Azioni Atlantia: Ultime Notizie e Analisi del Titolo

azioni-atlantia

 

Le azioni Atlantia sono entrate nel mirino degli investitori dopo le 11.36 del 14 agosto 2018, data in cui il ponte Morandi di Genova è crollato. Nel giro di poco tempo le azioni della società che gestisce le autostrade per l’Italia sono collassate.

Rispetto al massimo precedente il titolo ha perso il 34% attirando l’attenzione degli investitori contrarian, alla ricerca di valore dove gli altri vedono solo fosche prospettive.

Andamento del Titolo Atlantia in Borsa

Le azioni Atlantia hanno regalato ottime soddisfazioni agli investitori, in passato. Il loro rendimento annuo ha toccato più volte il 25%.

Il titolo ha reso il 25,49% nel 2013, il 23,17% nel 2014, il 31,25% nel 2015 ed il 23,35% nel 2017, dividendo esclusi. Nel 2016 si è registrato un ribasso di appena il 5,23%. Nulla in confronto ai rendimenti degli anni passati e di quello successivo.

Il -26,43% da inizio 2018 alla fine di agosto appare quindi come una nota stonata all’interno di una storia borsistica di indubbio successo ed è legata ai recenti e drammatici eventi accaduti a Genova.

Il grafico mostra i rendimenti del titolo negli ultimi 5 anni:

rendimento-azioni-atlantia

Dal punto di vista del trend Atlantia ha rotto una importante linea di tendenza rialzista che “conteneva” il rialzo dal 2012. L’aumento dei volumi nelle settimane successive agli eventi di Genova potrebbero essere il presagio di ulteriori discese a breve termine.

trend-azioni-atlantia

John Templeton e Ben Graham Comprerebbero Azioni Atlantia?

I padri del value investing non credo comprerebbero le azioni della società autostradale, nonostante il ribasso abbia raffreddato parecchio le quotazioni. La ragione è piuttosto semplice e va ricercata nei fondamentali aziendali.

Il primo test è superato: il prodotto dell’indice price earning per il price-to-book è inferiore a 22,5. Tuttavia un’analisi più approfondita mette in luce alcune criticità.

Usando più criteri di analisi notiamo degli “alert” da parte di altri indicatori. L’elevato rapporto prezzo/cash flow, unitamente con un indice di liquidità appena sufficiente, dimostrano la situazione finanziaria piuttosto fragile dell’azienda.

Il rapporto tra debito e mezzi propri è davvero molto alto (197), il che rende Atlantia soggetta ai possibili rialzi dei tassi di interesse e indebolisce l’ottima situazione reddituale.

Il rendimento da dividendo, immaginando che lo stesso resti costante, è del 6%. Il ritorno sul capitale proprio addirittura del 14%, in linea con la media a 5 anni. Il fatturato è cresciuto, ma lo scenario potrebbe cambiare in caso di revoca della concessione governativa.

La volatilità delle azioni Atlantia è peraltro molto marcata: negli ultimi 10 anni il titolo ha visto una caduta massima da un massimo precedente del 50% circa.

L’Uovo di Colombo

Le azioni Atlantia oggi presentano valutazioni economiche, ma non sono un affare.

Il prezzo non è sceso abbastanza per rendere il titolo attraente per l’investitore in cerca di opportunità straordinarie. Sul futuro dell’azienda pesano le incognite derivanti da un indebitamento davvero eccessivo ed i rischi connessi con l’attività caratteristica. L’abbandono della concessione da parte del Governo o l’incremento dei costi di manutenzione della rete autostradale inciderebbero in maniera significativa sugli utili futuri.

D’altro canto il titolo opera in un business stabile e consolidato e l’aumento del traffico su gomma potrebbe fare crescere i ricavi.

Esiste una soluzione a tutto questo: investire in azioni Altantia attraverso un ETF specializzato sulla borsa italiana. Le azioni Atlantia pesano per il 3% nell’indice FTSE MIB. Comprando un prodotto che replica questo indice sarà possibile investire nelle azioni delle autostrade senza correre troppi rischi in caso di andamento sfavorevole delle quotazioni.

Ecco gli ETF disponibili quotati su Borsa italiana:

Amundi Ftse Mib – LU1681037518. Commissioni annue 0,18%. Prodotto ad accumulazione

Ishares Ftse Mib – IE00B1XNH568. Commissioni annue 0,35%. prodotto a distribuzione semestrale dei dividendi

Ishares Ftse Mib – IE00B53L4X51. Commissioni annue 0,33%. Prodotto ad accumulazione

Xtrackers Ftse Mib – LU0274212538. Commissioni annue 0,30%. Prodotto a distribuzione annuale dei dividendi

Lyxor Ftse Mib – FR0010010827. Commissioni annue 0,35%. Prodotto a distribuzione semestrale dei dividendi.

Se hai domande relative alle azioni Atlantia scrivi il tuo commento qui sotto. Grazie.

Giacomo Saver – Segretibancari.com

 

Rispondi o Commenta