ETF Obbligazionari a Breve Termine per Sconfiggere il Rischio di Tasso

etf obbligazionari a breve termine - segretibancari.com

Gli ETF obbligazionari a breve scadenza permettono di annullare le oscillazioni negative del portafoglio causate da un rialzo dei tassi di interesse. Ecco i migliori strumenti per investire in bond neutralizzando il rischio di tasso.

Il Rischio Tasso

Quando i tassi di interesse crescono, sia per stimoli indotti dalle Banche Centrali attraverso una politica monetaria restrittiva sia per effetto della domanda e offerta di capitale, i bond perdono valore.

E la discesa delle quotazioni è direttamente proporzionale alla durata media dei bond, che influenza il principale indicatore di rischio di tasso: la duration.

Nelle fasi in cui ci si attende un rialzo dei tassi, in modo particolare per evitare un deprezzamento del proprio capitale, è bene scegliere strumenti finanziari come gli ETF obbligazionari a breve termine che “contengono” il rischio di tasso.

I Migliori ETF Obbligazionari a Breve Termine

Quella che segue è una sintesi dei migliori ETF che investono in obbligazioni a breve scadenza. Essi rendono un po’ di più di strumenti simili che hanno come riferimento i titoli di Stato.

La durata media dei portafogli che compongono gli indici che gli ETF replicano è bassa; ciò permette di abbattere la volatilità di questi strumenti.

Ishares Euro Ultrashort Bond – IE00BCRY6557

L’ETF investe in modo diretto (replica fisica) in 397 obbligazioni denominate in euro con una scadenza media di 11 mesi. Il costo ammonta allo 0,09% l’anno, la frequenza con cui il portafoglio viene ribilanciato è mensile e il fondo paga un dividendo semestrale.

Il 53% del portafoglio è rappresentato da obbligazioni bancarie, il 12,40% da beni di consumo ciclici. Il portafoglio appare quindi concentrato sotto il punto di vista settoriale.

La ripartizione geografica vede gli Usa al primo posto, con il 22,68%, seguita dalla Germania con il 13,14%.

SPDR Bloomberg Barclays 0-3 Year Euro Corporate Bond – IE00BC7GZW19

L’ETF investe in 699 obbligazioni denominate in Euro con una durata media di un anno e sette mesi. Il costo ammonta allo 0,20% l’anno, la replica è fisica a campione. L’ETF distribuisce dividendi semestralmente.

Il 48,39% del portafoglio è costituito da obbligazioni del settore industriale, il 45,25% dal settore finanziario. Dal punto di vista geografico l’ETF è molto ben diversificato. La Francia è il paese più importante, con il 17,75% del totale. Seguono la Germania (15,98) e Stati Uniti (14,33%).

iShares Euro Corp Bond 1-5yr – IE00B4L60045

L’ETF investe in modo diretto, attraverso la replica fisica, in 1259 bond denominati in Euro con una scadenza media di 3 anni. Il costo annuo di gestione è dello 0,20%, e l’ETF distribuisce cedole con frequenza semestrale.

Dal punto di vista geografico il fondo è molto ben diversificato. La Francia pesa per il 18,27%, seguita da Stati Uniti (15,41%) e da Germania (15,18%). Le banche rappresentano il 36,69% del portafoglio, mentre l’11,66% è costituito dai consumi non ciclici.

Amundi Floating Rate Euro Corporate 1-3 – LU1681041114

L’ETF replica in modo indiretto (replica sintetica) l’Indice Markit iBoxx EUR FRN IG 1-3 composto da obbligazioni espresse in Euro con tasso variabile e scadenza compresa tra uno e tre anni.

L’ETF costa lo 0,18% ed è ad accumulazione, perché non distribuisce dividendi.

La Nostra Opinione

Gli ETF obbligazionari a breve termine servono a stabilizzare un portafoglio composto da soli bond, poiché sono immuni dal rischio di tasso. Il loro comportamento li rende inadatti all’interno di un portafoglio bilanciato a motivo del fatto che un giardinetto composto da azioni e obbligazioni a tasso fisso e scadenza lunga è meglio ottimizzato.

Se vuoi saperne di più su come costruire un portafoglio personalizzato, visita la pagina di Investitore Libero.

Questo post ti è piaciuto? Sentiti libero di condividerlo nei modi e nelle forme che preferisci. Se hai domande postale nei commenti. Grazie

Giacomo Saver CEO di Segretibancari.com

ISCRIVITI A SCUOLA DI INVESTIMENTI

Ricevi Gratis 5 Video che ti Insegnano Come Investire

Informativa Privacy

2 commenti
  1. Buongiorno Giacomo . Dalla tua analisi sconsigli questi etf in portafogli bilanciati. Non può invece essere utile inserirne una piccola percentuale come obiettivo di stabilizzare il portafoglio ?un portafoglio composto da sole azioni e titoli obbligazionari a lunga scadenza risulterebbe molto volatile..è errata la mia valutazione?

    Rispondi
    1. @ Smo
      Prima di scegliere i prodotti è bene stabilire quali siano i propri obiettivi di investimento. Azioni e bond a lunga scadenza sono negativamente correlati il che ottimizza un portafoglio, che tuttavia deve anche includere altri strumenti. Uno di questi potrebbero essere strumenti a breve termine, così come l’oro o altre classi di attivo. Tutto dipende dalla base di partenza…

      Rispondi

Rispondi o Commenta