postafuturo-multiutile

Investimenti Postali da Evitare: Postafuturo Multiutile

Postafuturo Multiutile fa parte dei nuovi investimenti postali da evitare

Dietro l’apparente convenienza di Postafuturo Multiutile si celano sottili e taglienti ganasce pronte a macellare i tuoi risparmi. Questi investimenti postali sono proprio da evitare.

postafuturo-multiutileCi risiamo! Tra gli investimenti postali buoni spuntano quelli cattivi, allo stesso modo in cui in un bosco autunnale si mischiano funghi buoni e fumi velenosi. Il prodotto in questione che, ti dico subito, farei bene ad evitare come l’influenza d’inverno, si chiama postafuturo multiutile.

Ma che cosa c’è di così terribile in questo investimento postale? Quali sono le motivazioni concrete per cui ti consiglio di evitare di sottoscrivere questo prodotto? Ti prometto che quando avrai terminato di leggere questo post, saprai tutto sugli investimenti postali assicurativi.

Postafuturo multiutile: aspetti tecnici

Il contratto che le poste stanno proponendo ai clienti in questi giorni non è un vero proprio investimento. Si tratta, infatti, di un contratto misto composto da una componente di capitale che sarà pagata alla scadenza se il cliente sarà in vita, e da un capitale pagato agli eredi se il risparmiatore morirà prima della scadenza del contratto.

Tralasciando il fatto che il fascicolo informativo disponibile sul sito delle poste è fermo all’emissione di postafuturo multiutile del 2012 entriamo in dettaglio sinteticamente delle condizioni:

  • Investimento minimo € 2500 per versamenti una tantum e € 50 al mese per investimenti periodici
  • Rendimento minimo garantito applicato al premio versato al netto dei costi 1,50% lordo annuo
  • Il capitale assicurato la scadenza è pari alla somma dei premi versati rivalutati al netto dei costi
  • Durata del contratto compresa tra un minimo di 20 e un massimo di 40 anni costi gravanti sul contratto dei crescenti a partire dal 3,25%

Investimenti postali opachi

Uno degli aspetti fondamentali che devi considerare quando ti appresti a fare degli investimenti sono i costi. Gli oneri, infatti, contribuiranno a ridurre il rendimento finale dei tuoi investimenti.

Tanto maggiori sono i costi che paghi tanto minore sarà il rendimento finale che otterrai.

Così come accade per le polizze vita vendute in banca, anche postafuturo multiutile presenta costi esorbitanti: il 3,25% di onere iniziale significa che sul € 100 versati solo 96,75  saranno investiti, (senza considerare il diritto fisso) con la conseguenza che il tasso minimo dell’1,50% si applicherà solo sul premio netto!!

I premi versati sono investiti nella gestione separata che, a sua volta, non fa altro che acquistare i comuni titoli di Stato.

Non solo: non tutto il rendimento ottenuto dalla gestione separata di postafuturo multiutile ti sarà riconosciuto. Dai risultati ottenuti, infatti, la posta tratterrà 1,20% come ulteriore costo annuo. In altre parole, se la gestione separata renderà il 3% a te verrà riconosciuto l’1,80%. Ma quanto ha reso negli anni la gestione separata di postafuturo?

La tabella qui riportata dimostra come i rendimenti ottenuti dai clienti sono stati nettamente inferiori a quelli dei titoli di Stato:

postafuturo-multiutile

Postafuturo multiutile: una trappola pronta a scattare

Immagine di avere improvvisamente bisogno delle somme investite in postafuturo multiutile. L’operazione mediante la quale richiede indietro i tuoi soldi prima che sia giunta la scadenza del contratto si chiama riscatto.

Esso può essere richiesto dopo un anno di decorrenza del contratto senza costi aggiuntivi. Questo fatto, che indubbiamente rappresenta un passo avanti rispetto le forti penalità applicate da contratti simili venduti in banca, non deve farti fuorviare.

Il costo iniziale del 3,25% minimo che paghi all’atto di sottoscrizione, rappresenta un costo vivo che sarà recuperato solo a patto che il contratto rimanga in essere per alcuni anni. In un contesto di tassi di interesse bassi, infatti, è difficile immaginare che il rendimento riconosciuto agli assicurati supererà di molto l’1,50% minimo garantito. In una siffatta ipotesi dovrai attendere il termine del terzo anno per rientrare in possesso dei soldi investiti.

Infatti:

  • premio versato lordo: 2.500 €
  • premio netto investito: (2.500 – 26 € diritto fisso) – 3,25% di 2.474 = 2.393,59 €
  • 2.393,59 * (1,015)^3 = 2.502,93

BINGO!!

“Come posso investire oggi in modo sicuro e diversificato, una volta compreso che Postafuturo Multiutile è da evitare?” Per aiutarti a costruire un investimento su misura per te a basso costo e al riparo dalle trappole sono a tua disposizione.

Quanti dei tuoi amici rischiano di cadere in trappola? Tu puoi aiutarli a difendere i loro soldi. Condividi questo post!!

Alla prossima,

Share this

Comments

  • Robin

    Buongiorno Giacomo,

    Articolo come sempre molto ben fatto con consigli sempre mirati.
    Devo dire che mi resta sempre l’amaro in bocca a leggere le quotidiane fregature disseminate come trappole per i topi in cantina. E i topi puntualmente ci cascano. Almeno la maggioranza……………
    Da un anno esatto ho cominciato ad interessarmi direttamente dei miei risparmi e devo dire che ho impegnato una montagna di tempo nei primi 6 mesi ( 3/4 ore ogni giorno) ma ne è valsa la pena.
    Per fare solo un piccolo esempio, restando sul caso di questo investimento postale, delle fregature che danno ai risparmiatori basta pensare che con un paio di ETF “giusti” in 2 giorni si porta a casa il rendimento che le poste (e non solo) danno in un anno. E non aggiungo altro perchè Lei sa meglio di me come funzionano le cose. Io che “giro” numeri e grafici dal 1980 non finirò mai di meravigliarmi della “creatività” umana……….mai!!!!!

    • Giacomo

      @ Robin
      La tua testimonianza andrebbe scolpita nella pietra. Mi permetto solo di mettere in evidenza i passaggi chiave del tuo commento:

      a) apprendere le nozioni necessarie per investire con successo COSTA sia in termini di materiale (ebook, libri,corsi e quant’altro) sia in termini di tempo e di fatica. Per i primi tempi ci si immerge in una nebulosa e si sperimenta un senso di frustrazione perché tutto sembra essere complicato. Superata questa prima fase, TIPICA DELL’APPRENDIMENTO, si inizia a raccogliere i frutti che sono duraturi e ripagheranno di tutte le fatiche fatte.

      b) Ottenere rendimenti maggiori di quelli pagati dai prodotti finanziari ‘di seconda scelta’ collocati da Banche e Poste in molti casi è davvero semplice. Basta eliminare i costi e usare strumenti efficienti per investire negli stessi mercati proposti ma con maggiore soddisfazione economica.

      Sono felice che tu sia “arrivato” e ti ringrazio per essere qui con me su questo blog. A presto e buona giornata!!

    • alessandro

      Ciao Robin mi chiamo Alessandro… posso permettermi di chiederti qualche dritta su ETF e azioni? magari se riesci anche ad indicarmi quali dati importanti sono da controllare e tenere in considerazione per scegliere questi strumenti d’investimento a rischio un po piu elevato… grazie per qualsiasi informazione riesci a darmi.buona giornata

  • GIOVANNI

    sempre all’occhio sulle fregature….

  • Roberta

    Grazie ancora di queste delucidazioni (anche a me è stato proposto questo prodotto). Invece di questo, cosa ne pensa?
    https://bancopostaonline.poste.it/bpol/BANCOPOSTA/PBLC/Titoli/BancaIMI_TassoMistoBancoposta/Download/A4.pdf
    E’ una obbligazione IMI, per i primi due anni 4,60% annuo lordo. Dal terzo al sesto anno euribor 6m + 2,00%
    con un minimo del 2,45% ed un massimo del 4,60% annuo lordo.

    • alessio

      Stai attenta ,e’ un ‘ obbligazione strutturata ,le poste fanno solo da collocatrici(guarda quanto e’ la percentuale che trattengono , a occhio direi il 2,5%,che ti andrebbe a inficiare il rendimento del primo anno), tieni poi conto della tassazione al 20%sulle cedole.Preferirei i CCTEU se volessi dei titoli indicizzati all’ euribor, o altrimenti per il rischio che corri con un ‘obbligazione bancaria il rendimento netto dovrebbe essere ben maggiore.Quei rendimenti sono molto simili a normalissimi Btp.

    • Giacomo

      @ Roberta

      Mi associo a quello che ti ha scritto Alessio, che ringrazio. Tra l’altro seppure collocata in Posta questa obbligazione è emessa da Banca IMI e potrà essere comprata sul mercato a prezzi inferiori a quelli del collocamento. Tieni presente che il mercato ‘scorpora’ subito le commissioni di vendita per cui il suo prezzo scenderà, di solito, nella stessa misura.

  • Rosanna

    Buongiorno,

    apro rinnovando i complimenti per le iniziative e lo scope del sito.

    Volevo raccogliere un pò di coomenti/feedback su un altro prodotto postale : postaprevidenza valore ( fondo pensione).
    Quali sono le cose buone e quali in particolare le cattive.
    Se si ha intenzione di mettere “qualcosa da parte” per i tempi che verranno quale prodotto sarebbe consigliabile e comunque il più affidabile per sicurezza e rendimento?
    Cosa ne pensate invece di Fondo Cometa facendo parte del Metalmeccanico?
    Grazie mille

    • Giacomo

      @ Rosanna
      La ringrazio per i complimenti e lascio la discussione aperta. Gli argomenti citati sono molto vasti e scrivere un commento approfondito qui vorrebbe dire dilungarsi troppo e lo spazio per i commenti non mi pare il luogo adatto. Le dico solo che il fondo pensione postale è il meno peggio di molti altri, ma a mio avviso in linea di massima è comunque da evitare. Parliamo del fondo cometa in questo post. http://www.segretibancari.com/trappole-finanziarie/il-fondo-pensione-cometa-e-valido-per-la-previdenza-integrativa/ e ora la parola a Voi…

    • alessio

      @Rosanna

      Tenga stretto il TFR.Per maggiori informazioni http://www.beppescienza.it e chiaramente gli e-book di Giacomo,con una piccola spesa evitera’ di scottarsi.

  • alessandro

    Buongiorno Giacomo e grazie in anticipo per le informazioni utili che spesso leggo sul suo sito. Volevo farle una domanda specifica sulla mia situazione economica d’ investimento che magari potrebbe tornare utile anche a tanti altri lettori a lei affezionati. Ho a disposizione circa 70000 euro che nelle prossime settimane ho deciso di disinvestire dai conti deposito che avevo aperto l’anno scorso, vista la situazione tassi in discesa libera reputo ormai poco convenienti questa forma d’investimento che fino a qualche mese fa ancora riusciva ad essere competitiva (con tassi che arrivavano anche al 5% lordo), ora si fa fatica a trovare qualcosa al 3,5-3,7% lordo. Sul fronte titoli di stato e buoni postali indicizzati piu o meno vedo che le cose sono simili, se non addirittura peggiori,e non mi sembra ci siano buone prospettive di miglioramento neanche per il futuro. Anche se ho letto qualcosa sul suo sito in cui sconsigliava le polizze assicurative ho comunque investito una piccola cifra su una polizza d’investimento assicurativo che dovrebbe (visto che si parla di stime dell’anno precedente) assicurarmi un 3,70% lordo (con tassazione però del 12,50%, inferiore quindi a quella dei conti deposito ed esente da bollo), al netto delle spese relative alla polizza , una percentuale d’interesse quindi in teoria non male visto il nuovo scenario e l’offerta dei titoli di stato e conti deposito. Ora passo alla domanda, di questi 70000 euro che vorrei investire, qualcuno (non una banca) mi ha parlato abbastanza bene dei fondi bilanciati ( in particolare di profilo equilibrato arancio di ing), cosa ne pensa di questo fondo? richiede un TER dell’1,55%. Avrebbe, in alternativa,qualche fondo bilanciato da suggerire e che ritiene valido ad un investimento di rischio medio/medio-basso e con un TER accettabile? Ha qualche altro suggerimento su come e dove investire quei 70000 senza rischiare troppo ed avere un interesse accettabile? una piccola parte di quei 70000 (circa 10000 euro) vorrei investirli in azioni o in ETF, ha qualche suggerimento su qualche azione sottostimata o che non ha ancora (a suo parere) ottenuto giustizia e che consiglia di acquistare? Oppure avrebbe qualche suggerimento su quali sono i parametri piu importanti da verificare nel pedigree di un’azione per riuscire a definirla interessante ed acquistabile? Mi rendo conto che la mail è lunga e piena di domande, non mi aspetto miracoli e ringrazio in anticipo per l’eventuale risposta. Saluti.

    • Giacomo

      @ Alessandro

      La ringrazio per i complimenti. In linea di massima sconsiglio sempre l’investimento in fondi comuni, anche bilanciati, perché essi sono gravati da costi notevoli che ne riducono i rendimenti. Se un gestore deve partire con un -2% all’anno che se ne va in commissioni, lei capisce subito come o è particolarmente bravo o con il trascorrere degli anni finirà con l’ottenere un risultato inferiore a quello dello stesso mercato in cui investe.
      E’ impossibile rispondere in dettaglio a tutte le sue domande, interessanti ma meritevoli di approfondimenti.

      Le segnalo quindi un paio di risorse utili dove potrà trovare risposte concrete ai suoi dubbi. Per ciò che riguarda la scelta delle azioni, dei fondi e degli ETF, ne discutiamo ampiamente all’interno del corso Investment Training nel quale dedichiamo parecchie lezioni alla scelta delle azioni, dei fondi e degli ETF:

      http://www.formazionefinanza.com/corsi-on-line/investment-secrets/

      Se invece ha bisogno di una consulenza pratica su come investire, le segnalo questo:

      http://www.segretibancari.com/consulenza

      Un caro saluto e a presto!!

    • david

      Buon giorno io questo problema lo avuto qualche mese fa .poi mi stato consigliato di investire i miei soldi in un prodotto svizzero come resa il 7% con costi bassisimi con vincolo 3 anni.capitale garantito +resa annua.buono??

      • Giacomo

        @ David
        Francamente mi sembra un po’ tanto il 7% di interesse sui franchi svizzeri. E’ sicuro che non si tratti di qualche bond particolarmente rischioso denominato nella valuta svizzera?

  • gianfranco

    Egr.Dott.SAVER,
    ho appena appreso della collocazione di POSTE ITALIANE di una OBBLIGAZIONE SENIOR 3,25% 06/2018.
    Cosa ne pensa?

    • Giacomo

      @ Gianfranco
      Il bond non è male ma ha un taglio minimo di sottoscrizione di 100.000 euro e quindi è destinato agli istituzionali e ai grossi investitori.

  • gianfranco

    Egr.Dott.SAVER,
    ho appreso di una nuova collocazione di POSTE ITALIANE.
    Si tratta di una OBBLIGAZIONE SENIOR 3,25% scadenza 06/2018.
    Cosa ne pensa?.
    Grazie per gli apprezzati consigli che ci riserva.
    Gianfranco

  • Loredana

    Mi dispiace che solo ora scopro questa paggina. Mia mamma, quasi ottantenne, mi ha fatto depositare i suoi risparmi in posta. Il conto e’ stato aperto 3 anni fa’ a nome suo ma io ho la doppia firma. Il funzionario, un ex alunno di mia madre ci ha consigliato Postafuturo multiutile. Pochi giorni fa’, mia madre voleva fare un prelievo e glielo hanno negato, dicendo che i soldi sono vincolati e che se fa’ un prelievo deve aspettare un mese e deve pagare una penalita’.
    Si scopre inoltre che, a sua insaputa, gli hanno fatto firmare una poliza vita di 20 anni.
    Il deposito inizziale era di 13.000 euro ma al momento ce se sono solo 12.500.
    Io vivo all’estero e qui’ le cose sono diverse, tutto e’ piu’ semplice, chiaro e meno complicato per i clienti.
    Ora vorrei chiudere questo conto, cancellare la poliza vita e denunciare il funzionario postale.
    E’ possibile che una persona venga ingannata cosi’ liberamente da un funzionario pubblico??
    Lei cosa mi consiglia? Grazie da Londra!

    • Giacomo

      @ Loredana
      Purtroppo le condizioni del contratto sono contenute nel fascicolo informativo che sua madre avrebbe dovuto leggere prima dell’adesione. Firmando ha dichiarato che la documentazione è stata consegnata e che ha accettato tutte le clausole, per cui anche una eventuale denuncia cadrebbe nel vuoto.
      Purtroppo, cara Loredana, l’UNICA cosa da fare è evitare di sottoscrivere polizze vita di qualunque tipo, per il futuro, e di formarsi ed informarsi (anche contattandomi per un parere gratuito) sulle caratteristiche di ciò che si vuole sottoscrivere PRIMA e non dopo…

      Mi perdoni per la ‘tirata di orecchie’, ma io la considero un’amica e quando un amico è in difficoltà gli apro gli occhi anche a costo di sembrare “rude”. Un caro saluto a lei e alla splendida Londra!!

  • Maurizio

    Buonasera, qualche giorno fa’ ho sottoscritto alle poste un contratto di assicurazione sulla vita (con versamento unico) con partecipazione agli utili nello specifico la (postafuturo partecipa special), devo dire che sono stato invogliato a sottoscrivere questa polizza dopo che ho visto il preventivo che simulava il guadagno della polizza portata a scadenza con i relativi interessi e poi c’è anche il rimborso da parte di postevita dei costi iniziali sostenuti con la maggiorazione del 50%, chiedevo se ho fatto un buon investimento? Posso stare tranquillo che non rimarrò deluso da questo investimento? In attesa di una sicura risposta cordiali saluti.

    • Giacomo

      @ Maurizio
      Dovrebbe per cortesia essere più specifico: che prodotto ha sottoscritto? In linea di massima le polizze vita sono da evitare, ma ciò non toglie che ci siano prodotti che valgono la pena di essere considerati. Ad ogni modo non si faccia MAI attrarre dalle ipotesi, che sono appunto tali, ma valuti SEMPRE ciò che può accadere ipotizzando diversi scenari.

  • maurizio

    Buongiorno la ringrazio per la sua risposta, ho sottoscritto alle poste versando in un Unica rata un contratto di assicurazione chiamato posta futuro partecipata special,e’ un prodotto valido e sicuro a detta del consulente dell’ ufficio postale dove lo sottoscritto,chiedevo se lei conosceva questo prodotto di investimento e se e’ da considerarsi un valido investimento,cordiali saluti e grazie ancora.

    • Giacomo

      @ Maurizio
      Purtroppo il suo investimento è ‘taglieggiato’ alla radice da una commissione del 3% sul versato. Ciò significa che almeno il primo anno di interessi se ne andrà solo per permetterle di recuperare i costi. Mi scusi per la franchezza, ma non me la sento di dirle che ha fatto un buon investimento.

      Polizze di questo tipo sono sempre da evitare.Se non sono ancora trascorsi 30 giorni dalla sottoscrizione le consiglio di chiedere il recesso dal contratto a mezzo raccomandata o rivolgendosi allo sportello dove l’ha sottoscritta.

      Per qualunque cosa sono qui per lei e le auguro buona giornata.

  • maurizio

    Buongiorno,la ringrazio per il suo consiglio infatti e’ quello che faro’ nei prossimi giorni,sempre rimanendo in ambito di risparmio postale che consiglio mi puo’ dare, come posso investire I miei risparmi?la ringrazio anticipatamente cordiali saluti.

    • Giacomo

      @ Maurizio
      Se desidera ricevere consigli personalizzati su come costruire un portafoglio composto solo da buoni postali, la prego di utilizzare questi recapiti per un contatto in privato. Un caro saluto.

  • Rox

    Buongiorno,
    due giorni fa ho sottoscritto una polizza con la Posta, più precisamente Postafuturo certo 2011; a detta della consulente si trattava di un buon investimento senza costi, eccetto quello iniziale. Tornata a casa ho fatto una ricerca su internet e ho subito capito che in realtà è una fregatura. Mi sono recata nuovamente presso l’ufficio postale per effettuare il recesso. L’impiegata mi ha fatto firmare una richiesta di recesso e mi ha detto che non c’era necessità di spedirla per raccomandata in quanto ha provveduto lei ad inviarla on line.
    Devo fidarmi o è meglio spedire la raccomandata? Premetto che io ora ho solo la copia del contratto in quanto l’originale lo ha trattenuto lei.
    Grazie
    Un saluto

    • Giacomo

      @ Rox
      Può fidarsi, ma per precauzione chieda una ricevuta scritta dell’avvenuta ricezione della richiesta di recesso. L’ideale è farsi apporre un timbro “per ricevuta” su una copia della richiesta di recesso che poi conserverà a casa.

  • disperata

    IO VORREI ANNULLARE IL CONTRATTO, ESISTE UN MODO PER ANNULLARLO? C E’ SCRITTO CHE SI PUO’ RECEDERE ENTRO 30 GIORNI……MA ORMAI SONO PASSATI PIU’ DI 30 GIORNI, INOLTRE, VI E’ SCRITTO CHE POSSO CHIEDERE IL RISCATTO PURCHE’ IO ABBIA 3000 EURO DI CAPITALE ASSICURATO E PASSI UN ANNO, PURTROPPO IO NON POTRO’ MAI AVERE QUESTA SOMMA? COME FACCIO AD ANNULARLO, LA DURATA MINIMA DEL CONTRATTO E’ 20 ANNI, VE NE RENDETE CONTO?

    • Giacomo

      @ Disperata
      Se sono trascorsi i 30 giorni il recesso non è più possibile, cara Amica. Potrà chiedere il riscatto totale dopo un anno. Non mi risulta che debba perdere il capitale investito. Solo non potrà chiedere un riscatto parziale ma dovrà chiudere completamente la polizza.

  • disperata

    Grazie, leggendo bene ho visto che per il riscatto parziale bisogna avere 3000 euro come capitale assicurato, per il riscato totale invece deve trascorrere un anno, bene, meglio così, meglio chiuderla definitavamente……

  • coccinella

    Buonasera. Ho letto alcune recensioni Ma mi sento più confusa di prima. Anche a me il funzionario delle poste mi ha consigliato partecipa special come fondo di risparmio. Io sono indecisa se invece custodire i miei risparmi in buoni fruttiferi. Cosa ne pensa. Attendo un suo cortese riscontro. Grazie

    • Giacomo

      @ Coccinella
      Io continuo ad essere un ‘sostenitore’ della superiorità dei buoni indicizzati all’inflazione, che sono quelli che a mio avviso offrono rendimenti più alti e maggiore protezione dei capitali investiti. Un caro saluto e buona settimana.

  • andrea

    beh, io ho fatto sia partecipa che multiutile, i pro sono che in entrambi non pago imposta di bollo, hanno un minimo garantito, dopo un anno li posso prendere, inoltre nel multiutile c’è anche una polizza che mi raddoppia o triplica il capitale in caso di morte o incidente stradale (toccando ferro ;))) per questo dai 50 euro mensili se ne prendono circa 1.50, mentre nel partecipa special mi restituiscono il la quota iniziale più l’1.50 se lascio almeno 2500 eur fino ad un max di 10 anni, per il resto i buoni indicizzati all’inflazione mi sembrano ottimi, saluti

  • maddalena

    Salve volevo qualche informazione sui buoni 3per4do poste italiane grazie

  • giu

    Sei parziale non hai detto tutto sulla multiutile di postee cioe che e* deducibile e quindi metto in tasca ogni anno l aliquota irpef

    • Giacomo

      @ Giu
      Per poi pagare dal 15% al 9% di tasse alla scadenza sul capitale o la rendita incassata :) Se diciamo tutto facciamolo fino in fondo…

  • eddy

    ciao 2 giorni fa ho firmato posta vita certo e ho investito 5000 euro adesso mi sono pentito amaramente e voglio annullarlo , in quanto tempo avro i miei soldi e cosa perdo, una risposta per favore , grazie.

    • Giacomo

      @ Eddy
      Hai tempo 30 giorni per richiedere il recesso dal contratto senza corrispettivo. Perderai solo qualche decina di euro massimi corrispondenti alle spese vive del contratto mentre il ‘grosso’ del premio ti sarà rimborsato.
      Un caro saluto e a presto…

  • Francesco

    Salve ho letto i vostri commenti ho appreso che multiutile non è un buon prodotto io sono quasi alla scadenza dell’anno cosa posso fare per chiuderlo senza perdere, ma sarei interessato a rinvestire in una buona Obbligazione per azzerare il costo fisso del conto corrente cosa mi consigliate?
    in attesa Vi ringrazio.

    • Giacomo

      @ Francesco
      Purtroppo non posso dare consigli personalizzati in questa sede. Ti chiedo la cortesia di chiamarmi al numero 333 761 40 82 per un rapido confronto telefonico prima di procedere con una consulenza vera e propria. Intanto ti auguro buon anno e spero di sentirti presto.

  • domenico

    Salve, anche io sono tra queli che hanno sottoscritto un multiutile, in poche parole io verso 50€ mensili; se non ho capito male devo aspettare 3 anni per riavere quello che ho versato?
    Grazie per il tempo dedicatomi

    • Giacomo

      @ Domenico
      Sì, anche se grazie al maggior rendimento della gestione separata potresti raggiungere il pareggio prima. Chiedi in Posta che ti venga comunicato il valore di riscatto e basati su quello per le tue decisioni future. Un caro saluto…

  • Letizia

    Salve,
    scrivo qui poichè sono tra colore che un pò ingenuamente hanno sottoscritto un contratto postaprevidenza valore
    senza informarsi bene e leggere attentamente ogni riga del contratto e nota informativa.
    Capisco solo ora che queste forme di previdenza sembrano vincolarti a vita, senza la possibilità di disdire il contratto
    Leggendo e cercando sul web ho trovato un pdf delle poste italiane Condizioni Generali di Contratto, che contiene nell’art. 7 il Diritto di Revoca, purtroppo però questo vale solo per i contratti stipulati dal 21 dic 2012.

    E’ possibile che chi ha stipulato un contratto antecedente sia trattato in modo diverso?
    e che non ci sia un’aggiornamento della regolamentazione contrattualistica per tutti? in modo da avere i soliti diritti?
    grazie per l’attenzione

    • Giacomo

      @ Letizia
      Non bisogna confondere il diritto di recesso con la possibilità di riscatto.
      Il primo ‘cade’ dopo 30 giorni, terminati i quali non potrà più chiedere il rimborso totale dei premi versati. Questo diritto di ripensamento serve proprio per evitare che le persone sottoscrivano troppo frettolosamente un contratto sulla vita.

      Il riscatto, invece, significa che il cliente chiede l’estinzione anticipata della polizza prima della scadenza. Tale valore cambia di giorno in giorno e può anche essere (di solito lo è) inferiore a quanto versato. Chieda in posta il valore attuale del suo contratto così potremo decidere che fare della sua polizza.

  • Letizia

    La ringrazio moltissimo, questa cosa non l’avevo capita pur leggendo i vari fogli del contratto e nota informativa.
    Lo farò sicuramente di chiedere in posta.

    grazie di nuovo

    • Giacomo

      @ Letizia
      Di nulla, grazie a Te!!

  • Vittorio

    Salve come ho ben letto precedentemente sul sito al mio uff. postale mi hanno proposto di fare un investimento con postafuturo new ,da evitare.
    Io vorrei dei consigli in riguardo per un investimento di €50.000 per un periodo medio non so piu dove farlo ,perche se inizi ha leggere sui siti vari qualsiasi cosa è una fregatura!!
    distinti saluti
    vittorio

    • Giacomo

      @ Vittorio
      Puoi investire in buoni postali, oppure – se vuoi ricevere consigli efficaci e semplici – provare questo servizio gratuito per il primo mese:

      http://www.formazionefinanza.com/trend

      Un caro saluto.

  • geo

    Egr.Dott.SAVER,
    non voglio peccare di presunzione, ma io consiglierei a Vittorio, in un ottica di diversificazione, di aprire anche qualche Conto Deposito.
    Offrono buoni interessi, magari vincolando la somma per 18 mesi e sono garantiti dal FITD per importi fino a 100.000 Euro.
    Lei stesso da tempo ci suggerisce anche quali: Rendimax, ContosuIBL, YouBanking ……
    Ho studiato bene la materia?.
    Grazie,
    GEO.

    • Giacomo

      @ Geo
      Ha studiato così bene che può rubarmi il mestiere…:)
      Ottimi consigli, e grazie per il suo interessamento.

  • Vittorio

    Ciao Geo scusami per il ritardo mi potresti illustrare cosa sono e come si possono aderire ai seguenti Conto Deposito. ” Rendimax, ContosuIBL, YouBanking ……” ecc.
    grazie vittorio

    • Giacomo

      @ Vittorio
      Sono dei conti deposito che puoi aprire on line andando direttamente sui loro siti Web. Per sapere tutto sui conti deposito, sul loro funzionamento e sulla sicurezza ti invito a scaricare l’ebook gratuito dedicato proprio a loro.

      Per qualunque tua domanda o esigenza di approfondimento, sono qui per te. A presto!!

  • geo

    Caro VITTORIO,
    Ti ringrazio della considerazione e sono felice di risponderti dopo il puntuale commento espresso dal Dott.SAVER.

    Personalmente ho aperto un Conto Deposito con YouBanking della Banca Popolare di Novara (Gruppo Banco Popolare).

    Aprire il conto è di una di una facilità estrema; vai sul sito http://www.youbanking.it e Ti viene spiegato tutto con facilità.

    Per quanto mi riguarda, dopo aver compilato il “form” di apertura on line, stampato il modulo e essermi assicurato di avere i documenti richiesti, mi sono recato nella filiale scelta e insieme ad un funzionario ho finalizzato l’apertura.

    Successivamente, dopo avere avuto i codici di accesso, ho operato on line comodamente da casa.

    Attualmente il tasso lordo vincolato a 18 mesi è del 2,75% fino al 31-5-2014, senza spese e con l’imposta di bollo a carico della Banca.

    Gli interessi Ti vengono accreditati anticipatamente sul conto e sono quindi disponibili da subito.

    L’importo che ho vincolato è naturalmente inferiore a 100.000 Euro, per cui se la Banca fallisce sono garantito dal FITD ma PERDEREI tutti gli interessi maturati.

    Buon investimento,
    GEO

  • Alessandro

    Salve vorrei sapere se ci si può fidare dell’investimento Postafuturo Partecipa New luglio 2014 grazie

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo