è allineata all’orario americano, ovvero le candele più viste in assoluto nel mondo dove la daily chiude alle 23 italiane e le candele 4h chiudono alle: 03.00-07.00-11.00-15.00-19.00-23.00 è importante vedere i segnali candlestick giusti.
        – FXCM : è un broker americano con filiale in Italia, usa una piattaforma di proprietà molto ben fatta con candele allineate al mercato americano. Ha spread discreti come activtrade e ha la versione mobile per telefoni fantastica. Ogni mattina alle 9.30 invitano i loro clienti demo e reali a partecipare al webinair mattutino, dove analizzano i vari segnali notturni e i possibili scenari della giornata di trading. Ho partecipato a dei loro seminari e sono persone molto serie.
        -Dukaskopy: è il leader svizzero per il forex, ha una piattaforma di proprietà la jforex un po’ complicata per un neofita e le candele non sono allineate alla chiusura dei mercati americani. E’ un broker Ecn con spread molto ridotti su numerosi cambi e cross, ma a differenza degli altri 2 fa pagare commissioni sull’apertura dell’operazione ( sono nell’ordine di 1 pip in genere) che comunque mantiene il broker il migliore per il rapporto spread/operazione in genere. Garantisce pure i gap positivi spiego meglio: se la domenica il vostro cambio in cui avevate un’operazione aperta apre 50 pips sopra e voi avevate un take profitt 30 pips sopra la chiusura del venerdi…dukaskopy vi paga anche i 20 pips superiori…non è da tutti fidatevi.
        Il problema delle candele non allineate al mercato americano lo si può risolvere facilmente con conti demo di broker che hanno la loro versione corretta: personalmente conosco Alpari, fxdd e Fxcm che hanno le candele aggiornate al mercato americano, ma a differenza dei 3 sopra non conosco bene e quindi non mi sento di consigliare la versione reale per fxdd e alpari anche se possono essere serissimi. Io li uso in demo per i segnali. spero di essere stato d’aiuto e studiate il forex è un mercato fantastico, ma studiatelo con gente seria verso la quale sono sicuro Giacomo vi potrà indirizzare…buon weekend.

  • stefano

    Il broker xforex chiede addirittura di inviare fotocopia fronte retro della carta di credito insieme ai documenti per aprire il contovi sembra una procedura corretta?
    ?

  • Andrea

    Qualcuno di voi conosce XTB?

    Cosa ne pensate in generale del forex? E’ un buon metodo d’investimento (dopo una lungo e paziente training)?

    Grazie

    • Danilo

      Non conosco il broker, ma rispondo alla tua domanda se il forex è un buon metodo d’investimento fatto un buon training con professionisti e ti dico SI.
      L’importante è non bruciare le tappe e prima ancora di aprire un’operazione, è importante saper calcolare quanto sarà la tua massima perdita. Quindi Money management e risk reward.
      Non occorre stare ore davanti allo schermo per fare forex, ma prima occorre studiare, studiare e fare tanta Demo per imparare la tecnica e applicarla regolarmente, possibilmente tenendo un diario di training dove poter scrivere il perchè si è entrati ed eventuali errori commessi. Con metatrader è possibile collegare il proprio conto demo o reale a myfxbook un sito gratuito per il diario di training che vi tiene aggiornato sulla vostra equity e percentuali di perdite e profitti dove per ogni ingresso si possono inserire le foto dei grafici dell’ingresso.
      In partenza non è importante il broker se si opera in demo, ma se non avete studiato il forex e siete neofiti lasciate perdere di aprire un conto reale perchè al 95% perderete.
      Potrete valutare correttamente gli ingressi magari, ma magari non sapete calcolare il numero di microlotti massimi che potete fare per quel trading.Magari vi va bene e questo poi sarà il vostro problema maggiore perchè vi convincerete che la vostra tecnica di calcolo dei lotti è corretta.
      Il broker si sceglie dopo che si ha deciso che tecnica utilizzare. Se volete operare con tecniche a breve termine(scalping e intraday) lo spread sarà importantissimo che sia minimo e allora un broker ecn sarà indispensabile, mentre se operate con tecniche lunghe(daily aperti anche per giorni) un broker market maker può andare bene. L’importante è scegliere un broker serio: con assistenza in italiano, buon numero di cambi/cross tradabili a basso spread, regole certe sull’applicazione del margin call,se è iscritto a organi di vigilanza, non offshore.
      Il margin call è il livello al quale il broker inizia a chiudere le tue operazioni in perdita. Di solito sono allineati su un 20-30% del capitale. Quindi con un conto di 1.000 euro arrivati ad un’equity di circa 300 euro il broker per tutelarsi inizia a chiudere le tue operazioni in perdita.
      Tanti poi non sanno che esiste lo spread che se è di 4 pips ad esempio su quel cambio, come voi aprite l’operazione facciamo l’esempio di 1 lotto, voi non partite da 0 ma bensì da circa -40….lo spread.
      Il forex è fantastico ma va studiato e solo dopo grazie al suo utilizzo potrete costruirvi una rendita finanziaria costante nel tempo. Ma studiate e lasciate perdere le promesse dei broker all’inizio per incentivarvi ad andare in reale…
      Vedo che Giacomo ha a disposizione un webinair gratuito dove viene spiegato questo fantastico mondo….iscrivetevi e fate domande a gente preparata e vedrete che non resterete delusi da questo splendido mercato. Buon Forex a tutti.

  • Stefano

    Mi sento di condividere tutto ciò che ha detto Danilo…..è opportuno avere le giuste conoscenze e aggiungerei anche il giusto equilibrio e una maniacale disciplina prima di avventurarsi nel fantastico mondo del Forex che ha mio avviso dà tantissime opportunità ma solo se si è studiato ….se si sà impostare un ottimo money management….e se si segue sempre alla lettera il piano che ci siamo preparati stando ore ….ore ….e ore davanti ai grafici in Demo…..e dopo aver trovato dei validi riscontri….e ponderato le occasioni con la giusta freddezza….e non dimenticate mai una cosa ….non avere mai fretta…..il mercato sarà li..domani tra una settimana mese o anno……

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo