Arca Cash Plus: tesoretto o scherzetto?

Analizziamo insieme Arca Cash Plus, uno dei più “famosi” Fondi Arca

arca cash plusI Fondi Arca non sono così conosciuti. Ma gli occhi di Piergiorgio, attento più che mai a dove investire i suoi soldi, sono caduti su Arca Cash Plus. Un buon fondo, che investe in obbligazioni a breve termine, ha scritto nei commenti.

E poiché la faccenda diventava interessante mano a mano che “studiavo” il prodotto, ho pensato di approfondire l’argomento qui. Al termine del post saprai se investire in questo fondo è un affare oppure no. Infatti…

Fondi Arca

Arca SGR è nata nel 1983, fa capo alle Banche popolari e ha una modesta quota di mercato in Italia. Forse non ne hai mai nemmeno sentito parlare, poiché la raccolta dei fondi Arca è solo pari al 3,40% del totale. Il comparto Arca Cash Plus è un fondo monetario, (o flessibile?) il cui obiettivo è essenzialmente la conservazione del capitale investito e la sua rivalutazione moderata nel tempo.

Il fatto che il fondo sia senza commissioni di ingresso attrae i risparmiatori, poiché non ci sono ‘tagliole’ da pagare al momento dell’investimento che finirebbero con il ridurre i rendimenti. Allora, per te che sei alla ricerca di un investimento sicuro, Arca Cash Plus va bene?

Grazie, Morningstar!!

Morningstar è un sito indipendente di analisi dei fondi comuni italiani. E grazie alle numerose informazioni ed alla capacità di interpretarle in modo corretto possiamo fare alcune considerazioni su questo strumento finanziario.

Clicca qui e scopri i segreti per investire che metteranno il turbo ai tuoi rendimenti

Iniziamo da alcuni dati di base:

  • rendimento del fondo: 3,13% medio annuo dal 7/2/2011 al 7/2/2014, del 2,04% medio annuo dal 7/2/2009 al 7/2/2014 e del 2,05% medio annuo dal 7/2/2004 al 7/2/2014;
  • il fondo ha fatto peggio del suo benchmark (Citi EUR EuroDep 3 Mon EUR) negli anni 2007, 2008 e 2010 risollevandosi sono nel biennio 2011 – 2013 in concomitanza con l’arrivo di un nuovo gestore (dott. Federico Mosca)
  • il costo totale di gestione del fondo è molto alto. A fronte di una commissione di gestione dello 0,60%, l’onere complessivo è stato dello 0,85% nel 2013.

Ciò nonostante le performance restano buone. C’è qualche cos’altro che devi sapere a proposito di Arca Cash Plus? Certo: continua a leggere…

Clicca qui e scopri i segreti per investire che metteranno il turbo ai tuoi rendimenti

Non sola performance

Non è importante solo il rendimento che un fondo ha avuto nel tempo. DEVI anche sapere COME lo ha realizzato. E qui iniziano a comparire delle macchie. Prima di evidenziarle permettimi di ricordarti che sto esprimendo una mia personale opinione e che in nessun modo il contenuto di questo post deve essere inteso come sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari.

  • al 31/1/2014 Arca Cash Plus era investito per il 98% in titoli con rating BBB, per lo 0,23% in bond BB, per lo 0,67% in titoli A e solo lo 0,05% in bond AAA;
  • la duration media del portafoglio è pari a solo 0,74, ciò nonostante il 78,82% del portafoglio è concentrato su titoli con scadenza compresa tra i 7 e i 10 anni. Evidentemente il gestore ha attuato delle coperture con i derivati di cui però non c’è traccia;
  • il portafoglio di Arca Cash Plus è composto da 5 soli titoli obbligazionari, prevalentemente titoli di Stato Italiani, il cui peso complessivo è del 55,77%.

E qui c’è una seconda incongruenza, di cui vorrei parlare con Te nei commenti. ma andiamo avanti…

Arca Cash Plus: le uova a 12 euro la dozzina

Immagina di andare al supermercato a comprare delle uova. Che cosa faresti se le trovassi al prezzo di 12 euro la dozzina? Le compreresti? Sono certo di no.

Per quanto possano essere “BIO” le uova a 12 euro la dozzina sono troppo care, non trovi? E allora come mai sei disposto a spendere lo 0,85% l’anno dei tuoi soldi (cui si aggiunge anche l’imposta di bollo) per sottoscrivere uno dei fondi Arca come questo?

Non è forse meglio comprare direttamente dei titoli di stato che, tra l’altro, il fondo ha già in portafoglio? A Te l’ardua sentenza… E non dimenticare di parlarne con i tuoi Amici, perché loro magari il fondo Arca già lo hanno sottoscritto.

Fare circolare questo post è davvero semplice: clicca su uno dei bottoni che trovi in cima ed in fondo per postarlo sul tuo social network preferito o per inviarlo ad un amico via email.

Sempre in kontatto 🙂

Giacomo Saver, investire in modo Consapevole, Semplice ed Indipendente

27 commenti
  1. Bravo, come sempre, hai evidenziato un altro punto importante, ma questa volta dolente, infatti oggi ci sono un infinità di fondi ma pochi sono quelli validi e devo dire lo stesso anche di molti etf, sono davvero molto scadenti.
    Basta vedere i risultati ottenuti e quello che hanno in portafoglio e poi non parliamo de i fogli informativi davvero superficiali quando invece dovrebbero essere dettagliati.
    Ho sentito parlare in America ((solo in quel mercato) che ci sono etf obbligazionari a scadenza, cioè come una normale obbligazione, ma meglio in quanto ci sono un paniere di titoli, ne sai qualcosa?
    Oggi è diventato difficile gestire molta liquidità persino agli esperti, infatti un importante fondo nel settore mercati emergenti ha chiuso.
    Un saluto e complimenti per la tua serietà virtù ormai rara.

    Rispondi
    1. @ Roberto
      I fondi obbligazionari “a scadenza” esistono anche qui da noi in Italia. Purtroppo essi presentano una serie di problemi:
      le commissioni di gestione non scendono con l’avvicinarsi della scadenza, le cedole che distribuiscono a volte sono un rimborso del capitale e così via.

      In altri termini, trattandosi di strumenti inefficaci e costosi il loro rendimento è il più delle volte assolutamente deludente e scarso rispetto alle attese. Sono da evitare, in buona sostanza 🙂

      Rispondi
  2. Grandissimo post, sono stati messi a nudo tutti i difetti di questo fondo. Immagino quanti altri ce ne siano sulla falsariga di questo…stendiamo un velo pietoso.
    Una domanda: leggo che il 98% di Arca cash plus investe in titoli con rating BBB. Nel portafoglio ci sono solo 5 titoli obbligazionari, la maggior parte italiani; tutti e 5 insieme formano il 55,77% del portafoglio. La restante percentuale (98-55,77 e quindi il 42,23%) in che titoli con rating BBB è investito?

    Complimenti vivissimi, ormai divento ripetitivo…
    Andrea

    Rispondi
    1. @ Andrea
      Secondo Morningstar, al 31 gennaio 2014, il portafoglio del fondo era investito per il 98,48 in titoli con rating BBB, per lo 0,67% in titoli con rating A e solo per lo 0,05% in bond AAA come puoi vedere qui:

      http://www.morningstar.it/it/funds/snapshot/snapshot.aspx?id=F0GBR04WCL&tab=3

      Un abbraccio e grazie infinite per i complimenti…

      Rispondi
      1. Qual è la seconda incongruenza, di cui si fa solo cenno nell’articolo?

        Rispondi
        1. @ Andrea
          Com’è possibile che il fondo sia investito all’88% in liquidità ed avere contemporaneamente il portafoglio concentrato su 5 titoli che pesano il 55% del portafoglio?
          A meno che il peso del 55% non si riferisca al solo totale dei titoli obbligazionari 🙂

          Rispondi
  3. Infatti io ho acquistato direttamente i titoli di Stato…e così continuerò a fare, senza far inutilmente lucrare degli intermediari suoi miei soldi
    Ciao e buon lavoro

    Rispondi
    1. Fai bene, il problema è che in questo campo c’è un’ignoranza disarmante. La gente comune si fida delle banche e degli intermediari assicurativi; e, soprattutto, è incapace di acquistare e gestire un’obbligazione-titolo di stato.

      Rispondi
    2. @ Alessandro
      Perfetto 🙂
      Grazie a te e buona settimana…

      Rispondi
    3. E le clausole Cac sui Btp Italia dove le mettiamo??io non investirei mai in btp italia con quelle clausole!a voi la scelta…

      Rispondi
  4. questi i primi 10 titoli del fondo in questione:
    Primi 10 Titoli % Ptf.
    Cash & Cash Equivalents 18,34
    Italy(Rep Of)2014-08-14 6,85
    Italy(Rep Of)2014-06-13 6,63
    Italy(Rep Of)2014-12-12 6,05
    Bots 07/31/142014-07-31 5,95
    Italy(Rep Of)2014-05-14 5,77
    Bots 01/14/152015-01-14 5,46
    Italy(Rep Of)2014-03-31 5,18
    Italy(Rep Of)2014-04-30 4,78
    Italy(Rep Of)2014-04-14 4,56
    Titoli Azionari Totali 2
    Titoli Obbligazionari Totali 5
    % Primi 10 Titoli sul Patrimonio 69,57

    Tipologia delle Scadenze % Obbl.ni
    da 1 a 3 1,31
    da 3 a 5 6,73
    da 5 a 7 11,40
    da 7 a 10 78,82
    da 10 a 15 0,29
    da 15 a 20 0,40
    da 20 a 30 0,16
    oltre 30 0,31

    Rispondi
    1. Ciao Vito, ho dato anch’io un’occhiata su morning star; sulle scadenze ok ci siamo, dati decisamente chiari. Ma per i primi 10 titoli del fondo, nello specifico, cosa sono?

      Rispondi
  5. vedendo la composizione del fondo, si nota che l’88% della sua componente sia investita in liquidità (quindi obbligazioni aventi duration < 1), non crede che la duration del fondo pari a 0.74 sia dovuto a questo??
    nel fondo c'è solo il 6% di obbligazioni…
    grazie e complimenti per l'analisi

    Rispondi
    1. @ Carlo
      Sì, la ragione potrebbe essere questa anche se secondo me c’è qualche cosa che non quadra. Se il fondo è liquido per oltre l’80% come fanno i primi 5 titoli a pesare per metà del portafoglio? 🙂

      Rispondi
  6. Bravissimo Giacomo ottimo post, difatti Arca Cash Plus (Arca BT Tesoriera, all’epoca) era più conveniente nel 2009 quando il suo costo annuale era del 0,40%, che poi di fatti nel 2009 è stato l’unico anno dove non ha fatto peggio del suo benchmark. Comunque ovviamente la qualità del credito non è delle migliori anzi, il prezzo decisamente alzatosi fa sicuramente pensare di poter trovare di meglio e non nei fondi comuni!!! 🙂

    PS: Non ho mai sottoscritto questo fondo per mia fortuna, nemmeno nel 2009, trovai la fotocopia di questo fondo di un mio conoscente a casa sua, l’ analizzai e la sottoposi a Giacomo che puntualmente ha fatto chiarezza! 😉

    Rispondi
    1. @ Piergiorgio
      Grazie infinite a te!! E’ un piacere ed un onore esservi utile.

      Rispondi
  7. Bravissimo Giacomo…sempre pronto a nuovi importantissimi post…Arca tra l’altro, se non sbaglio, oltre ai fondi comuni dispone di fondi pensione aperti…chissà quali costi occulti per coloro che vi hanno aderito!!!
    Saluti a tutti.
    Alessandro.algi

    Rispondi
    1. @ Alessandro
      Confermo che Arca ha anche dei fondi pensione ed è molto “attiva” su questo fronte. Un caro saluto e a presto!!

      Rispondi
  8. Giacomo, ho dato un occhio ai FPA Arca…. Se non sbaglio, per questo prodotto, detiene il maggior patrimonio e il maggior numero di iscritti nel nostro paese. Vista l’importanza, se ne avrai modo, ti chiedo un post sull’argomento. Anche una panoramica generale sui vantaggi fiscali dei FPA è interessante, visto che non vengono molto divulgati….. Grazie e a presto. Marco

    Rispondi
    1. @ Marco
      Grazie per il tuo commento. Troverai tutto sui FPA, sui loro vantaggi e sui limiti – anche di natura fiscale – nell’ebook Salva la Tua Pensione che puoi scaricare qui:

      https://www.segretibancari.com/salva-la-tua-pensione/

      Un abbraccio e a presto!!

      Rispondi
  9. caro giacomo, se diamo validi i dati di Vito, è evidente che il portafoglio è composto per il 78,82% da titoli con scadenza tra 7 e 10 mesi, non anni! La mediana è in linea con la duration di 0,74 anni! Piuttosto perchè acquisire fondi cash, viste le offerte dei conti deposito?

    Rispondi
    1. @ Nicola
      Infatti secondo me NON HA senso sottoscrivere fondi cahs. Non solo sono meglio i conti deposito, ma tanto vale addirittura comprare i titoli più ‘pesanti’ del portafoglio del fondo così da replicarlo senza pagare le commissioni di gestione 🙂

      Rispondi
  10. la mia banca mi consiglia di disinvestire su btp che scadranno a breve 2014/15/16
    e reinvestire in una polizza arca investidoc1,5% e in fondi M&G optimal income fund e templeton global income fund.
    ho letto che sei positivo sui M&G… io ho i miei dubbi più forti sulla polizza…
    Ciao e grazie

    Rispondi
    1. @ Michael
      I tuoi dubbi sono assolutamente fondati, caro Amico. La banca ti propone di investire in un contratto caro e destinato pertanto a rendere pochisimo. Evita assolutamente di sottoscrivere polizze vita che sono “lacrime e sangue” per gli investitori.
      Un caro saluto e a presto!!

      Rispondi
  11. Ciao ho letto per caso questo post. Io ho sottoscritto i fondi arca nel 2011. Da poco tempo sono stata informata che le modalita’ di investimento sono cambiate. Se prima era totalmente obbligazionario ora il fondo puo’ investire in azioni fino ad un massimo del 40%. Sarei tentata di chiudere il fondo. Mi daresti la tua opinione? Grazie

    Rispondi
    1. @ Rossella
      Se hai sottoscritto il fondo Arca, mi viene da pensare tu lo abbia fatto per non correre troppi rischi. Ora che il prodotto diventa in parte azionario le cose cambiano, l’obiettivo di investimento non è più lo stesso e i rischi aumentano. Alla luce di ciò, se quello che ho scritto è vero, puoi pensare di vendere il fondo senza nessun problema.

      Rispondi
  12. Salve Giacomo, non ho trovato il blog inerente al quesito da sottoporti, se puoi comunque rispondermi al fuori tema ti ringrazio anticipatamente.
    Nel 2011 ho sottoscritto un PIP con Generali Italia. Nel 2016 (dopo 5 anni ed 1 mese) l’ho riscosso interamente come da loro suggerimento. Ora Generali mi ha inviato il CU2017 con riportato il versato ed il trattenuto. Domanda: devo riportare i dati del CU2017 di Generali nel mod. 730/2017?
    (N.B: ti informo che sono in pensione dal 2010). Grazie e complimenti per i suggerimenti/indicazioni.
    Gianni

    Rispondi

Rispondi o Commenta