Il Segreto che Ha Reso il 50% in Pochi Anni

Mentre tutti si affannano a cercare di investire nel momento giusto, ottenendo solo ansia e frustrazione, grazie ad un semplice segreto io sono riuscito ad ottenere rendimenti elevati su tutti i miei portafogli.

In questo secondo video in cui ti faccio vedere come, grazie ad un processo rigoroso anche tu potrai ottenere rendimenti elevati dai tuoi soldi, ti parlo dell’importanza della semplicità e della sua applicazione.

Vuoi rivedere il primo video? CLICCA QUI.

Giacomo Saver – CEO di Segretibancari

4 commenti
  1. Avrei piacere di condividere con voi questa considerazione che ha mio parere rafforza l’importanza di una strategia basata sulla semplicità. Fondi ed ETF, questi ultimi giustamente sempre più usati, vengono tassati sulla loro plusvalenza, mentre le minusvalenze non si scalano sulle plus. Una strategia “complicata” con molti acquisti e vendite di tali strumenti finisce per aumentare le occasioni di pagare imposte sui guadagni non detratti dalle perdite. Se si fossero fatte 100 operazioni, per ipotesi 50 con 1% di guadagno e 50 con 1% di perdita, avremmo avuto un guadagno pari a zero, ma una tassazione come se avessimo guadagnato il 50% ! Mi sembra un motivo in più per movimentare pochissimo un portafoglio. Alternative ?

    Rispondi
    1. @ Sandro
      Ottima osservazione. L’alternativa che personalmente adotto è quella di fare una scarsa movimentazione del portafoglio, così da ridurre l’impatto fiscale. Oppure inserire anche singoli titoli nel portafoglio, oltre agli ETF.

      Rispondi
  2. Ritengo troppo rigida la scelta di non inserire Fondi nei portafogli semplicemente perché costano più degli Etf. In alcuni casi scelti la gestione attiva ha saputo far molto meglio di quella passiva, compensando ampiamente i costi. Bisogna solo saper scegliere..

    Rispondi
    1. @ Paolo
      Secondo accreditati studi fatti sul mercato USA nel lungo periodo (10 o più anni) il 96% dei fondi fa peggio del mercato in cui investe. Nel breve periodo è possibile avere gestori attivi che generano un plusvalore ma nel tempo, per effetto del ritorno in media, chi vince per un periodo perderà in quello successivo.
      Concordo che la mia sia una scelta rigida, ma operando così mi sono sempre trovato bene ed i clienti con me.

      Rispondi

Rispondi o Commenta