Categoria: Investire in dollari

Investire in dollari

Investire in dollari significa, anzitutto, acquistare una delle valute estere più importanti al mondo. Essa, infatti, è sinonimo di sicurezza e garanzia della conservazione del valore nel corso del tempo.

Tuttavia, poiché il controvalore della divisa nei confronti dell’euro varia di continuo, detenere dollari in portafoglio espone l’investitore al rischio cambio.

In modo particolare, quando il tasso di cambio cresce, il dollaro perde valore. Al contrario, una riduzione del livello del cambio implica una rivalutazione della divisa rispetto alla moneta europea.

Di per sé non conviene investire in dollari, in quanto tali. Può essere interessante, invece, acquistare strumenti finanziari denominati in quella valuta. In questo modo, però, si aggiunge la volatilità valutaria a quella tipica del prodotto sottostante.

Tuttavia se dollaro e investimento in senso stretto non si muovono nella stessa direzione contemporaneamente, la presenza di una valuta estera ridurrà la rischiosità complessiva.

È ciò che si verifica, ad esempio, quando il dollaro si apprezza mentre la quotazione di un bond scende.