Due Modi per Investire nelle GAFA in Modo “Protetto”

investire nelle Gafa

Google, Amazon, Facebook ed Apple: quattro società di grande successo, le cui quotazioni in borsa sono cresciute a dismisura. Merito dei geniali business sottostanti, del forte brand che sono riuscite a creare e della notevole popolarità. Investire nelle GAFA attira gli appetiti degli investitori alla ricerca di opportunità di investimento, ma c’è il rischio concreto di subire delle perdite in caso di ribasso delle loro quotazioni.

Ecco, allora, come fare ad investire nelle aziende più in voga del momento in modo “protetto“.

Le GAFA Sono Ovunque

Il segreto per investire in modo redditizio, senza correre rischi sconsiderati, è la diversificazione. Secondo alcuni economisti e grandi investitori, come David Swensen della Yale University, essa è l’unico pasto gratis che i mercati possono offrirci. Se comprare azioni Google, Amazon, Apple e/o  Facebook è rischioso, perché non acquistarle insieme ad altri centinaia di titoli?

Certo, in questo caso non raddoppierai il tuo capitale se le loro quotazioni continueranno a crescere, ma eviterai di leccarti le ferite qualora uno storno colpisse più duramente le azioni che “sono cresciute di più”.

Proprio grazie alla loro importanza su scala mondiale, le GAFA fanno parte di due tra i più comuni indici azionari a livello globale: lo S&P 500 e il MSCI World. Ti basterà investire in uno di questi indici e avrai in portafoglio anche le azioni più hot del momento, ma eviterai di scottarti le dita in caso di ribasso.

Il Peso delle Gafa nell’Indice S&P 500

  • Apple: 3,94%
  • Amazon: 2,96%
  • Facebook: 2,02%
  • Alphabet: 1,47%

Complessivamente il peso delle azioni nell’indice arriva al 10,39%.

Il Peso delle Gafa nell’Indice MSCI World

  • Apple: 2,33%
  • Amazon: 1,74%
  • Facebook: 1,16%
  • Alphabet: 0,87%

Le quattro azioni rappresentano il 6,10% dell’indice globale.

La scelta se dare più o meno peso alle Gafa all’interno di un portafoglio dipende, come sempre, dalla tua strategia di investimento.

Gli ETF che Investono nell’S&P 500

Amundi

Amundi S&P 500 Ucits Etf Dr – LU1437017863. Con un costo dello 0,15% l’anno Amundi ti permette di replicare la performance dello S&P 500 in dollari Usa, nella versione “total retrurn” ossia con reinvestimento dei dividendi. Il prodotto è ad accumulazione e pertanto no paga dividendi.

IShares

Ishares ha due ETF che investono nello stesso indice:

Ishares Core S&P 500 Ucits Etf Usd Acc – IE00B5BMR087. Costa lo 0,70% l’anno, è ad accumulazione e replica lo S&P 500 in versione “total return” ossia con reinvestimento dei dividendi.

Ishares S&P 500 Ucits Etf Usd Dist – IE0031442068. Costa lo 0,07% l’anno ma fiscalmente inefficiente perché distribuisce i dividendi ogni 3 mesi. Indicato per chi vuole incassare le “cedole”. Replica l’indice nella versione “price” ossia senza reinvestimento dei proventi.

Lyxor

Lyxor S&P 500 Ucits Etf – Dist – LU0496786574. Costa lo 0,15% l’anno ma è a distribuzione dei proventi. L’indice replicato è total return.

Invesco

Invesco S&P 500 Ucits Etf – IE00B3YCGJ38. Costa lo 0,05% ed è ad accumulazione dei proventi. L’indice replicato è total return.

 

 

Gli ETF che Investono nell’MSCI World

Amundi

Amundi Msci World Ucits Etf Dr – LU1437016972. Costa lo 0,18% l’anno, è ad accumulazione e replica l’MSCI World con reinvestimento dei dividendi (versione total return).

IShares

Ishares Msci World Ucits Etf Usd Dist – IE00B0M62Q58. Costa lo 0,50% l’anno è a distribuzione trimestrale dei proventi e replica l’MSCI World nella versione “price” ossia senza reinvestimento dei dividendi.

Ishares Core Msci World Ucits Etf Acc – IE00B4L5Y983. Costa lo 0,20% annuo, è ad accumulazione dei dividendi e replica l’MSCI World total return.

Lyxor

Lyxor Msci World Ucits Etf – Dist – FR0010315770. Costa lo 0,30% è a distribuzione semestrale dei proventi e replica l’indice nella versione “total return”.

Due Avvertenze IMPORTANTI

Gli ETF che ti ho elencato rappresentano un elenco tra cui potrai scegliere quello che ritieni essere il “migliore” secondo i tuoi standard. Se vuoi una selezione di ETF ottimali in cui investire, selezionati da me secondo un procedimento rigoroso, li trovi QUI.

Ricorda anche che se scegli un ETF che paga i dividendi ma replica un indice “total return” apparentemente la performance dell’ETF sarà inferiore a quella del sottostante per effetto dello stacco dei dividendi, che fanno scendere la quotazione dell’ETF ma non quella dell’indice. Allo stesso modo un ETF che reinveste i proventi ma clona un indice che li distribuisce in apparenza batterà l’indice per la stessa ragione.

Non sta a me, in questa sede, dirti quale ETF usare per investire nelle Gafa. Ma ricorda, prima di tutto e anzi tutto, di avere una strategia di investimento chiara e rigorosa. Nessun porto è un buon approdo per l’investitore che non sa dove andare.

Giacomo Saver

 

Rispondi o Commenta