I 3 Migliori ETF che ti Permettono di Investire nel Futuro

Tre ETF per investire nel business del futuro

Da quando sono stati dichiarati sport dal Comitato Olimpico, i videogiochi sono più di un passatempo per ragazzini. Forse un giorno li vedremo alle Olimpiadi, ma per ora è indubbio che le aziende attive nel settore stiano approfittando di un momento favorevole per il business.

Con la sua offerta di software interattivo per computers, tablet, smartphones, ed altre console e dall’alto dei suoi 3,31 miliardi di dollari di fatturato nei primi 9 mesi del 2017, Electronic Arts è una delle società più importanti a livello mondiale.

Sebbene sia quotata sul Nasdaq americano, acquistarla può essere complicato. Inoltre i rischi associati ad un solo titolo sono elevati, per cui è più opportuno preferire un’altra strada.

Ecco tre ETF che ti permetteranno di investire una quota marginale del tuo portafoglio in Electronic Arts entrando così nel business dei videogames.

iShares S&P 500 – IE0031442068

L’ETF IShares sullo S&P 500 è un fondo passivo che si limita a clonare la performance dell’indice americano S&P 500 rappresentativo delle 500 più importanti aziende statunitensi.

Il prodotto è a replica fisica, distribuisce dividendi con cadenza trimestrale, costa lo 0,07% annuo e detiene 109.791 azioni Electronic Arts per un peso complessivo dello 0,16% del totale.

Il ribilanciamento dei titoli che compongono il portafoglio è semestrale.

Negli ultimi 5 anni il rendimento complessivo dell’ETF è stato del 120,66% con una massima caduta (drawdown) del 20%

db x-trackers MSCI Usa Trn Index – LU0274210672

L’ETF sul MSCI Usa è un fondo a gestione passiva che replica il Morgan Stanley Capital Index Usa. Le azioni che lo compongono sono simili a quelle che formano lo S&P 500, per cui i due indici hanno un andamento piuttosto simile sebbene l’MSCI sia più diversificato: l’indice è composto da 633 azioni diverse.

Il prodotto è a replica sintetica, capitalizza i dividendi, costa lo 0,30% annuo e detiene azioni Electronics Art per un peso pari allo 0,16% del portafoglio complessivo.

Negli ultimi 5 anni il rendimento complessivo dell’ETF è stato del 122,24% con una perdita massima rispetto ad un massimo precedente del 20%.

Una via più diversificata per investire nel business dei videogames

Esiste un altro modo per investire in azioni Electronic Arts senza per questo avere una esposizione “completa” sul mercato azionario americano. In effetti con un livello prezzo/utili di 24 e con le quotazioni pari a tre volte e mezzo il patrimonio netto delle società sottostanti, il mercato a stelle e strisce non è più così vantaggioso.

Sebbene esso sia il mercato azionario più importante al mondo, e debba trovare un certo “spazio” nei portafogli,  è possibile investire in Electronic Arts attraverso un prodotto che a mio avviso è più efficace dei precedenti.

Esso detiene 97.553 azioni del titolo che ci interessa, che rappresenta lo 0,09% del totale.

E’ a replica fisica con ribilanciamento trimestrale, costa lo 0,20% l’anno e negli ultimi 5 anni ha avuto un rendimento dell’89,75% con un drawdown del 22%.  L’indice sottostante è composto da 1.654 titoli e presenta una maggiore diversificazione.

Ho fatto uno studio approfondito su questo ETF che fa parte di un “pacchetto” di quattro prodotti da cui partire per investire un capitale pari ad almeno 100.000 €.

E’ il momento giusto per comprare?

Sarà il momento giusto per comprare gli ETF che ti permetteranno di investire in uno dei business più interessanti del futuro o è meglio attendere? Le quotazioni sono troppo alte o potranno ancora crescere?

Sapere quando comprare e quando vendere un prodotto finanziario che fa parte della tua strategia di investimento è molto importante. Ad esso è dedicato un intero video del corso on line gratuito A Scuola di Investimenti.

8 commenti
  1. ciao Giacomo,

    riguardo l’ETf che replica S&P500 IE0031442068 come mai a differenza di altri tuoi post qui suggerisci la versione a distribuzione al posto del suo analogo ad accumulazione? Grazie e complimenti le info.

    Rispondi
    1. @ Marco
      Perché è un prodotto molto liquido e per dare un’alternativa diverse rispetto al secondo e al terzo prodotto esaminati che sono ad accumulazione. Grazie per l’osservazione e per i complimenti.

      Rispondi
  2. Ciao Giacomo

    Un etf che distribuisce i dividendi può diventare ad accumulazione di proventi? se si, in quali casi?

    Rispondi
    1. @ Daniele
      Puoi “trasformare” un ETF a distribuzione in uno ad accumulazione semplicemente reinvestendo i dividendi, ma non è consigliabile farlo perché è una pratica fiscalmente inefficiente.

      Rispondi
  3. Quale è il nome del terzo etf che propone?
    Grazie.

    Rispondi
    1. @ Marco
      Il terzo ETF fa parte di un portafoglio dedicato ad investitori con patrimoni superiori a 100.000 € che trova qui.

      Rispondi
  4. Ciao giacomo,
    Che ne pensi dell’ etf ishares autom e robotic puo’ essere un etf per il futuro o troppo rischioso? Secondo te come mai eé stato quotato solo in Europa e non negli Usa?

    Rispondi
    1. @ Celestina
      Dipende da qual è il tuo piano di investimento. purtroppo molte persone si concentrano prima sui prodotti e solo dopo sulla visione complessiva mentre dovrebbero fare esattamente il contrario.
      Ad ogni modo prenderei con le pinze questo tipo di investimento, che si adatta solo in certi casi e per certi tipi di investitore.

      Rispondi

Rispondi o Commenta