Il Più Importante Segreto per Diventare un Investitore di Successo

Il Segreto Sotto Gli occhi di Tutti per Diventare un Investitore di Successo

Da molti anni regalo, attraverso il mio sito, il corso gratuito A Scuola di Investimenti che è stato visto e scaricato da circa diecimila persone. Quasi trecento di queste hanno completato la loro formazione venendo in aula per partecipare al mio corso Investitore Libero.

Ho trasmesso loro un sistema completo per evitare gli errori più comuni e per imparare ad investire in modo redditizio. Tuttavia, a quanto mi risulta, solo una piccola minoranza sta ottenendo i risultati che merita e che si aspetta.

Io stesso in aula noto sempre una certa apatia. Una tensione superficiale che si rompe solo nel momento in cui do un elenco di ETF in cui investire. Alla fine la realtà è emersa in tutta la sua forza deflagrante.

Gli investitori sono più interessati al “titolo giusto” da comprare per ottenere rendimenti elevati a breve termine. In fondo, pensa il partecipante medio, per quale altra ragione dovrei pagare il costo del seminario?

Eppure il saper scegliere il titolo o l’ETF giusto è solo una piccola parte del processo di investimento. Ecco cosa ha detto un trader, che ho avuto il piacere di intervistare qualche mese fa a proposito della presunta importanza della scelta dei “titoli giusti”:

Ascolta “Testa o Pancia? Cosa Conta di più negli Investimenti” su Spreaker.

La Scuola che non Serve a Nulla

Posso darti i migliori ETF in cui investire. Posso anche insegnarti un metodo per comprarli e per venderli. Sono felice di spiegarti passo passo come costruire un’asset allocation personalizzata in base ai tuoi obiettivi.

Ma tutto questo non servirà a nulla se le tue obiezioni sono:

  • è troppo semplice. Credevo di imparare qualche strategia più sofisticata
  • il piano mi dice di compare o di vendere ma io aspetto. Non credo sia il momento giusto.

Date queste premesse, il corso gratuito A Scuola di Investimenti e la formazione che la segue non servirà a nulla. Che ti piaccia o no non basta “conoscere” le tecniche per investire più efficaci. Senza il passaggio successivo i risultati non arriveranno mai.

Il Segreto per Diventare un Investitore di Successo

Come hai ascoltato nell’intervista a Pierpaolo Soldaini, investire è una questione più psicologica che tecnica.

Tutti hanno le capacità intellettive per guadagnare in borsa. Pochi hanno il fegato di farlo- Peter Lynch

Che ti piaccia o no quello che fa la differenza tra un investitore mediocre e uno di successo è la capacità che ha quest’ultimo di impostare un metodo che si basi su poche regole, molto buon senso, e la costanza nel seguirlo.

La psicologia, negli investimenti, conta più di ogni altra cosa, ma è completamente ignorata dalla moderna teoria della finanza.  Partendo dal presupposto che gli individui sono razionali, gli economisti hanno elaborato teorie molto complesse, che tengono fuori dalla porta l’elemento psicologico ed emotivo.

Il Paradosso di Markowitz

Harry Markowitz ha ricevuto il premio Nobel per aver elaborato una elegante teoria in merito all’ottimizzazione dei portafogli. Combinando strumenti finanziari redditizi ma tra loro poco correlati è possibile, secondo l’economista, giungere ad un portafoglio che massimizza il rapporto rendimento/rischio.

Intervistato a proposito della effettiva applicazione dei suoi studi al proprio portafoglio, Markowitz ha dato una risposta che ha lasciato tutti di stucco. “Non seguo il mio modello, ma semplicemente investo i miei soldi per metà in azioni e per metà in obbligazioni, perché non so quale di queste due attività renderà di più in futuro“.

Se lo stesso Nobel che l’ha creata non segue il modello della frontiera efficiente per investire, perché dovresti farlo tu?

Se Non E’ Complicato Non Vale NULLA

Siamo abituati a pagare per la complessità. Pensiamo che un sistema complicato abbia più probabilità di funzionare di uno semplice, ma non è così. Quando si tratta di investire con successo è bene adottare strategie semplici.

Anzitutto una strategia semplice ti permetterà di risparmiare ore o ore di tempo nell’impostarla e nel seguirla. In secondo luogo le cose semplici sono più facili da accettare, a livello psicologico, e da seguire.

Il punto è che se non hai la forza di fare (o non fare) le cose giuste nel momento giusto, i risultati non arriveranno. Se fino ad oggi hai dedicato molto tempo per cercare di acquisire la giusta tecnica di investimento, da oggi in poi lavora sulla tua psicologia.

Giacomo Saver

4 commenti
  1. Il seminario è stato a mio avviso utilissimo. A scrostarci delle convinzioni sbagliate (del tipo aspetto a vendere un fondo scadente nella speranza che si riprenda) e ad acquisire un metodo. Purtroppo però, anche se sembriamo tutti evoluti e coscienti, l’educazione finanziaria e la finanza comportamentale non sono al primo posto. Queste due cose bisognerebbe insegnarle già in età scolare ai ragazzi. Al corso, parlando con gli altri partecipanti, ho notato che ancora non era chiara ad alcuni la differenza tra investitore e risparmiatore. Sono due situazioni che stanno agli antipodi. Oppure si ha sempre la mentalità della “dritta” giusta per azzeccare il titolo giusto che poi parta a razzo? Circa gli etf migliori o “magici”, tra le righe dei tuoi post è sempre stato possibile capire quali erano. Grazie e alla prossima!

    Rispondi
    1. @ Andrea
      Grazie a te. E’ stato un piacere esserti utile 🙂

      Rispondi
  2. Salve,
    io continuo ad iscrivermi al warm-up ma la mail di risposta non arriva mai.
    Ho controllato anche lo spam.

    Grazie e saluti

    Rispondi
    1. @ Marco
      Si era verificato un blocco nell’invio delle email. Prova a controllare ora per favore…

      Rispondi

Rispondi o Commenta