Borse mondiali: andamento degli indici estate 2019

borse mondiali andamento oggi

Le borse mondiali hanno messo a segno un rialzo record, nel primo semestre 2019. La salita degli indici continuerà?

L’andamento delle borse mondiali nel primo semestre

Gli indici delle borse mondiali sono in netto recupero, al 30 giugno 2019. In modo particolare il rialzo più importante è segnato dal Wall Street, con un rialzo del 16,56%. Segue l’Italia, in progresso del 15,21%. Invece l’indice globale MSCI WORLD è in progresso del 14,35%.

Per quanto riguarda i bond i rialzi sono nell’ordine del 5% da inizio anno.

Quali sono le ragioni di un simile rialzo, che non si vedeva da almeno dieci anni? Anzitutto la volontà degli operatori di tornare sui mercati dopo che il ribasso di dicembre aveva raffreddato le quotazioni. Inoltre un ruolo decisivo è stato giocato dalle Banche Centrali.

Intendo che queste ultime sono tornate ad occupare un ruolo di primo piano sui mercati grazie alle dichiarazioni dei propri presidenti. Sia Draghi sia Powell hanno mostrato un atteggiamento accomodante di politica monetaria, il che ha favorito tutte le classi di attivo.

Per concludere, la sospensione dei dazi decisa da Trump in occasione del G20 di fine giugno ha dato ulteriore spinta ai mercati. Ma cosa accadrà ora?

Borse mondiali oggi: ragioni per un rialzo

I motivi a favore di un rialzo dei mercati ci sono tutti. Basti pensare, ad esempio, alle valutazioni azionarie non troppo elevate rispetto agli utili, ai bassi tassi di interesse, e alle prossima campagna elettorale negli Usa.

Esaminiamoli uno ad uno…

Il livello di valutazione degli indici globali

Le borse globali non sono certo in una situazione di sopravvalutazione. In altri termini, grazie ai bassi tassi di interesse, i rapporti Prezzo/Utili, compresi tra 15 e 21, sono assolutamente sostenibili.

In altri termini non ci troviamo certo di fronte ad una palese sopravvalutazione, che imporrebbe una maggiore prudenza. Un eventuale ribasso, infatti, rappresenterà più un’occasione per investire che non una ragione per vendere.

Tuttavia è bene non eccedere nell’investimento in azioni se questo non è compatibile con la propria strategia di investimento.

Quotazioni borse mondiali e tassi di interesse

Lo scenario dei bassi tassi di interesse ha un duplice effetto sulle borse azionarie. Anzitutto la mancanza di alternative redditizie spinge gli investitori a cercare soluzioni differenti. A titolo di esempio, la salita dei bond emergenti, che hanno guadagnato il 10,80% da inizio anno, dimostra l’appetito per il rendimento degli investitori.

D’altro canto il livello dei tassi di interesse ha effetti anche sui rapporti Prezzo/Utili. Affinché essi siano in una “zona rossa” di sopravvalutazione, alle condizioni attuali, dovrebbero arrivare in area 25 – 27. Ossia su valori ben lontani da quelli attuali.

Indici mondiali sostenuti da Trump

A giugno 2019 le aziende Usa hanno creato 224.000 nuovi posti di lavoro. Si tratta di un dato che supera le attese degli analisti, ferme a 160.000 unità. Grazie a questo dato, il tasso di disoccupazione scende al 3,70%.

Se da un lato la forza dell’economia usa attutisce le aspettative per un ribasso dei tassi, dall’altro essa favorisce gli utili societari.

In altre parole, se le attese per un taglio dei tassi sono passate da una sforbiciata del 50% ad un più modesto -0,25%, il galoppo dell’economia favorirà la borsa Usa. E il positivo andamento di Wall Street dovrebbe contagiare il resto del mondo, come sempre è accaduto in passato.

Oltre a ciò, nell’imminenza della campagna elettorale, Trump sta facendo fuoco e fiamme per fare partire l’economia come un razzo.

Indici mondiali: prudenza a breve

Gli indici delle borse mondiali, sebbene siano in trend positivo, mostrano alcuni segnali di stanchezza. Il grafico che segue illustra ciò che intendo dire:

andamento indici borse mondiali MSCI World

Sebbene i prezzi siano cresciuti dal 2016 ad oggi, il rialzo non è mai stato lineare. In particolare ogni volta in cui i prezzi si sono avvicinati alla trend line superiore (retta verde inclinata), sono ridiscesi verso il basso per poi riprendere a risalire.

In aggiunta, gli ultimi rialzi si sono accompagnati a volumi decrescenti. Questa divergenza lascia ipotizzare che a breve ci possa essere uno storno, che tuttavia potrebbe rappresentare un’occasione per un ingresso, piuttosto che di uscita.

Linee guida per investire

Ecco, di seguito, alcuni consigli utili per investire con successo:

1 – METTI IN CONTO UN RIBASSO A BREVE

Inutile girarci intorno. Prima o poi uno storno arriverà. Ma se non sei già del tutto investito potrai approfittarne per incrementare le posizioni. Tuttavia non attendere oltre e inizia ad investire ora.

2 – RISPETTA LA TOLLERANZA AI RISCHI

In altre parole: stabilisci a priori la quota di rischio che puoi tollerare. Poi sii aggressivo, con buon senso, nell’ambito della quota di rischio che hai scelto. A titolo di esempio, se non te la senti di avere più del 50% del capitale investito in azioni, spingiti verso il massimo ma non superare la soglia del 50%.

3 – USA ETF A BASSO COSTO

Infine utilizza veicoli di investimento a basso costo per i tuoi investimenti. Grazie ad essi incrementerai i rendimenti a lungo termine.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta