2021: dove investire con i mercati ai massimi

investire con i mercati ai massimi

I mercati ai massimi pongono sfide che gli investitori non sanno affrontare. Per questo motivo prevale l’inerzia e i guadagni sfumano.

Il problema dei mercati ai massimi

Quando i mercati finanziari sono ai massimi l’investitore è disorientato. La paura di entrare nel momento sbagliato, subendo così una perdita, lotta con il desiderio di guadagnare e con la consapevolezza che nel lungo andare i mercati crescono sempre.

Gli studi fatti dal premio Nobel Daniel Kahneman dimostrano che per compensare una perdita di un euro sono necessari all’incirca 2,5 euro. Così molte persone, per evitare il dolore associato ad una potenziale perdita, finiscono con il non investire.

Ma l’inerzia operativa costa. Negli ultimi anni, nonostante la battuta di arresto del 2020, le borse sono sempre salite. Anche i bond hanno reso bene. Chi ha titubato in attesa di un ribasso ha perso. Oggi è innegabile che la situazione sia un po’ tirata, ma con gli strumenti e le tecniche giuste è possibile investire minimizzando i rischi di perdite.

Scopri di più

Gli strumenti per investire con le borse ai massimi

Esistono opportuni ETF, della famiglia “low volatility“, che permettono di ridurre le fluttuazioni negative dei mercati, durante le fasi di correzione. Se opportunamente selezionati e combinati questi strumenti sono eccezionali per sfruttare le fasi ribassiste.

Al contrario è meglio evitare di usare ETF Short. Questi ultimi, infatti, sono inadatti all’investitore di lungo periodo a causa dei costi impliciti e della loro forte valenza speculativa.

Durante il webinar di questa sera, 5 luglio 2021, vedremo esattamente quali sono gli ETF da usare (e in che misura) per costruire un portafoglio a prova di ribasso.

Tecniche di investimento e mercati ai massimi

Una volta capito come superare il problema comportamentale dell’investimento con i mercati ai massimi, grazie agli strumenti giusti, occorre disporre di una strategia di ingresso sul mercato.

La cosa più ovvia è di investire tutto subito. In definitiva se gli ETF “ammortizzano” la volatilità il solo impiego degli strumenti adatti dovrebbe essere sufficiente a ridurre i rischi. Tuttavia un’apposita strategia di investimento ridurrà ulteriormente le perdite (se i mercati scenderanno) cogliendo gran parte dei guadagni.

Scopri come investire con i mercati ai massimi.

Conclusione

Aspettare uno storno per investire, dal momento che i mercati sono “cari”, potrebbe essere un errore. Un ribasso, infatti, potrebbe non arrivare subito. E quando arriverà non è per niente scontato che riporti i prezzi sotto il livello attuale. Chi compra dopo una correzione, in definitiva, potrebbe entrare sul mercato a prezzi superiori a quelli attuali.

L’investitore che aspetta che la situazione sia chiara per investire dimentica che le borse crescono per il 70% del tempo. La situazione sui mercati, infine, non sarà mai “chiara”. Ne consegue che il momento migliore per investire è adesso.

Servono, però, strategie accurate e strumenti ad hoc in grado di mettere gli investitori che si muovono in autonomia in grado di affrontare nel modo migliore anche questa fase così delicata dei mercati.

Chi vuole saperne di più potrà partecipare al webinar in diretta del 5 luglio 2021 o scaricarne la registrazione se leggerà questo post ad evento avvenuto.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO Segreti Bancari

Rispondi o Commenta