Due tecniche di trading utili all’investitore

tecniche di trading per investitori

Prendiamo a prestito dal mondo del trading le tecniche del mediare e del piramidare e adattiamole a vantaggio dell’investitore accorto.

Trading vs investing

Il trading e l’investimento sono due mondi completamente diversi. In breve il trader ricerca un guadagno di breve termine concentrandosi su pochi titoli e dando molta importanza al market timing, ovvero al momento di ingresso e di uscita.

L’investitore, al contrario, diversifica, pensa al lungo andare e “ottimizza” il timing ben sapendo che nel lungo periodo il suo contributo alla performance sarà modesto.

Tuttavia le tecniche del mediare e del piramidare, opportunamente capite ed adattate, sono efficaci anche per chi investe. Se vuoi imparare tutto sugli investimenti e su come investire da solo iscriviti gratis al nostro corso di formazione Welcome.

Mediare

Presupposti

Mediare una posizione implica, da parte dell’investitore, un atteggiamento contrarian. In definitiva si tratta di “andare contro” il mercato attraverso l’acquisto in controtendenza.

Per essere efficace la tecnica va inserita all’interno di una strategia ben definita. In caso contrario la mediazione ripetuta porterà ad un investimento eccessivo nell’attività coinvolta. L’investitore si ritroverà, dopo un certo periodo, sovra investito in un mercato o titolo a causa degli acquisti ripetuti.

Meccanismo

L’operazione di “fare media” consiste nel comprare altre quote di un prodotto finanziario andato in negativo.

L’operazione può essere eseguita in due modi: a scadenze definite o al raggiungimento di un certo calo. Il primo modo è tipico dei PAC e prevede l’investimento di una somma ogni tot giorni o mesi. Il secondo, invece, implica che gli acquisti successivi vengano fatti se il sottostante perde più di una quota stabilita.

Effetti

La tecnica del “mediare” comporta una riduzione progressiva del prezzo di carico dello strumento finanziario. Poiché la somma investita resta costante, infatti, durante i ribassi lo stesso importo acquisterà più quote. Alla fine il prezzo medio di carico sarà inferiore alla media dei prezzi.

Ciò rappresenta un vantaggio in occasione del recupero successivo. Il mediare è l’operazione ideale per gli investitori Salmon. Scopri di più su A Scuola di Investimenti.

Piramidare

Presupposti

Chi “piramida” ha una mentalità di tipo trend following. Egli, in breve, continua a comprare quote di un prodotto finanziario che si trova in utile per sfruttare il movimento rialzista in atto.

Meccanismo

Chi sceglie di piramidare individua un trend positivo del mercato sottostante. Un modo semplice per farlo, in assenza di altri indicatori, è quello di sfruttare le medie mobili. Ad esempio constatando che fino a che le quotazioni stanno sopra la media mobile a 200 giorni il trend è positivo.

L’investitore comprerà quindi durante le fasi di storno del movimento rialzista anche se gli acquisti successivi avverranno a prezzi crescenti.

Effetti

Piramidare è una tecnica efficace in presenza di mercati rialzisti. Uno storno, infatti, permette di liquidare le posizioni compensando le perdite sulle tranches più recenti con gli utili delle tranches più vecchie.

Questa tecnica, migliorata e affinata, è quella usata dall’investitore Crowd. Scopri di più su A Scuola di Investimenti.

La formula PAC

Chi fa un piano di accumulo, o esegue un ingresso sui mercati in più tranches, sfrutta un mix delle due tecniche. La scelta di investire una quota del patrimonio in azioni a scadenze regolari, ad esempio, permette di piramidare se il mercato è salito e di mediare se il mercato è sceso.

Tuttavia nessuna tecnica di per sé è perfetta. La strategia migliore è quella che funziona. E se entrambe sulla carta vanno bene, ciascuna di esse nella pratica attraverserà dei momenti bui. Accade sempre.

Per questo è fondamentale che ogni investitore scelga la tecnica con cui si sente più a proprio agio. Solo così avrà la disciplina nell’applicarla nel corso degli anni. E solo in questo modo otterrà dei risultati duraturi.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta