5 errori in borsa da evitare

errori in borsa da evitare

Disciplina, pazienza, controllo delle emozioni. In aggiunta evita questi errori e, a prescindere da dove hai investito, aumenterai i guadagni.

Errare pericoloso est

Gli errori che gli investitori commettono in borsa sono numerosi. Alcuni di essi sono macroscopici. Altri, invece, molto più subdoli. Tuttavia chi vuole migliorare i rendimenti di lungo periodo deve riconoscere ed evitare tutti questi passi falsi.

Ogni investitore accorto, in breve, sa già che:

  • cercare di anticipare il mercato è pericoloso (market timing)
  • inseguire le performance genera danni per effetto del ritorno in media
  • scegliere il proprio portafoglio sulla base delle previsioni ha effetti devastanti.

Ci sono però, altri cinque piccoli sbagli che, sommatisi gli uni con gli altri, generano grandi voragini.

Stufo di rimproverarti per le scelte sbagliate fatte in passato? Inizia a capire cosa conta davvero per i tuoi soldi.

Borsa, 5 errori da evitare

Confidare nella complessità

Il modo migliore per prosperare in un mondo complesso non è aumentare la complessità. Al contrario le soluzioni semplici sono le più redditizie. Chi ti dice che ci vogliono algoritmi da milioni di euro per dominare i mercati sta cercando di venderti un servizio ad alto costo.

Portafogli semplici (ma non banali), ottimizzati attraverso tecniche che permettono di “comprare basso e vendere alto” sono tutto ciò che ti serve per investire e guadagnare.

Più spendi più guadagni

Questo errore si sposa benissimo con il precedente. In altri termini ci sono diversi studi che mostrano il legame inverso tra costo di un investimento e performance finale ottenuta dallo stesso. (Vedi Bogle, Common Sense on Mutual Funds.)

In definitiva l’abbattimento dei costi (di gestione, di compravendita, di spread denaro – lettera e di market impact) è indispensabile per guadagnare. Se hai fondi onerosi vendili subito e sostituiscili con ETF che clonano il mercato sottostante.

Ti serve maggior aiuto? Segui gratis le indicazioni di Welcome, il corso introduttivo di A Scuola di Investimenti.

Non fare confronti

La frase “i miei investimenti rendono bene” è vuota di significato. Infatti un rendimento del 6% l’anno, all’apparenza ottimo alle condizioni attuali, delude se confrontato con il mercato sottostante.

Immaginiamo, ad esempio, che il guadagno sia stato realizzato con un certificate che ha come riferimento un indice cresciuto del 18%. Oppure da un fondo il cui benchmark è salito del 9%. Saresti ancora soddisfatto?

Scordare la liquidità

Nel 2021 ci sono 1.700 miliardi di euro fermi sui conti correnti. Si tratta di denaro in attesa di essere investito, perché “oggi non è il momento“. In effetti chi la pensa così è rimasto fuori dal mercato per parecchio tempo. A causa di ciò ha rinunciato alle straordinarie performance degli ultimi anni.

Attendere ad investire semplicemente non ha senso. Molto meglio, invece, iniziare subito a seguire un piano ben strutturato. Piuttosto fai un semplice PAC ma non aspettare oltre. Investi subito!

Seguire le notizie

A volte è bene rifugiarsi in un bosco per evitare il frastuono assordante della città. Lo stesso deve fare l’investitore consapevole a proposito delle notizie economiche.

Esse, infatti, non sono di alcun aiuto nelle scelte finanziarie. I giornalisti raccontano cose già accadute, mentre non hanno alcuna idea di cosa accadrà. Inoltre le notizie tendono a generare emozioni e ad alimentare paura e avidità. Queste ultime ti porteranno alla rovina attraverso l’eccesso di fiducia in te stesso e l’inseguimento delle performance passate.

Un buon piano di investimento fa a meno delle notizie. Semplicemente ti aiuta ad essere presente sui mercati nei momenti giusti e a comprare basso e vendere alto.

Per approfondire

Il rasoio di Occam

In un mondo dominato dal conflitto di interesse e dal bisogno di produrre commissioni l’investitore che guadagna prospera grazie alla semplicità.

Costruisci un buon portafoglio, segui una strategia con cui ti senti a tuo agio soprattutto nei momenti di crisi, usa prodotti a basso costo e non permettere che le notizie e le mode ti condizionano.

Queste regole, così semplici, sono le più efficaci. Lascia che te lo dica un “bancario pentito” che da 30 anni si occupa di investimenti.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta