Eurizon strategia flessibile: conviene investire?

Eurizon azioni strategia flessibile

Eurizon strategia flessibile è un fondo di investimento adatto a pochi. La maggior parte degli investitori, invece, potrà evitarlo del tutto.

Eurizon strategia flessibile in quattro punti

Il prodotto di Banca Intesa appartiene alla categoria dei fondi flessibili. In breve esso conferisce ampia delega al gestore che può spaziare nella scelta dei migliori strumenti finanziari in cui investire. La sua valutazione è resa complicata dalla mancanza di un indice di riferimento (benchmark).

Tuttavia, grazie alle conoscenze disponibili a tutti coloro i quali vogliano occuparsi in prima persona dei loro investimenti, possiamo arrivare a conclusioni interessanti.

Approccio disciplinato

La disciplina, quando si tratta di investimenti, è di fondamentale importanza. Nel caso di Eurizon strategia flessibile essa è resa possibile dalla stabilità del team di gestione, guidato da Corrado Gaudenzi fin dal 2010.

Diversificazione

Il fondo impiega le proprie risorse in azioni di Usa ed Europa in misura variabile tra il 45% ed il 100% del totale. Si tratta, in definitiva, di un fondo bilanciato. Il gestore, infatti, avrà almeno la metà del patrimonio impiegata in azioni. A novembre 2020 il mercato azionario rappresentava il 51% degli investimenti complessivi.

Sostenibilità dei dividendi

Il patrimonio comprende 120 azioni di società con dividendi superiori alla media.

Approccio contrarian

Si tratta di una tecnica di gestione, della quale parliamo nei nostri corsi di formazione spiegando come eseguirla correttamente, che va “contro” il mercato. Essa, in sintesi, permette di comprare basso e vendere alto sfruttando il flusso e reflusso delle quotazioni.

Le performance di Eurizon strategia flessibile

performance - Azioni Strategia Flessibile Class LU0497415702

I rendimenti sono bassi se consideriamo che l’MSCI World ha reso, in media, il 9% l’anno negli ultimi 3 e 5 anni. A mio avviso sono stati i costi a frenare la performance.

Infatti, sebbene il fondo sia privo di commissioni di ingresso e di uscita, esso costa il 2,04% l’anno. Su un’allocazione bilanciata ciò significa che la metà dei guadagni li prende il gestore.

Tutto ciò risulta evidente se confrontiamo, negli ultimi 5 anni, il rendimento del fondo con quello di un semplice portafoglio di ETF avente la stessa allocazione:

confronto eurizon strategia flessibile vs ETF

Il consiglio di Segreti Bancari

Eurizon strategia flessibile è un fondo di investimento basato sulla strategia “value“. I titoli che compongono il portafoglio, infatti, sono sottoquotati rispetto alla media.

A titolo di esempio, il rapporto Prezzo/Utili del fondo è di 15,78 contro una media di categoria di 21,67. Il rapporto prezzo valore di libro, invece, è di 1,87 contro 2,32.

Il fondo può essere indicato per quegli investitori che vogliono dare ampia delega al gestore, sono disposti a tollerare una rischiosità medio alta e a pagare profumatamente il servizio offerto.

Chi, invece, ha un minimo di competenze finanziarie farà bene a costruire da sé un portafoglio bilanciato e lasciare perdere il fondo.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta