I fondi di investimento e i proiettili di Wald

i proiettili di wald e i fondi comuni di investimento

Scegliere un fondo in base alle performance ottenute equivale a concentrarsi sugli aerei di ritorno dalla missione con le fusoliere crivellate di colpi.

Abraham Wald e i fondi di investimento

I fondi comuni soffrono della sindrome del sopravvissuto (surivor bias), ossia quelli redditizi sono i superstiti, come gli aerei analizzati da Wald durante il secondo conflitto mondiale.

Abrahm Wald era un matematico. In breve gli fu chiesto il posto ottimale per corazzare gli aerei americani, crivellati di colpi. In particolare i velivoli che rientravano presentavano molti fori di proiettile nelle fusoliere.

Mentre altri matematici proposero di rafforzare queste ultime, Wald disse che la protezione doveva riguardare il motore. In definitiva gli aerei colpiti alla fusoliera rientravano. Al contrario di quelli colpiti al motore che erano stati abbattuti.

Si tratta di una situazione simile ai fondi di investimento. Chi perde non torna, ma si estingue.

La sindrome del sopravvissuto

I fondi di investimento che guadagnano sono quelli sopravvissuti. Ma l’investitore consapevole deve riflettere su quelli estinti. Infatti un prodotto poco performante viene fuso con altri, e fa perdere le proprie tracce.

C’è uno studio recente di Lyxor basato su dati reali che mostra una realtà inquientante. Prima di presentarlo permettimi di ricordarti di iscriverti al corso gratuito di A Scuola di Investimenti per imparare ad investire da solo. E non cadere negli sbagli che stai per leggere.

Analisi empirica delle performance dei fondi

Lo studio active/passive navigator, condotto da Lyxor su dati Morningstar, mostra come il 62% dei fondi a gestione attiva sopravviva dopo 10 anni di vita. In altre parole il 38% dei fondi oggi presenti sul mercato tra 10 anni non esisterà più.

In dettaglio ci sono fondi che hanno maggiori probabilità di “sparire” nei successivi dieci anni, in quanto poco performanti. Ecco quali sono.

Fondi azionari

  • Japan large cap: sopravvissuti 44%, estinti 56%
  • US Large Cap: sopravvissuti 50%, estinti 50%
  • World large cap: sopravvissuti 53%, estinti 47%
  • Europe large cap: sopravvissuti 54%, estinti 46%

Fondi obbligazionari

  • Us Aggregate: sopravvissuti 52%, estinti 48%
  • Governativi Euro: sopravvissuti 52%, estinti 48%
  • Euro aggregate: sopravvissuti 53%, estinti 47%

Segui i consigli del corso gratuito Welcome e impara a tenere solo i fondi migliori.

Fare come Wald

Guardare i rendimenti passati dei fondi per scegliere dove investire è sbagliato. Per il semplice fatto di essere ancora qui, è probabile che i sopravvissuti siano dei vincitori.

Tuttavia al momento della scelta le alternative disponibili ex ante sono di più di quelle che vi saranno ex post. Quindi la probabilità di scegliere un perdente oggi è altissima. Mentre i pochi vincenti di domani non sono noti a priori.

Le statistiche dicono che:

  • solo il 29% dei fondi batte il benchmark nei 10 anni successivi
  • il tasso di sopravvivenza aggregato è dell’80%. Un fondo su 5 sparirà
  • il tasso di estinzione è più alto dove i mercati sottostanti sono efficienti.

Chi si ostina a investire nei fondi comuni a gestione attiva ha qualche dato in più su cui riflettere.

Think different, invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti bancari

Rispondi o Commenta