Fondo italiano di investimento

Fondo italiano di investimento

I fondi comuni di investimento di diritto italiano sono nati nel 1983 con lo scopo di permettere agli investitori di usufruire della gestione professionale del risparmio ad opera di esperti.

Grazie ad essi i risparmiatori poterono diversificare i propri investimenti accedendo anche a mercati esteri.

Il boom dei fondi si ebbe sul finire degli anni ‘90 quando la discesa dei rendimenti dei titoli di Stato spinse gli investitori verso forme di impiego alternative.

Tuttavia negli anni si sono susseguiti gli studi ed i moniti di Mediobanca relativi alla scarsa redditività dei fondi di investimento italiani.

Questi, a causa dei costi elevati rispetto alla media mondiale, non hanno mai offerto guadagni soddisfacenti a coloro i quali vi hanno investito.

Il nostro consiglio è quindi quello di evitare di acquistare un fondo italiano di investimento, ma usare al suo posto prodotti finanziari efficienti dalla struttura commissionale più snella.