Obbligazioni Banca IMI in Dollari Emissione 2019: Tre Cose da Sapere

obbligazioni banca imi in dollari usa

Banca IMI ha emesso due nuove obbligazioni in Dollari Usa con scadenza 2029 e 2023. Una è a tasso misto, l’altra a cedola crescente. Ma non tutto è così chiaro come dovrebbe essere.

Banca IMI Collezione Tasso Misto Dollaro Usa

Il primo titolo che esaminiamo è un’obbligazione con scadenza 2029. Si tratta di un titolo Senior, con una struttura “tasso fisso più variabile“.

La struttura del tasso fisso, cui segue la remunerazione variabile, piace molto agli investitori. Infatti essi potranno ottenere un rendimento costante per i primi anni, per poi passare alla remunerazione variabile quando i tassi saliranno.

Caratteristiche del Titolo

  • ISIN: XS1963242752
  • Taglio minimo: 2.000 $
  • Cedola annua: pari al 5,70% per i primi 4 anni. Poi LIBOR Usd 3 mesi con minimo 3% massimo 5,70%
  • Scadenza: 20/3/2029
  • Periodicità della cedola: annuale

Il Rendimento di Banca IMI Tasso Misto

In aggiunta a quanto visto, la tabella che segue mostra i rendimenti lordi minimi e massimi ottenibili dal titolo:

rendimento obbligazione banca imi tasso misto in dollari

Per farla breve, la tabella si legge così: il REL è il rendimento annuo lordo, il REN è il rendimento annuo netto. Entrambi sono calcolati nell’ipotesi che dal quinto anno in poi la cedola si situi in corrispondenza del minimo (3%) e del massimo (5.70%).

Il Parere di Segreti Bancari

A nostro avviso l’obbligazione non è conveniente. Per illustrare il concetto basti dire che il differenziale di guadagno rispetto ad un BTP di pari scadenza è pari all’1,03% dal minimo e al 2,16% dal massimo.

Tenuto conto anche delle tre cose che ti dirò dopo aver analizzato il secondo titolo, noi non investiremmo nel bond Banca Imi, che infatti non troverai in nessuno dei nostri portafogli dell’Investment Club.

Banca IMI Collezione Cedola Crescente Dollaro Usa

In alternativa al titolo precedente, puoi sottoscrivere il bond cedola crescente. La differenza sta nel fatto che il rendimento è predeterminato ed è fisso, ma la cedola è crescente.

In altre parole, mentre la prima obbligazione offre una struttura mista, la seconda prevede una cedola crescente. Facendo una media, se la tieni fino alla fine, è possibile determinare con precisione quale sarà il guadagno.

Caratteristiche del Titolo

  • ISIN: XS1963241606
  • Taglio minimo: 2.000 $
  • Cedola annua: pari al 3% per il primo anno, 3,30% per il secondo, 3,50% per il terzo e 4% per il quarto anno
  • Scadenza: 20/3/2023
  • Periodicità della cedola: annuale

Il Rendimento di Banca IMI Tasso Misto

La tabella che segue mostra i rendimenti lordi e netti del titolo:

rendimento obbligazione banca imi cedola crescente in dollari

Il rendimento è una media, e tiene conto della intera evoluzione della struttura cedolare del titolo.

ISCRIVITI A IC WARM UP

Ricevi Gratis 4 tra i Migliori ETF e Scopri Dove Investire

Il Parere di Segreti Bancari

A nostro modo di vedere il titolo non va comprato. In particolare l’obbligazione presenta un moderato extra guadagno rispetto al BTP, che non giustifica i maggiori rischi.

A titolo di esempio, il BTP 2023 rende l’1,15%. Ciò implica un differenziale di 1,42% su base annua.

Sebbene il secondo bond IMI sia a mio avviso da preferire rispetto al primo, in tutta onestà non comprerei né l’uno né l’altro.

Tre cose da Sapere sulle Nuove Obbligazioni Banca IMI

Dopo aver analizzato i singoli strumenti, vediamo ora tre elementi di rischio che accomunano gli stessi. Alla luce di ciò il nostro consiglio di evitare di investire in questi bond risulterà rafforzato.

Tassazione e Liquidità Sfavorevoli

Anche se i tassi di rendimento netto tengono già conto della imposizione fiscale, le obbligazioni di Banca IMI sono soggette ad un’aliquota fiscale sfavorevole rispetto ai titoli di Stato.

Il fatto che i bond rendano di più di un BTP deriva dal fatto che sono emessi in dollari Usa, la cui struttura dei tassi è più elevata di quella Euro. Un confronto con un Treasury fiscalmente meno tartassato offrirebbe forse risultati diversi.

Dal momento che le obbligazioni sono titoli privati, essi saranno meno liquidi di un bond governativo. Ciò potrebbe rappresentare un problema se dovessi vendere i titoli prima della scadenza, perché potresti trovarti di fronte prezzi penalizzanti.

Senior Unsecured

Entrambe le obbligazioni sono titoli senior, quindi non siamo di fronte ad obbligazioni subordinate. Tuttavia la mancanza di garanzie reali può essere un problema, nel senso che le rende meno sicure di un titolo senior standard.

Tasso Comunque Incerto

I rendimenti che ti ho mostrato sono sì netti, ma in dollari. In seguito a ciò qualora il tasso di cambio tra Euro e Dollaro dovesse crescere, saresti penalizzato.

A causa del modesto differenziale tra il rendimento delle obbligazioni e quello dei BTP, una piccola svalutazione del dollaro ti trasformerebbe un investimento in utile in uno in perdita.

Think different, Invest differently

Giacomo Saver – CEO Segreti Bancari

2 commenti
  1. secondo me un treasury rende di più e anche più sicuro il rischio cambio pero rimane su entrambi i prodotti ?

    Rispondi
    1. @ Sandro
      Sì, dal momento che entrambi i prodotti sono denominati in dollari tutti e due hanno il rischio di cambio.

      Rispondi

Rispondi o Commenta