I Migliori ETF per Investire nelle Utilities

etf utilities

Investire nelle utilities rappresenta una soluzione interessante per chi desidera avvicinarsi in modo soft al mercato azionario. Ecco una selezione dei migliori ETF per entrare nel settore dei servizi di pubblica utilità.

Perché Investire nelle Utilities?

Le utilities sono una vecchia conoscenza per gli investitori attivi sul mercato azionario. Già Benjamin Graham, nel suo classico “The Intelligent Investor” le citava come forma interessante di investimento, circa cento anni fa.

Per spiegare come mai un grande investitore come Graham amasse le utilities, basta ricordarne le caratteristiche essenziali: le società operanti nel settore dei servizi pubblici hanno utili stabili, sono in grado di pagare dividendi elevati e, in teoria, le loro azioni sono poco volatili.

Per lo stesso motivo molti investitori stanno guardando con interesse alle utilities in questo momento di mercato per fare un investimento redditizio ma non troppo rischioso.

Grazie agli ETF è possibile investire in utilities sfruttando la grande diversificazione che il mercato può offrire senza, per questo, sacrificare i rendimenti.

MSCI World Utilities: il Benchmark Mondiale per gli Investitori

L’indice Morgan Stanley è composto da azioni di società che operano nel settore delle utilities a livello globale. Per comprenderne ed apprezzarne la diversificazione, è utile esaminarne in dettaglio la composizione.

Anzitutto occorre evidenziare come la composizione geografica rispecchi, in linea di massima, quella del più grande MSCI World. Il 60% del portafoglio, infatti, è rappresentato da società statunitensi.

La Spagna pesa per il 6%, il Regno Unito il 5%. mentre un 4% del totale è rappresentato dall’Italia. Si tratta di un dato importante, se consideri che il peso della capitalizzazione di Piazza Affari non raggiunge l’1% a livello globale.

Con riferimento al sotto settore, il 60% dell’indice è formato da aziende attive nel settore elettrico, il 30% da utilities varie mentre sol olo 0,30% è dedicato alla elettricità proveniente da fonti rinnovabili.

Per concludere, l’MSCI World Utilities è diversificato attraverso 79 titoli azionari, appartenenti a 23 Stati diversi, scelti tra le economie sviluppate. Ma quali sono i migliori ETF per replicarlo?

I Migliori ETF per Investire nelle Utilities

Esistono due ETF che permettono di investire nell’indice Morgan Stanley. Conoscerli ti permetterà di fare una scelta più attenta ed oculata.

Lyxor MSCI World Utilities TR – ISIN LU0533034558

Si tratta di un prodotto a replica indiretta (sintetica), che non detiene direttamente le azioni delle società che formano l’indice.

Il patrimonio dell’ETF è di 38 milioni di Euro, il costo annuo di gestione lo 0,30% , mentre il rendimento da dividendo il 3,73% annuo lordo.

Da gennaio a maggio 2019 il rendimento è stato dell’11%, mentre tra maggio 2018 e maggio 2019 la performance è stata del 17%.

SCOPRI COME INIZIARE AD INVESTIRE 100.000€ Attraverso 4 ETF a Basso Costo e Alto Rendimento

Condizioni di privacy 


L’ETF è ad accumulazione. In altri termini i dividendi generosi incassati vengono reinvestiti nell’acquisto di ulteriori azioni, mentre non saranno distribuiti sotto forma di accredito in conto agli investitori.

XTrackers su MSCI World Utilities – ISIN IE00BM67HQ30

Questo è un ETF a replica diretta (fisica) con campionamento. L’ETF detiene alcune tra le 79 azioni che compongono l’indice.

Il patrimonio amministrato ammonta a 48 milioni di Euro, mentre il costo annuo di gestione è dello 0,30%. Per quanto riguarda il rendimento da dividendo, esso è simile al prodotto Lyxor: 3,59%.

Il guadagno da gennaio a maggio 2019 è dell’11%. Al contrario, la performance da maggio 2018 a maggio 2019 è stata del 18%.

Per concludere, il prodotto è ad accumulazione. I dividendi incassati sono dunque reinvestiti.

L’Europa: la Patria delle Utilities

Mi rendo conto che le utilities europee sono particolarmente interessanti per alcuni investitori. Se anche tu sei tra questi, l’ETF di cui sto per parlarti ti permetterà di restare concentrato nel Vecchio Continente.

In cambio di una minore diversificazione geografica potrai beneficiare di un peso maggiore dell’Italia e delle sue grandi aziende generose in termini di dividendi.

Lyxor STOXX Europe 600 Utilities – LU1834988864

Si tratta di un ETF a replica sintetica, a capitalizzazione dei proventi, il cui costo annuo di gestione è dello 0,30%.

Per contrasto rispetto al caso precedente, il mercato di riferimento è l’Europa, attraverso l’indice STOXX Europe 600 Utilities Net Return EUR.

Il patrimonio dell’ETF ammonta a 37 milioni di Euro, mentre il rendimento da dividendo è del 4,88%.

I primi Paesi in cui l’ETF investe sono:

  • Spagna (23,74%)
  • Regno Unito (20,76%)
  • Italia (20,88%).

Tra i titoli più importanti troviamo Enel che pesa per il 13% del patrimonio del fondo, formato da 29 titoli.

Per Concludere

Investire nelle Utilities con i migliori ETF può essere un’idea se vuoi avvicinarti al mercato azionario senza subire forti scossoni. Tuttavia tieni presente alcune osservazioni conclusive.

Anzitutto non è detto che le utilities ti proteggano davvero da un ribasso delle borse azionarie. i forti crolli dei listini sono per lo più provocati da ondate di panico e questo sentimento colpisce tutto e travolge tutti.

Alla luce di ciò metti in conto che le utilities potrebbero essere meno difensive di quanto credi.

Infine il loro tasso di crescita non sarà esaltante, perché le aziende di cui parliamo operano in settori maturi.

Se vuoi sapere quali sono, a mio avviso, i migliori ETF con cui costruire un portafoglio complessivo e ben strutturato, ti suggerisco di dare un’occhiata a questa risorsa.

Think different, invest differently

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

6 commenti
  1. Non ho confronto

    Rispondi
    1. @ Gino
      Rispetto a che cosa ti manca il confronto?

      Rispondi
  2. Il dividendo del Lyxor STOXX Europe 600 Utilities è a distribuzione annuale?

    Rispondi
    1. @ Massimo
      No, è a capitalizzazione. Dove hai letto che è a distribuzione?

      Rispondi
  3. Salve, sapete se esistono etf a distribuzione di dividendo sulle ufilities?
    Grazie

    Rispondi
    1. @ Umberto
      Che sappia io no… Hai provato a fare qualche ricerca?

      Rispondi

Rispondi o Commenta