New Energy: Investire nei Migliori ETF sulle Energie Pulite e Rinnovabili

La Green Economy è molto di più di uno slogan. E’ un modo di vivere, e da oggi anche di investire, grazie a due ETF tematici specializzati sulle energie alternative.

Sebbene apparentemente si tratti di due strumenti finanziari simili tra loro, le differenze tra l’uno e l’altro sono piuttosto marcate. Ma vediamo in dettaglio le caratteristiche dei due strumenti, così che tu possa operare in modo consapevole.

iShares Global Clean Energy – IE00B1XNHC34

L’ETF ha come sottostante l’indice S&P Global Clean Energy composto dalle azioni delle 30 maggiori società a livello globale attive nel campo delle energie pulite e rinnovabili. L’ETF è a replica fisica e detiene tutti i titoli che compongono il sottostante.

I titoli più “pesanti” all’interno del portafoglio sono:

  • VERBUND AG (peso: 5,61%)
  • CHINA EVERBRIGHT INTERNATIONAL LTD (peso: 5,36%)
  • CHINA LONGYUAN POWER GROUP CORP LT (peso: 5,25%).

La ripartizione geografica dell’ETF è questa:

ishares-clean-energy

Come puoi vedere la Cina rappresenta il 31% circa dell’investimento totale.

Pur essendo a vocazione globale, a causa del settore di nicchia in cui opera, l’ETF IShares implica una notevole esposizione verso i Paesi Emergenti, cosa di cui tenere conto in sede di definizione della strategia complessiva di investimento.

Il costo annuo di gestione è dello 0,65%, l’ETF distribuisce dividendi con frequenza annuale e prevede un ribilanciamento del portafoglio due volte l’anno. Il rendimento da dividendo è del 2,52%.

Lyxor New Energy – FR0010524777

L’ETF ha come sottostante l’indice World Alternative Energy composto da azioni di 20 società attive a livello globale nell’ambito delle energie pulite e rinnovabili. L’ETF è a replica sintetica e usa un derivato per tracciare l’andamento dell’indice sottostante.

Rispetto al caso precedente siamo di fronte ad una maggiore concentrazione, come puoi vedere dal peso dei primi 3 titoli che compongono l’indice sottostante il prodotto:

  • NextEra Energy Inc (peso: 10,75%)
  • STMICROELECTRONICS NV (peso: 10,12%)
  • SCHNEIDER ELECTRIC SA (peso: 9,86%).

Anche la ripartizione geografica del portafoglio sottostante è completamente diversa rispetto al caso precedente:

Il costo annuo di gestione è dello 0,60%, la liquidità è simile a quella dell’IShares. L’ETF paga dividendi semestrali ed il rendimento da distribuzione è più basso: l’1,40% circa.

Investire nelle Energie Pulite: un Confronto in Retrospettiva

Se esaminiamo il comportamento passato dei due ETF notiamo una differenza schiacciante, dovuta alla diversa composizione dell’indice replicato:

investire in etf energie pulite

I dati analitici sul rischio/rendimento confermano la superiorità del prodotto Lyxor, che si dimostra più redditizio e meno rischioso dal punto di vista del drawdown:

 

ETF energie rinnovabili

 

Investire nelle risorse pulite può essere conveniente, ma occorre tenere presente alcune cose. Anzitutto trattandosi di prodotti di nicchia ti troverai di fronte a differenze sensibili nelle performance. Tali discrepanze derivano dalla diversa composizione degli indici sottostanti che gli ETF replicano e non alla maggiore o minore “qualità” del prodotto selezionato.

L’analisi della composizione del sottostante, la sua ripartizione geografica e settoriale è quindi un aspetto importante, che puoi invece  trascurare negli ETF “generalisti”

In secondo luogo è bene – semmai -dedicare a questo tipo di prodotto un peso minimo all’interno di un portafoglio. Sappi che puoi comunque investire in modo efficace anche senza dover ricorrere a prodotti molto specifici.

Risorse Utili per fare un Buon Investimento

Molto spesso il successo di una strategia di investimento sta nella sua semplicità. Se vuoi evitare di complicarti la vita con strumenti finanziari di nicchia che vanno monitorati nel tempo ed eventualmente cambiati quando variano le loro condizioni, ecco due risorse utili per te.

  • Sei una persona curiosa che vuole imparare ad investire? Questa risorsa fa al caso tuo.
  • Sei una persona impegnata che vuole subito un portafoglio pronto per iniziare ad investire? Inizia da qui.

Giacomo Saver

 

4 commenti
  1. Buonasera, visto l’interesse per il comparto, quali sono i motivi perché viene escluso il confronto anche con Amundi ETF MSCI World Energy UCITS ETF – EUR LU1681046006 ? Grazie.

    Rispondi
    1. @ Danilo
      L’ETF di cui parli non investe nelle energie pulite e quindi non è coerente con il contenuto dell’articolo. Tutto qui…

      Rispondi
  2. Buona giornata Giacomo, le dimensioni piccole degli ETF in questione potrebbero far emergere delle criticità?

    Rispondi
    1. @ Antonio
      Sicuramente essendo prodotti di nicchia presentano delle criticità rispetto ad ETF che replicano indici ampi e ben diversificati, su questo non c’è dubbio…
      Più che non l’investimento “mordi e fuggi” fatto su prodotti che sembrano interessanti è sempre meglio adottare un piano di investimento, come ripeto spesso.

      Rispondi

Rispondi o Commenta