Investire a Londra: i Migliori ETF per Clonare l’Indice FTSE 100

migliori ETF per investire nel FTSE 100 di londra

La borsa di Londra rappresenta un’opportunità interessante di investimento. Ecco una selezione dei migliori ETF per investire nell’indice FTSE 100, beneficiando così dell’andamento del mercato azionario del Regno Unito.

Perché Investire nel Listino Azionario di Londra?

La piazza londinese è da tempo uno dei mercati finanziari più evoluti e sviluppati al mondo. Grazie all’uscita dall’Unione Europea (Brexit), il mercato azionario del Regno Unito potrebbe crescere grazie ad una ritrovata competitività indotta dalla svalutazione della Sterlina.

I Migliori ETF per Investire nel Regno Unito

Lyxor FTSE 100 – LU1650492173

L’ETF clona l’indice FTSE 100 attraverso la modalità sintetica. Il costo annuo è solo dello 0,15%, il prodotto è ad accumulazione dei proventi. L’ETF è negoziato presso Borsa Italiana in Euro, ma espone l’investitore al rischio di cambio nei confronti della Sterlina.

Vanguard FTSE 100 – IE00B810Q511

Con un costo annuo dello 0,09% l’ETF Vanguard appare come uno degli ETF più economici. La modalità di replica è fisica, mentre la distribuzione dei dividendi è trimestrale.

In aggiunta a ciò occorre rilevare la recente storia del prodotto. Sebbene Vanguard sia una garanzia, in considerazione dell’importanza che la società ha nel panorama globale, l’ETF in Italia è presente da poco e non è possibile fare un’analisi del volume scambiato.

L’investimento comporta la sopportazione del rischio di cambio.

iShares Core FTSE 100 – IE0005042456

Grazie ad un costo annuo di gestione dello 0,07%, il prodotto di casa iShares è quello che ha il costo annuo di gestione inferiore. La modalità di replica è fisica, ma il prodotto non è fiscalmente efficiente a causa della distribuzione trimestrale dei dividendi.

Oltre a ciò l’acquisto dell’ETF comporta l’assoggettamento al rischio di cambio.

ISCRIVITI A IC WARM UP

Ricevi Gratis 4 tra i Migliori ETF e Scopri Dove Investire

Dove Investono gli ETF: Analisi dell’Indice FTSE 100

In considerazione al fatto che tutti gli ETF hanno come sottostante il medesimo indice, vediamo ora come è composto l’FTSE 100 della borsa di Londra.

Con riferimento ai fondamentali il mercato azionario britannico appare decisamente a buon mercato. Infatti il rapporto Price /Earning, o presso utili, è pari solo a 15,47 inferiore alla media storica di 16,59.

A livello settoriale la finanza rappresenta il 20% del totale, seguito dall’energia che pesa per il 17% e dai generi di largo consumo che coprono il 16% del totale.

Il titolo più importante è un bancario: HSBC Holdings che pesa per il 6,86%. Segue British Petroleum con il 5,95% tallonata a sua volta da Royal Dutch Shell che conta per il 5,78%.

A causa della componente energetica e finanziaria che “dominano” l’indice, l’FTSE 100 appare soggetto all’andamento della congiuntura economica. Pertanto esso performerà bene durante le fasi di espansione del ciclo economico e meno bene durante le fasi di recessione.

L’Opinione di Segreti Bancari

Scegliere il miglior ETF per investire nel FTSE 100 non è semplice. Da un lato il Lyxor è da preferirsi, grazie al fatto che si tratta di un prodotto a capitalizzazione.

Oltre a questo iShares e Vanguard presentano costi inferiori, ma a causa del pagamento dei dividendi sono fiscalmente inefficienti e, nel lungo andare, il mancato reinvestimento dei proventi potrebbe risultare penalizzante.

Un modo per uscire dall’impasse potrebbe essere quello di investire in un ETF che clona l’indice MSCI Europe. Grazie al fatto che il Regno Unito rappresenta il 30% circa del totale, i due strumenti avranno un andamento piuttosto correlato.

Per illustrare il concetto ti mostro un grafico che compara l’andamento dell’ETF Lyxor FTSE 100 (linea azzurra) con l’Amundi sul MSCI Europe (linea blu). Entrambi i prodotti sono ad accumulazione.

etf ftse100 vs msci europe

Risorse per Approfondire

A SCUOLA DI INVESTIMENTI, ti aiuterà ad imparare le basi dell’investimento consapevole grazie a una serie di video lezioni gratuite. Indicato per chi vuole sapere “come” investire.

IC WARM UP ti dirà subito dove investire grazie ad una selezione di ETF appositamente ottimizzati e alle indicazioni successive per usarli nella costruzione di un portafoglio. La risorsa è gratuita.

Think different, invest differently

Giacomo Saver -CEO Segreti Bancari

2 commenti
  1. ottimo articolo,non sono molti quelli che parlano di ETF grazie

    Rispondi
    1. @ Pierpaolo
      Grazie a te!!

      Rispondi

Rispondi o Commenta