Investire Oggi in Obbligazioni: Come scegliere i bond più sicuri

Investire Oggi in Obbligazioni: ecco quali scelte devi fare e quali errori evitare se non vuoi mettere in pericolo il tuo capitale

Articolo aggiornato il 28 agosto 2017

investire oggi obbligazioniIn quali obbligazioni investire oggi: ecco la classica domanda da 1 milione di euro che ognuno di noi si fa periodicamente. La risposta – come sempre- non è scontata perché ci sono molti fattori da prendere in considerazione. Come investire oggi in bond dipende dall’orizzonte temporale di riferimento, dalla soglia di dolore finanziario e dai tuoi obiettivi.

Nel post che stai leggendo ci occuperemo di obbligazioni e vedremo quali accorgimenti adottare affinché l’investimento più sicuro per antonomasia non si trasformi in una trappola per i tuoi soldi.

Come la Grande Crisi ha cambiato le strategie per investire in obbligazioni

Se tu mi avessi chiesto: “come investire oggi in obbligazioni” una decina di anni fa ti avrei risposto così:

Se non vuoi correre rischi il modo migliore per investire oggi è quello di comprare obbligazioni di società grandi e conosciute acquistandone almeno una decina diverse e dormendo sonni tranquilli. Evita le scadenza lunghe e porta i titoli fino alla loro naturale scadenza.

Ma la grande crisi ha cambiato le carte in tavola complicando notevolmente lo scenario. Prima, infatti, si credeva che il rischio di default dell’emittente non fosse importante e che esso potesse essere annullato semplicemente comprando obbligazioni di emittenti grandi e dotati di buon rating.

Ecco in sintesi come la Grande Crisi ha cambiato profondamente il”credo” dell’obbligazionista nei primi anni del nuovo millennio:

  • il rischio più grande che corre l’obbligazionista è quello di default dell’emittente. Investire oggi in obbligazioni significa anzi tutto mettere al riparo i propri soldi da possibili perdite dovute al fallimento dell’emittente;
  • investire in obbligazioni è complesso perché i tagli minimi elevati e la liquidità scarsa offerta da molti titoli di fatto impediscono un’adeguata diversificazione del rischio
  • il cambiamento repentino degli scenari economici non rendono conveniente l’acquisto e la detenzione fino alla scadenza di strumenti finanziari.

Ha ancora senso scegliere i bond migliori in cui investire?

Il principale criterio per scegliere le migliori obbligazioni in cui investire è il rendimento. Ma di solito i bond più redditizi sono anche quelli più rischiosi. E non è semplice trovare un compromesso tra il rendimento ed il rischio. Inoltre bisogna trovare almeno venti – trenta titoli diversi in cui investire per diversificare bene il tuo capitale.

E – come giustamente puoi immaginare – la cosa non è affatto semplice soprattutto se non disponi di capitali molto elevati. Ma se anche fossi un milionario avresti comunque dei problemi di tipo pratico: molti mercati non sono accessibili all’investitore privato o sono poco liquidi.

I tagli minimi elevati impediscono una diversificazione ottimale dei rischi ed inoltre i costi di transazione per operazioni eseguite su qualche mercato “esotico” sono molto alti.

Sempre che, beninteso, tu abbia l’accesso a quei mercati. Ma allora come è possibile investireoggi obbligazioni  in modo diversificato e redditizio?

La strada migliore per investire oggi in obbligazioni

Fino a qualche anno fa sconsigliavo l’investimento in ETF obbligazionari.

Che senso ha acquistare un fondo passivo che replichi l’andamento di un indice obbligazionario se posso compare io dei singoli titoli?

Lavorare a contatto con i mercati finanziari ti costringe ad adottare un approccio flessibile ai problemi. Ciò che va bene per investire oggi domani potrebbe non funzionare. E così, dopo un’attenta analisi costi-benefici, mi sono convinto che il modo migliore per investire oggi in obbligazioni sia quello di usare gli ETF.

Se non conosci questo strumento finanziario ti invito a guardare il video qui sotto che ti spiegherà in pochi minuti che cosa sono e quali benefici ti offrono gli ETF:

Investire oggi in ETF obbligazionari: perché?

Investire oggi attraverso degli ETF ti permette di godere di enormi vantaggi:

  • puoi accedere a mercati difficili con cifre contenute, perché l’investimento minimo in ETF è molto basso: sono sufficienti poche migliaia di euro per ammortizzare i costi bancari;
  • puoi ridurre al minimo il rischio emittente. Alcuni ETF obbligazionari ti permettono di investire oggi – con una sola operazione. – in più di 100 titoli diversi evitando che il fallimento di un emittente comprometta la sicurezza del tuo capitale;
  • puoi adottare una diversificazione geografica invece di concentrarti su pochi emittenti dell’area euro.

Come  impostare una strategia “combinata” per investire oggi in obbligazioni anche grazie agli ETF?

Ecco alcune semplici regole:

  • investi direttamente in singoli titoli di stato italiani a breve scadenza. Acquistare ETF che investono in BTP non ha molto senso anche perché se si tratta di titoli di stato puoi concentrare i tuoi investimenti in tre o quattro titoli senza grossi problemi. Un ETF ti permetterebbe di diversificare la durata dei btp, ma i costi del prodotto non sarebbero ricompensati dai rendimenti;
  • imposta una strategia di portafoglio che abbracci anche mercati e valute estere, titoli governativi dei mercati emergenti, obbligazioni corporate in dollari, in altre valute ed in euro;
  • scegli di investire oggi in ETF obbligazionari che ti permettono di diversificare l’investimento in titoli che – considerati singolarmente – possono essere pericolosi come, ad esempio, i bond emergenti, i corporate e così via.

Quello che ti sto suggerendo di fare è allargare i tuoi orizzonti sostituendo il rischio che corri comprando pochi titoli dell’area euro con degli ETF diversificati che ti permettano di investire anche in valute estera europee ed in titoli redditizi ma diluendo i rischi grande alla grande diversificazione che solo un ETF ti può dare.

In fondo chi se ne importa se fallisce l’emittente di un bond che ‘pesa’ solo lo 0,80% del nostro patrimonio complessivo?

Per approfondire le tecniche ed i consigli per investire oggi in una prospettiva più ampia puoi scaricare 4 fantastici ETF con cui costruire la tua strategia di investimento…

24 commenti
  1. Ciao Giacomo,
    ottimo post, come sempre del resto.
    sarebbe interessante una tua idea di asset allocation per questo inizio di 2015.

    Rispondi
    1. @ Simone
      Grazie per i complimenti. Purtroppo non posso fornire indicazioni super precise in merito alle asset allocation in questa sede perché ciò porterebbe via troppo tempo.

      In linea di massima costruirei un portafoglio diversificato con valute extra EU (e dollaro usa in primis), con una buona dose di bond emergenti ad alto rendimento ed una quota modesta di azioni da incrementare, se del caso, non appena ci saranno segni di ripresa delle economie.
      Un caro saluto e buon proseguimento.

      Rispondi
  2. Ben tornato… e complimenti per la capacità di saper variare strategia con il cambio dei tempi… C’è chi dice che solo gli idioti non cambiano mai idea!!!!

    Rispondi
    1. @ Massimiliano
      Grazie e tanti auguri di buon anno anche a te. In questo lavoro occorre tenere sempre la mente aperta ed essere pronti a cambiare strategia non appena si modificano le condizioni di fondo dei mercati.

      Il nostro obiettivo non è “avere ragione” ma sbagliare il meno possibile e guadagnare. Un caro saluto e alla prossima…

      Rispondi
  3. In merito all’uso degli etf per investire in ambito obbligazionario si era già accennato alla fine dello scorso anno. Mi sarebbe piaciuto come primo post del 2015 leggere in un articolo del genere l’Isindi un paio di etf obbligazionari. Posso comunque capire che tali info siano riservate esclusivamente a chi sottoscrive un abbonamento. Buon anno a tutti!

    Rispondi
    1. @ Carlo
      Ti ringrazio per i complimenti e per gli auguri. Purtroppo – per motivi di tempo e per rispetto degli iscritti all’Investment Club che pagano per ricevere questo tipo di informazione – non posso pubblicare codici ISIN di strumenti finanziari in questa sede.

      Nel blog affrontiamo argomenti di ampio respiro e di carattere generale. Ti ringrazio per la tua comprensione 🙂

      Rispondi
  4. buongiorno giacomo, vedo che nonostante il forte e rapido recupero del dollaro sull’euro consigli ancora di investire su etf in dollari, sei veramente convinto che questo trend possa proseguire ancora per molto? secondo te fino a che valori può arrivare il dollaro? grazie per la risposta e per il servizio che ci fornisci tutti i giorni

    Rispondi
    1. @ Valter
      Secondo me il dollaro dovrebbe ancora apprezzarsi nei confronti dell’Euro anche se come sempre certezze non ce ne sono. Un caro saluto e a presto…

      Rispondi
      1. Il cambio euro dollaro si e’ indebolito per le attese del QE (acquisto di titoli di stato e corporate bond) da parte della Bce in mossa anti deflazione e per la situazione decisamente migliore dell’economia americana rispetto a quella europea.
        Per un’eventuale inversione di tendenza, non disponiamo della sfera di cristallo,,,

        Rispondi
  5. Ciao Giacomo ,
    come vedi in questo momento l’acquisto di corporate bond high yeld in dollari?
    Per diversificare oltre ai bond emergenti in dollari potrebbe essere una buona alternativa ?

    Rispondi
    1. @ Simone
      Purtroppo non posso dare pareri di investimento personalizzati, perché dovrei conoscere più a fondo la tua situazione patrimoniale e la tua tolleranza verso le perdite. Se hai una propensione al rischio medio-alta una quota di bond high yield puoi inserirla in portafoglio.
      Ma con moderazione 🙂

      Rispondi
  6. Grazie mille per la puntuale risposta.
    e complimenti come sempre.
    continua così!

    Rispondi
    1. @ Simone
      Assolutamente…

      Rispondi
  7. Egr.Dott.SAVER,
    nel post ripercorre la strada che l’ha portata alla convinzione che “il modo migliore per investire oggi in obbligazioni sia quello di usare gli ETF”, illustrandoci gli enormi vantaggi che questo strumento permette di godere.
    Scegliere oggi di investire in ETF obbligazionari, leggo testualmente, “ti permette di diversificare l’investimento in titoli che – considerati singolarmente – possono essere pericolosi come, ad esempio, i bond emergenti, i corporate e così via”.
    Nel portafoglio di T&S Base figurano titoli corporate, governativi e high yield.
    Il mio percorso per diventare un bravo investitore richiede necessariamente un Suo gradito, sintetico, approfondimento che mi aiuterà a capire meglio la differenza tra di loro e per questo non posso che ringraziarla per l’attenzione,

    Rispondi
    1. @ Geo
      Purtroppo non mi occupo più di trend e strategie per cui, a malincuore, non posso rispondere alle sue domande. Le auguro buon proseguimento con la newsletter di formazionefinanza.com e spero di leggerla presto.

      Rispondi
  8. Non c’è problema, anzi mi scuso se sono andato fuori luogo.
    “Girerò” le domande al Dott.Donzelli o al Dott.Migliaccio che saranno sicuramente felici di rispondermi e continuerò naturalmente a seguirLa per sottoporLe altri argomenti, altre discussioni…..

    Rispondi
  9. O magari al caro “giginvestitoreconsapevole”, che mi leggerà e che non potrà fare a meno di dispensarmi delle sue competenze.
    Grazie.

    Rispondi
  10. Ehi! Gigi,
    sto aspettando il Tuo intervento!!
    Non deludermi.
    Ciao.

    Rispondi
  11. Ciao geo, non posso parlare del portafoglio per rispetto verso Daniele, ma dei concetti in via generale.
    Per finanziarsi uno stato una societa’ o una nazione ricorre al mercato emettendo titoli finanziari che sono titoli di debito per loro e di credito per chi li compra.
    Titoli corporate emessi da societa’ private Enel Eni ad esempio
    titoli governativi emessi dagli stati, considerati a volte meno sicuri di quelli privati Btp Btp Italia Cct Bot
    titoli corporate (aziende) high yield (non investment grade), quindi meno sicuri ed affidabili (con un rischio di credito molto piu’ elevato) ma piu’ redditizi
    bond emergenti obbligazioni emesse da paesi di recente industrializzazione o paesi in via di sviluppo come Brasile india Cina Peru’ Messico anch’essi con un profilo di rischio piu’ elevato.
    Spero di essere stato chiaro geo. Mi sono sforzato al massimo per cercare di esserlo.
    Apprezzo molto la tua voglia di conoscenza.
    A presto…
    Gigi

    Per gli Etf Daniele ha perfettamente ragione, sono strumenti fantastici che hanno avuto un enorme successo negli ultimi anni, ma bisogna saperli scegliere

    Rispondi
    1. @ Gigi
      Volevo segnalarti che puoi anche intavolare serenamente discussioni di finanza “libera” sulla pagina facebook di Segretibancari:

      https://www.facebook.com/segretibancari

      In questo modo manteniamo i commenti strettamente legati al contenuto dei post. Grazie infinite 🙂

      Rispondi
  12. Caro Gigi,
    desidero ringraziarTi per il tuo intervento ma anche dirTi a malincuore che questa sarà l’ultima volta che lo faccio.
    Come giustamente ci chiede il Dott.Saver è giusto che nei post figurino solo i commenti strettamente legati al contenuto degli stessi mentre invece le discussioni o altro siano “dirottate” e abbiano spazio in altre piattaforme.
    Ogni Tua esposizione sarà come sempre gradita ed avrà quindi la mia “silenziosa” riconoscenza.
    Ciao.

    Rispondi
    1. Sei troppo buono geo comunque abbiamo fatto perdere la pazienza al dottor Saver, e’ vero il detto che “la pazienza ha un limite”.
      Faccio come tu desideri Daniele, da oggi cerchero’ come a scuola di non andare mai “fuori tema”.
      La finanza “libera” e’ la piu’ bella…

      Rispondi
      1. @ Gigi
        No no, puoi andare tranquillamente “fuori tema” ma ti chiedo la cortesia di farlo sulla pagina Facebook di Segreti Bancari che potenzierò nel tempo pubblicando materiale inedito che qui non trovate. Quella sarà la sede ideale per creare discussioni libere sulla finanza 🙂
        Grazie per la comprensione!!

        Rispondi
  13. Ho trovato un obbligazione molto conveniente qui.http://infoutili.blogspot.it/?m=1 acquisto sotto la pari che ti dà un tasso del 5.50 circa

    Rispondi

Rispondi o Commenta