I migliori ETF decarbonizzazione e cambiamento climatico

ETF decarbonizzazione

IClima Global Decarbonisation Enablers è il miglior ETF di Borsa Italiana per investire nella decarbonizzazione e cambiamento climatico.

ETF sulla decarbonizzazione: di cosa stiamo parlando e dove stiamo investendo

Il processo di decarbonizzazione

Si parla di decarbonizzazione, in ambito economico, quando si attuano politiche per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica (Co2 ) o vengono predisposte conversioni di attività che producono Co2 in attività che non ne producono o ne producono meno (ad esempio nell’elettrificazione del parco auto). La decarbonizzazione è ormai considerata una strada obbligata e diversi sono i progetti di efficientamento energetico e di decarbonizzazione della produzione di energia puntando alle risorse rinnovabili.

Ti piacciono gli ETF? Scopri gratuitamente i nostri portafogli.

Come investire nella decarbonizzazione tramite ETF

Esistono diversi prodotti che permettono di investire in settori interessati al processo di decarbonizzazione quali l’energia pulita o la mobilità sostenibile. Un ETF quotato su Borsa Italiana che permette di investire nel processo di decarbonizzazione come caratteristica principale è il iClima Global Decarbonisation Enablers UCITS ETF (CLMA: IE00BNC1F287).

Questo ETF azionario permette l’esposizione alle prestazioni di società che offrono prodotti e servizi che consentono di evitare o ridurre emissioni di Co2.

iClima Global Decarbonisation Enablers UCITS ETF in pillole

iClima Global Decarbonisation Enablers UCITS ETF fornisce un’esposizione equilibrata (ogni società ha un limite del 2%, per evitare sovraesposizioni alle società a grande capitalizzazione) alle aziende che forniscono soluzioni per il cambiamento climatico da cinque sottosettori:

  • energia verde,
  • trasporti verdi,
  • miglioramento dell’acqua e dei rifiuti,
  • soluzioni per la decarbonizzazione,
  • prodotti sostenibili.

I principali componenti dell’iClima Global Decarbonisation Enablers

Difficile parlare di principali componenti del iClima Global Decarbonisation Enablers, visto il limite del 2% per ogni società. L’indice replicato dal fondo conta infatti più di 150 componenti.

Investment Club Backstage, i migliori ETF nel miglior portafoglio

Possiamo vedere come tra le aziende presenti ci siano molti nomi conosciuti quali TESLA, NIO e XPENG (produttori cinesi di auto elettriche) per la cosiddetta mobilità verde oppure SUNRUN, SOLAREDGE e PLUG POWER per energia pulita ed infine altre aziende che puntano a ridurre le emissioni di Co2 facendo leva su un minor utilizzo dell’auto come UBER (il servizio di trasporto automobilistico privato ) e la piattaforma per le videoconferenze ZOOM.

Altri nomi sono meno conosciuti, come ad esempio:

  • Generac Holdings che progetta, produce e vende apparecchiature per la generazione di energia e sistemi di accumulo dell’energia.
  • Eaton Corporation che opera come società di gestione dell’energia.
  • Trane Technologies che progetta e produce prodotti per il controllo del clima, soluzioni di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria.

Andamento grafico e confronto con i competitor

Vediamo il comportamento (tra parentesi ticker e isin ) di questi ETF quotati su Borsa Italiana:

  • iClima Global Decarbonisation Enablers UCITS ETF (CLMA: IE00BNC1F287)
  • Lyxor New Energy (DR) UCITS ETF (ENER: FR0010524777)
  • Lyxor MSCI Future Mobility ESG Filtered (ELCR: LU2023679090)
  • Xtrackers MSCI World ESG UCITS ETF 1C (XZW0: IE00BZ02LR44)

La scelta è stata dettata dalla ricerca di prodotti che si concentrano su alcuni temi specifici nei quali investe il iClima Global Decarbonisation Enablers.

Il Lyxor New Energy traccia le 40 più grandi società del settore globale delle energie alternative, mentre il Lyxor MSCI Future Mobility ESG Filtered seleziona le aziende il cui modello di business si basa sulla mobilità del futuro. Il Xtrackers MSCI World ESG ETF invece ci serve come metro comparativo dell’indice mondiale , questa volta in versione ESG.

andamento etf decarbonizzazione

Possiamo notare 3 momenti distinti nell’andamento del iClima Global Decarbonisation Enablers, ovvero il periodo Dicembre 2020-Febbraio 2021 di rally dei titoli legati alla transizione ecologica, (come segnalato già…) un momento di correzione nel Febbraio del 2021 e una ripresa a partire da da Maggio 2021 verso nuovi massimi.

correlazione ETF climate change

Se osserviamo la correlazione notiamo come l’iClima Global Decarbonisation Enablers sia abbastanza simile al Lyxor New Energy e secondariamente al Lyxor MSCI Future Mobility. La performance complessiva dal momento della quotazione del prodotto non si discosta molto da quella del Xtrackers MSCI World ESG. il iClima Global Decarbonisation Enablers e il World ESG non sono molto correlati, ma ricordo che la correlazione è una misura di quanto il comportamento di 2 prodotti sia simile più che una valutazione della performance nel periodo.

ETF decarbonizzazione rendimento e rischio

Conclusioni sull’ETF decarbonizzazione

Guardando infine il grafico del rischio (inteso come volatilità) e rendimento calcolati su base annua abbiamo la conferma che in questo breve lasso di tempo l’iClima Global Decarbonisation Enablers rappresenti un ampio insieme di aziende che troviamo in altri temi ESG, posizionandosi quasi a metà tra il Lyxor New Energy e il Lyxor MSCI Future Mobility. Da notare la maggior volatilità nel periodo di tutti gli ETF tematici rispetto all’indice mondiale in versione ESG.
Concludendo il prodotto è un contenitore di diversi Megatrend ESG e come tale deve essere trattato, ricordando che i prodotti di questo tipo hanno generalmente volatilità superiore a quella del mercato e costi (TER) più alti, in questo caso parliamo dello 0.65% annuo.

Think different. Invest differently.

Francesco Melandri – Rischio e Rendimento

Rispondi o Commenta