Gli Obiettivi di Investimento di Base

Le persone investono con lo scopo principale di ottenere un guadagno. Ma andando più a fondo possiamo identificare almeno tre diversi obiettivi che gli investitori cercano di raggiungere attraverso l’impiego del proprio denaro sui mercati finanziari.

Alcuni vogliono la sicurezza, altri la crescita del capitale, altri ancora l’ottenimento di un reddito periodico. Vediamo in dettaglio ognuno di questi obiettivi, insieme con le strategie per raggiungerli.

Sicurezza

Sebbene a questo mondo nulla sia davvero sicuro, investire in conti deposito offerti da banche note e solide garantisce la restituzione del capitale ed il pagamento regolare degli interessi, grazie anche alla presenza del FITD.

Anche i titoli governativi emessi da Paesi con economie solide, stabili ed in crescita possono rientrare nella categoria degli investimenti sicuri. Un notevole grado di certezza è poi offerto dalle obbligazioni private, emesse in euro da società di grandi dimensioni e con i conti in ordine.

Al fine di contenere le oscillazioni di prezzo del proprio portafoglio, chi cerca la sicurezza farà bene ad usare conti deposito e obbligazioni a breve scadenza. Investendo in bond più lunghi si otterrà un rendimento maggiore, ma al tempo stesso andremo incontro ad una volatilità più marcata delle somme investite.

All’interno del corso gratuito via email IC Warm Up scoprirai un ETF che ti permetterà di investire in modo sicuro attraverso la diversificazione tra più di 1.000 obbligazioni diverse, tutte a breve scadenza e denominate in euro. Il prodotto che ho scelto per te, oltre tutto, è anche molto scambiato e non è a rischio di estinzione (o delisting).

Reddito

L’ottenimento di un reddito costante dei propri investimenti è molto di più di un obiettivo finanziario. E’ un “retaggio” degli anni ’90 quando tutti investivamo in titoli di Stato ed ottenevamo il pagamento periodico degli interessi attraverso lo stacco delle “cedole”.  Nel nuovo contesto di mercato che si è creato a partire dai primi anni del nuovo millennio, non è più possibile ottenere un reddito periodico costante dai propri investimenti.

I bond in euro offrono interessi modesti, e presentano quotazioni elevate. Chi desidera ricevere una integrazione del proprio reddito attraverso gli investimenti finanziari dovrà cercare vie più rischiose per raggiungere quell’obiettivo. Una di queste è l’investimento in strumenti obbligazionari paesi emergenti.

Una seconda strada per ottenere un reddito dai propri investimenti consiste nell’optare per le azioni ad alto dividendo, ben sapendo, però che i rischi coinvolti nell’operazione sono più alti.

Se l’investimento è fatto per il lungo periodo è bene usare anche obbligazioni indicizzate all’inflazione, per evitare che un rialzo generalizzato dei prezzi possa corrodere, nel tempo, il valore del proprio capitale.

Crescita del capitale

Investire per fare crescere il proprio capitale significa, il più delle volte, rinunciare ad un flusso di cassa periodico e regolare. Gli investimenti per la crescita, infatti, permettono di incassare i proventi nel momento in cui si procede a vendere un determinato strumento finanziario, il che può accadere dopo parecchi anni.

Per contro il reinvestimento dei proventi, nel lungo andare, permetterà un sensibile incremento del capitale investito.

Di solito la crescita del capitale è legata all’investimento azionario, i cui ritorni si vedranno nel corso del tempo.

Chi è interessato a fare crescere il proprio capitale farà bene a investire in un fondo passivo a grande diversificazione, liquido ed efficiente, che reinvesta i dividendi. Troppo complicato? Assolutamente no. Ho fatto io il lavoro per te e questo è il meglio che ho trovato: https://www.segretibancari.com/ic-warm-up/.

Gli obiettivi di investimento “minori”

Ci sono altri due obiettivi che gli investitori si prefiggono di raggiungere. Sebbene essi siano importanti, si posizionano al di sotto di quelli che abbiamo appena visto. Ecco di che si tratta:

Ottimizzazione fiscale

Ogni volta che vendi un prodotto finanziario paghi delle imposte che riducono la somma che reinvestirai la volta successiva, ledendo – in certi casi – il guadagno a lungo termine.

Altre volte, invece, venderai in perdita creando minusvalenze non recuperabili.

Per questo qualunque strategia di investimento deve cercare di non esasperare il turnover del portafoglio. Occorre comprare e vendere nei momenti giusti, è ovvio, ma ribaltare completamente il proprio portafoglio ogni sei mesi semplicemente non ha senso.

Liquidità

La liquidità di un prodotto finanziario è legata alla possibilità di vendere lo stesso in modo rapido e senza penalizzazioni. E’ molto importante scegliere investimenti liquidi, per evitare di restare bloccati in situazioni dalle quali risulta difficile uscire.

Il modo più semplice per ottenere un livello minimo di liquidità consiste nel comprare solo strumenti quotati sui mercati ufficiali. Ma ciò non basta. Occorre poi scegliere con cura i migliori prodotti disponibili attraverso appositi (e semplici) test di efficienza.

La via più veloce per sapere come investire

Il modo più semplice e veloce per imparare come costruire uno o più portafogli diversificati in base alle proprie esigenze è iscriversi al mio corso dal vivo Investitore Libero. ISCRIVITI ORA, prima che i posti disponibili per la prossima data annuale siano finiti.

 

3 commenti
  1. Buongiorno,
    qual è l’acronimo o nominativo usato per descrivere gli etf obbligazionari indicizzati all’inflazione?
    Grazie

    Rispondi
  2. Ciao Giacomo

    Da qualche tempo su Borsavirtuale sto seguendo alcuni etf in attesa di investirci sopra. Ho notato, però, che nonostante la performance temporale positiva (es: 11% su 6 mesi per un azionario) lo stesso poi nel capitale investito risulti in perdita. Cosa vuol dire tutto questo? Devo saperlo prima di investirci soldi veri.

    Rispondi
    1. @ Daniele
      Sei fuori tema… qui parliamo di obiettivi di investimento non di scelta degli ETF. Ad ogni modo credo dipenda dal fatto che sei entrato nel corso del periodo. Gli iscritti al mio corso gratuito A Scuola di Investimenti ricevono, al termine delle lezioni, altro materiale gratuito tra cui c’è un video che affronta proprio il problema che ti assilla.

      Rispondi

Rispondi o Commenta