Investire in azioni ENI conviene?

Azioni Eni : conviene investire oggi nel cane a sei zampe?

Azioni Eni

Articolo aggiornato il 5 settembre 2017

E’ piuttosto facile che l’investitore italiano decida di acquistare azioni Eni. In fondo si tratta di un titolo con una buona capitalizzazione, che paga dei buoni dividendi e offre l’immagine di solidità ogni qual volta ne vediamo il simbolo nei distributori di carburante in giro per l’Italia.

Ma dal punto di vista dell’investitore consapevole e razionale, ha senso comprare azioni Eni?

Partiamo dall’inizio e analizziamo bene il titolo, sia dal punto di vista dei fondamentali sia sotto il profilo dell’andamento del prezzo.

I fondamentali di Eni

I ricavi della società sono stati, nel 2016, di 55.762 milioni di euro, in calo costante dal 2011, in concomitanza con la discesa del prezzo del petrolio che ha inciso profondamente sui conti aziendali. La perdita nell’anno 2016 è stata di -1.464 milioni.

Sebbene la situazione presenti una inversione di tendenza negli ultimi mesi, la redditività della compagnia petrolifera è davvero molto bassa: il ROE, Return on equity che esprime il rendimento dell’utile sul capitale, è stato di appena lo 0,134% negli ultimi 5 anni.

Eppure la società dispone di grande liquidità e grazie ai cali delle quotazioni è a buon mercato. Il rapporto tra la quotazione di Eni in borsa ed il patrimonio netto dell’azienda è di appena 0,9051, il che significa che l’azione è “a sconto” rispetto al valore delle attività sottostanti (macchinari, impianti, ecc)..

Il dividendo delle azioni Eni,è rimasto costante negli ultimi tre anni, ma in discesa dal 2008 quando l’importo erogato era pari a 0,70€ per azione.

Il grafico ti mostra quali sono stati i dividendi delle ENI negli ultimi 10 anni:

dividendo azioni Eni

Grazie alla quotazione bassa, il rendimento da dividendo delle Eni (dividend yield) è pari al 6% lordo. Se pensi che le azioni siano avare in termini di dividendo purtroppo sbagli.

Se la quota dell’utile distribuito è scesa, il prezzo è diminuito ancora di più, facendo crescere, per paradosso, il rendimento del titolo.

Andamento storico delle azioni Eni

L’andamento delle azioni Eni in borsa non è particolarmente esaltante, come puoi vedere dal grafico qui sotto che mostra lo storico del titolo:

andamento azioni Eni

Negli ultimi 10 anni le azioni hanno perso, rispetto al loro massimo storico di 26,93 € il 22/5/2008, il 52,79%. Un investimento fatto dieci anni fa avrebbe offerto un rendimento negativo dello 0,20%.

Negli ultimi 10 anni il titolo ha “battuto” l’indice FTSE MIB della borsa italiana:

quotazioni azioni eni

 

Mentre per colpa del prezzo del petrolio le azioni Eni in borsa non hanno brillato negli ultimi 5 anni:

valore azioni eni

E’ difficile, se non impossibile, fare previsioni sul futuro andamento delle azioni Eni, tuttavia vorrei condividere con te alcune riflessioni:

  • l’andamento del prezzo è molto volatile. Se scegli di investire nelle Eni metti in conto possibili ribassi nell’ordine del 50%
  • il rendimento delle azioni è buono grazie al dividendo pagato (e rimasto costante anche in fase di deterioramento dei ricavi)
  • l’azienda è ben patrimonializzata e le sue quotazioni risentono dell’andamento del prezzo del petrolio.

Per investire in modo remunerativo i tuoi soldi non è necessario individuare le “azioni migliori” in cui investire. Se il tuo capitale ammonta ad almeno 100.000 € puoi accedere gratuitamente al mio corso on line in cinque lezioni “A Scuola di Investimenti” che ti spiegherà passo passo come far fruttare i tuoi soldi con un impegno minimo e tanto mal di testa risparmiato.

4 commenti
  1. Giacomo condivido la tua valutazione ma che ne pensi di un eventuale downgrade da parte delle agenzie di rating? Pare sia nell’ aria, o forse e’ gia’ avvenuto…magari mi sbaglio.

    Rispondi
    1. @ Marco
      Un eventuale downgrade riguarderebbe i possessori di obbligazioni Eni, che vedrebbero scendere le quotazioni dei loro titoli per conseguenza all’incremento dello spread, mentre non credo che ci sarebbero conseguenze immediate e dirette sulle azioni del “cane a sei zampe”.
      Un abbraccio.

      Rispondi
  2. Ciao Giacomo
    quanto paga di dividendi annuali?

    Rispondi
    1. @ Bob
      In media 1,056 euro per azione negli ultimi 6 anni, il che significa un rendimento da dividendo del 6% circa. Un abbraccio.

      Rispondi

Rispondi o Commenta