investire-giappone

Tre motivi per investire in Giappone ORA.

Dopo la crisi le prospettive economiche per il Giappone appaiono incoraggianti. Ecco perché…

Il Giappone: prima nessuno parlava di questo Paese, ora tutti si domandano se sia il caso di investire dopo la forte crisi che lo ha colpito. I consigli imperdibili per decidere al meglio.

Perché è opportuno investire in Giappone

Prima di esaminare quello che suggerisce la newsletter Trend e strategie di investimento, voglio fare una precisazione. Quello che leggerai è il frutto di un’attenta analisi macroeconomica che va tuttavia calato nell’ambito di una strategia complessiva di portafoglio.

Prima di proseguire è utile scoprire i tre segreti di base per investire in modo intelligente, che ti permetteranno di delineare meglio il contesto al cui interno si colloca il discorso relativo al Giappone che stiamo per affrontare.La crisi del Sol Levante ha fatto moltissime vittime, ma apre anche l’orizzonte a notevoli opportunità.

I mercati finanziari penalizzano le quotazioni di un Paese in modo duraturo nella misura in cui un disastro naturale o di altra natura ne danneggia in profondità la struttura economica in modo irreparabile.

Pensa per un attimo agli scandali finanziari del 2007/2008. Il fallimento di importanti banche americane (Bearn Stern salvata in extremis e Lehman Brothers) ha messo in crisi un’intera nazione minandone il sistema bancario. Si trattava di un fenomeno senza precedenti nella storia che ha colpito il cuore pulsante dell’economia di intere nazioni. Non stupirti, dunque, se il recupero da quei livelli è ancora lontano da raggiungere.

Ora è giusto rispondere alla domanda che ti stai ponendo in questo istante. “Lo Tsunami ha minato in modo permanente il sistema economico nipponico?” No, perché in Giappone la vita continua, a dispetto delle nubi radioattive e dei disastri provocati dal sisma. E’ vero che il Paese è stato colpito in un modo davvero duro, ma è altrettanto importante notare come le aziende continuino a lavorare in gran parte dello Stato. Non dimenticare, inoltre, che stiamo parlando di una popolazione dall’incredibile capacità di riprendersi da situazioni difficili. Ricordi che cosa accadde dopo il lancio della bomba atomica? Lungi dall’essere distrutto, il Giappone si riprese e si innescò una forte ripresa economica che terminò solo alla fine degli anni ’80 con lo scoppio della bolla immobiliare.

Quello che voglio dirti è che, passato lo shock iniziale, gli operatori finanziari stanno già guardando avanti. E la situazione per chi vuole investire in Giappone non è così terribile come sembrerebbe ad un esame superficiale.

Il mercato ci dice perché investire in Giappone è interessante

Nei giorni successivi al dramma, l’indice NIKKEI ha subito un fortissimo storno arrivando a perdere fino al 20% del suo valore. Il recupero nei giorni successivi, tuttavia, è stato altrettanto intenso, pari a circa il 16%.

A ciò si aggiunge la considerazione che il mercato nipponico quota ‘a sconto’ rispetto agli altri mercati azionari mondiali. Investire in Giappone significa quindi entrare oggi in un mercato che presenta dei rischi decisamente contenuti rispetto alle potenzialità che offre.

Infine il Sol Levante ha perso gran parte del rimbalzo realizzatosi nel 2009/2010, a causa della crisi, con la conseguenza che l’indice è sopra al minimo del 2009 del 36% contro il +100% realizzato dall’America nel medesimo periodo.

Tre buoni motivi per investire in Giappone

Prima di concludere vorrei fare un riepilogo schematico dei motivi per i quali oggi il mercato azionario nipponico è un’interessante attività finanziaria in cui investire:

  • il disastro nucleare NON HA DISTRUTTO le fondamenta economiche del Paese.
  • Il popolo giapponese ha mostrato di saper uscire vincitore da situazioni altrettanto drammatiche.
  • Il mercato azionario nipponico presenta delle valutazioni attraenti.

Ti lascio con una riflessione, su cui torneremo. L’analisi che hai letto non è finalizzata alla previsione di che cosa accadrà alla borsa del Giappone nel futuro. Nessuno può dirlo con esattezza. L’analisi che hai letto ti segnala un mercato in cui è interessante investire perché la bilancia tra rischi e rendimenti potenziali pende a tuo favore.

Rifletti su questo aspetto quando sceglierai il tuo prossimo investimento.

Alla prossima!!

Giacomo

Share this

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa sono Realmente gli INVESTIMENTI ASSICURATIVI?

Perché le banche amano le polizze vita? Come mai chi le sottoscrive al 99,9% resterà deluso? Gli investimenti assicurativi sono davvero sicuri?
L'ebook omaggio "Investimenti assicurativi? NO GRAZIE" ti insegnerà

  • a difendere i tuoi soldi dalle sanguisughe finanziarie
  • quanto costano davvero le polizze
  • che cosa chiedere subito alla tua banca per non avere "sorprese" dopo