Investimenti 2020: 4 consigli per sfruttare l’incertezza anticipando i mercati

investimenti 2020 consigli per investire

Grazie a questi 4 consigli pratici e di istantanea applicazione, fare investimenti nel 2020 sarà più redditizio (e più semplice).

2020: i rischi che covano sotto la cenere

Sebbene l’incertezza accompagni sempre chi si affaccia sui mercati, ci sono alcuni momenti particolarmente delicati e complessi da gestire.
Il 2020 sarà uno di questi.

Intendo dire che il nuovo anno è iniziato sotto il segno dell’instabilità. All’uccisione del generale Soleimani, infatti, ha fatto seguito lo scoppio del Coronavirus con i conseguenti rischi per la crescita globale.

Ecco, in breve, le nubi che si addensano sulla testa dell’investitore:

  • dinamiche demografiche sfavorevoli, sia nei paesi sviluppati sia negli emergenti
  • indebitamento elevato, che compromette la crescita della produttività e degli investimenti
  • pressioni populiste di “chiusura” (basti pensare alla sospensione dei voli da e verso la Cina)
  • valutazione degli asset finanziari non economica.

Alla luce di ciò diventa sempre più importante disporre di una strategia operativa che permetta di adattarsi alle mutevoli condizioni dei mercati.

In particolare, se desideri imparare un metodo per investire, troverai gli approfondimenti che cerchi nei corsi A Scuola di Investimenti.

Al contrario, se vuoi seguire le nostre strategie e ricevere indicazioni precise su dove investire risparmiando tempo, troverai utile il servizio Investment Club.

4 consigli per fare investimenti migliori nel 2020

I consigli che seguono sono mirati ad aiutarti a migliorare il profilo rischio rendimenti dei tuoi investimenti nel 2020. Essi hanno carattere generale e vanno tradotti in pratica caso per caso. Tuttavia conoscerli ed applicarli ti sarà estremamente utile.

Mercati azionari: cautela e selettività

Il 2019 stato un anno eccezionale. Esso, in breve, ha portato i listini a toccare nuovi massimi storici. A causa di ciò oggi le quotazioni non sono più così economiche. Né gli investimenti così convenienti.

In aggiunta, la spinta propulsiva della politica monetaria potrebbe indebolirsi. Il Coronavirus potrebbe invece compromettere la crescita globale e minare la salita straordinaria dei profitti realizzata nel corso degli ultimi anni.

Le aree geografiche che hanno corso di più negli ultimi anni potrebbero attraversare una fase di stagnazione secolare, come accadde tra il 2000 ed il 2010.

In sintesi occorreranno cautela e selettività nell’affrontare i mercati azionari nel 2020 Sarà importante dotarsi di un metodo analitico strutturato e capace di adattarsi ai cambiamenti rapidi e repentini che ci saranno.

I bond saranno ancora un buon investimento?

Probabilmente nel 2020 il mercato obbligazionario perderà, in parte, la sua capacità di asset difensivo. A causa della presenza di obbligazioni con rendimenti negativi, è arduo ipotizzare spazi per ulteriori discese dei tassi.

In particolare una eventuale crisi finanziaria o di natura economica ben difficilmente porterebbe ad una rivalutazione delle obbligazioni “sicure”.

Occorrerà, pertanto, cercare asset non correlate con le azioni e con le obbligazioni per fronteggiare eventuali emergenze.

Una buona idea potrebbe essere quella di inserire una quota di oro in portafoglio.

Seguire i trend potrebbe non essere redditizio

Se i mercati si muoveranno in una fase “laterale”, privi di una direzionalità precisa, una strategia basata sul trend potrebbe essere subottimale.

Intendo dire che il susseguirsi di alti e bassi potrebbe fare scattare un numero elevato di “falsi segnali”, il che minerebbe la fiducia nel sistema. Inoltre tutti i mercati sono in tendenza rialzista da tempo, e un segnale di ingresso potrebbe arrivare dopo parecchio tempo.

Una strategia basata sul controllo del rischio e sul ribilanciamento periodico potrebbe essere il viatico per sfruttare al meglio questa fase.

Diversificazione autentica

Sebbene tutti credano di diversificare i propri investimenti, pochi lo fanno davvero.

In breve, per essere efficace, la diversificazione non deve solo riguardare la ripartizione del capitale tra strumenti diversi. Al contrario essa dovrà prevedere anche l’investimento in diversi tipi di asset class.

Una diversificazione tra forme di attivo non correlate è il miglior modo per governare l’incertezza.

Serve aiuto?

Siamo qui per aiutarti ad aumentare i rendimenti dei tuoi investimenti attraverso strategie basate sulla consapevolezza, semplicità ed indipendenza.

In particolare ti siamo utili con:

i nostri corsi di formazione grazie ai quali ti insegneremo, in modo completo ed interattivo, ad investire da solo costruendo uno o più portafogli personalizzati. Maggiori informazioni qui;

i nostri servizi operativi, grazie ai quali ti diremo dove investire oggi e ti aggiorneremo mano a mano che ci saranno delle operazioni di ottimizzazione da fare sul portafoglio esistente. Provali gratis qui.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta