Tre segreti per fare investimenti redditizi

investimenti redditizi

Fare degli investimenti redditizi e sicuri è facile. Grazie a tre preziosi accorgimenti sarà anche semplice.

Investimenti migliori: il miraggio di tutti

Fare degli investimenti redditizi e sicuri è un obiettivo che tutti gli investitori ricercano. Inoltre si tratta di un traguardo facile da raggiungere, a patto di conoscere alcuni semplici trucchi.

Non si tratta di formule magiche o strategie segrete. Al contrario si tratta di tre semplici accortezze che puoi utilizzare da subito per migliorare la redditività complessiva del tuo portafoglio.

In questo articolo, in particolare, parleremo dell’importanza della conoscenza, del coraggio e della diversificazione.

La conoscenza: il primo trucco per fare un investimento redditizio

Quando si parla di investire, gli investitori inconsapevoli guardano nella direzione sbagliata. Intendo dire che ritengono, a torto, che la conoscenza finanziaria significhi conoscere cosa ci riserverà il futuro.

Sulla base di questa convinzione cercano il miglior previsore circa il futuro andamento dei mercati. Poiché, tuttavia, nessuno è in grado di fare previsioni accurate, resta deluso.

La conoscenza necessaria per fare investimenti sicuri e redditizi è quella del comportamento a lungo termine dei mercati.

Investimenti redditizi ma rischiosi?

Il mercato azionario, in modo particolare, è il più rischioso a breve termine, ma il più redditizio nel lungo periodo. Se le azioni sono i migliori investimenti a lungo termine, la loro salita non è mai regolare nel tempo.

In altri termini: a periodi di forte salita si contrappongono anni di discesa. A causa di ciò molti investitori escono dal mercato nel momento peggiore, per rientrare in quello più sfavorevole.

A titolo di esempio, la frase “questa volta è diverso” fornisce un alibi per investire sui massimi. L’espressione “se continua così perderò tutto“, invece, è l’alibi che giustifica vendite realizzate ai minimi.

Per farla breve, la conoscenza della rischiosità del mercato azionario a breve termine e della sua redditività nel lungo andare è il primo “blocco” di conoscenza che conta per fare investimenti redditizi senza commettere errori.

Il coraggio: il secondo segreto per fare investimenti redditizi

Dopo aver preso coscienza che un investimento remunerativo non può prescindere dal mercato azionario occorre fare un passo ulteriore.

Considerato che ogni investitore è diverso da tutti gli altri, occorre fissare un limite massimo al rischio accettabile. Si tratta di un aspetto davvero importante.

Intendo dire che l’obiettivo di ogni investitore non deve essere la ricerca dell’investimento migliore in assoluto. Nessuno può sapere, in anticipo, quale strumento-prodotto-mercato renderà di più.

Al contrario lo scopo dell’investitore consapevole deve essere la creazione di un piano di investimento adatto a lui. A questo proposito occorre definire anzitutto un livello di rischio ottimale, per poi costruire un portafoglio “intorno” ad esso.

Come risultato del processo, avremo un portafoglio che avremo il coraggio di mantenere e di ottimizzare anche durante le inevitabili fasi negative dei mercati.

La diversificazione: il terzo segreto per fare investimenti sicuri

La diversificazione del portafoglio è importante per due ragioni. Anzitutto essa permette di aumentare i rendimenti a parità di rischio. D’altra parte un portafoglio ben diversificato offre serenità psicologica.

Da un punto di vista emotivo, infatti, è più semplice evitare di correre a vendere al primo storno se si ha fiducia nella efficacia della propria strategia.

Per fare investimenti redditizi e sicuri occorre una doppia diversificazione:

  • all’interno delle singole classi di attivo
  • tra classi di attivo differenti.

In modo particolare la prima forma di diversificazione permette di ridurre i rischi connessi con il singolo titolo. Viceversa, la seconda permette di ridurre i rischi connessi ad una particolare classe di attivo.

Il “Bignami” degli investimenti remunerativi

Sebbene fare investimenti redditizi sia facile, spesso non è semplice. In particolare a causa del problema mal posto. A ciò si aggiungono soluzioni affascinanti ma pericolose.

Invece di ritenere che qualcuno o qualcosa sia in grado di sussurrare il miglior investimento del futuro, l’investitore consapevole dovrà agire in modo diverso.

Per prima cosa dovrà rendersi conto che la conoscenza utile non è quella di tipo “previsionale”. Al contrario avere fiducia nel fatto che i mercati azionari nel lungo periodo rendono è la chiave del successo. Bisogna mettere in conto, tuttavia, delle oscillazioni piuttosto forti nel “durante”.

D’altra parte se non si ha il coraggio di seguire la propria strategia nella buona e nella cattiva sorte i risultati non arriveranno. Per questo motivo è indispensabile conoscere se stessi senza sfidare il proprio coraggio.

Grazie ad una allocazione di portafoglio equilibrata e tarata sulla base delle caratteristiche peculiari di ogni individuo sarà semplice mantenere la rotta.

Per concludere, una doppia ed efficace diversificazione offrirà due benefici. Anzitutto permetterà di fare investimenti “sicuri” oltre che redditizi. Infine consentirà all’investitore quella serenità psicologica che gli eviterà di commettere errori grossolani nei momenti difficili.

Ritieni che ti manchi qualcosa per mettere in pratica tutto ciò? Continua la tua formazione grazie al corso gratis A Scuola di Investimenti.

Think different, invest differently

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta