Consulenti Finanziari: Come i Tuoi Trade Diventano Investimenti di Lungo Periodo

consulenti finanziari

I Consulenti Finanziari sono quei soggetti, per parafrasare Woody Allen, che comprano e vendono fino a che non resta più nulla.

Anni fa ero anche io uno dei tanti consulenti finanziari presenti sul mercato.  Ho lavorato all’interno del mondo bancario per circa 20 anni prima di diventare un Investitore Libero ed un Imprenditore che opera sul Web nell’ambito della formazione finanziaria.

Ho scoperto a mie spese il sottile meccanismo psicologico che porta alla rovina gli investitori come Te ed ora sono pronto a rilevartelo ma prima permettimi di dirti una cosa. Non aspettarti in questo post dritte prive di senso su come o dove investire ora.

Il mio obiettivo qui è quello di dirti cosa non fare per dilapidare il frutto di anni di sacrifici o il tuo patrimonio familiare.Per imparare come riprendere il controllo dei tuoi investimenti e pianificare il tuo futuro, invece, DEVI venire ad Investitore Libero, il corso dal Vivo di due giorni dedicato alla pianificazione finanziaria personale.

Non ho bisogno dei Consulenti Finanziari

Quando pensi ad investire non ti rivolgi di norma ad un consulente finanziario. In fondo credi di sapere cavartela bene da solo. Hai le orecchie bene aperte e sei pronto a seguire le dritte di Sam, il tuo cugino che fa il trader e compra al mattino per rivendere nel pomeriggio.

Lui sa sempre qual è il titolo migliore e i rendimenti che dice di aver ottenuto parlano per lui. Così, pieno di fiducia, compri il titolo Apple (sei un amante del “Mac” ed hai appena comprato l’Ipad).

Dopo pochi giorni, però, il titolo Apple cede il 7% per un “profit warning” e nelle settimane successive la perdita arriva al 20%.

Sei ancora sicuro di non aver bisogno dei consulenti finanziari?

A questo punto hai due sole alternative. Una buona e l’altra cattiva.

W il Long Term!!

Poiché hai comprato le Apple senza sapere bene perché (e forse non lo sapeva manco Sam che “piange contro i muri, quelli però quei duri”) ora sei in preda al panico. Ti brucia ammettere che hai fatto uno sbaglio ed allora ti rifugi nel Nirvana del Lungo Termine.

In fondo, la Apple è un ottimo titolo e nel tempo riprenderà valore. Ma il tempo passa e la sua quotazione non torna più ai livelli di acquisto.

Ecco come, per magia, un investimento speculativo di breve periodo diventa un investimento di lungo termine ma senza nessuna consapevolezza o scelta, solo per colpa degli eventi che ti hanno risucchiato come un vortice.

E’ qui che arrivano i consulenti finanziari e ti propongono la “loro” via di uscita…

Affidati a degli esperti… “Vendi subito le azioni Apple e sottoscrivi un fondo azionario specializzato sul mercato Usa. In questo modo non vendi in perdita perché di fatto continui ad investire sul mercato azionario americano ma diversifichi e poi i “guru” hanno ottenuto in passato ottime performance.”

A partire da questo momento la tua sorte è segnata. Costi e disillusioni saranno la regola. A meno che tu non faccia una scelta diversa.

Il “piano” che ti dice come muoverti

Se tu avessi investito basandoti un programma che tu stesso hai elaborato, pensi che le cose sarebbero andate diversamente? Io ne sono certo.

  • Invece di fidarti di Sam avresti pianificato il tuo futuro senza bisogno nè di cugini esperti nè di consulenti finanziari
  • avresti investito fin da subito in strumenti finanziari diversificati e a basso costo come gli ETF
  • avresti dato maggiore importanza all’asset allocation che non allo stock picking
  • avresti avuto un piano che ti avrebbe detto quando uscire dall’America per investire da un’altra parte o stare liquido.

“Giacomo, tu fai presto a parlare…”. E’ vero. Ma lo faccio perché tu puoi percorrere da solo e con grande profitto il sentiero che ti porterà verso la libertà finanziaria.

Non so se tieni così tanto al tuo futuro finanziario da venire ad Investitore Libero, ma se non lo farai permettimi di aiutarti comunque a diventare un investitore migliore. Senza consulenti finanziari di sorta.

Investi il 95% del tuo patrimonio in ETF diversificati o fondi di investimento a basso costo e usa solo il restante 5% per fare trading. Investire è  questione di proporzioni. Se vuoi seguire i consigli di tuo cugino Sam fallo ma solo con una parte piccolissima del patrimonio.

Il “grosso” investilo secondo un sistema per investire semi automatico che dia molta importanza alla fase di pianificazione automatizzando tutto il resto, come quello che imparerai ad Investitore Libero.

Ci vediamo in aula!!

Giacomo Saver

Direttore e Fondatore di Segretibancari.com

9 commenti
  1. vorrei venire al corso di bologna, ma sul vs sito non trovo il form da compilare x ricevere il pdf istruzioni x iscrizione.

    per favore mandamelo sulla mail.

    grazie

    Rispondi
    1. @ Luca
      Mandi per favore un’email a eventi@investitorelibero.it e subito le invieremo le istruzioni per venire al corso e i moduli per l’iscrizione. Grazie per la scelta e si affretti per favore perché i giorni stanno passando velocemente…

      Rispondi
  2. Es. Dr. Saver,
    purtroppo le mie condizioni di salute non mi consentono di partecipare al corso. Tuttavia seguo i consigli che per cortesia mi vengono recapitati.
    Ultimamente ho acquistato un ETF segnalato tra i migliori : IE00B76BRD76 Boost Natural Gas 3x short Daily.
    Purtroppo sta registrando perdite. E’ il caso di rvenderlo o di mantenerlo? Grazie.
    Distinti saluti, Roel

    Rispondi
    1. @ Roel
      Purtroppo non posso risponderle qui perché ogni valutazione va fatta all’interno di una strategia di investimento. Ha messo uno stop loss? Quanto pesa il titolo sul suo portafoglio e qual è la perdita massima che è disposto (o che le è possibile tollerare)? Come mai ha fatto proprio quell’investimento? Aveva messo in conto che avrebbe potuto perdere molto? E’ un prodotto a leva 3 che amplifica le discese del prezzo del gas naturale ma perde moltissimo durante le fasi di rialzo dello stesso…

      Rispondi
      1. Boost Natural Gas 3x short Daily.
        Strumento a leva (3), tipologia short, commodities singola, praticamente:
        Roba da trader e non da investitore.

        Rispondi
  3. Buongiorno, da giorni leggo degli articoli sul sole24ore in cui si parla di possibile bolla speculativa sui mercati azionari. Riporto l’ultimo articolo: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2017-02-20/il-rischio-bolla-non-spaventa-mercati-214301.shtml?uuid=AEqjcvZ

    C’è da preoccuparsi ad aver investito negli ETF azionari in questi ultimi tempi? Grazie

    Rispondi
    1. @ Roberto
      Non c’è evidenza da nessuna parte circa il fatto che i mercati azionari siano in bolla. Secondo la stampa essi lo sarebbero da oltre un anno, soprattutto quello americano. Abbiamo visto, con gli occhi del “poi” come sono andate le cose.
      In ogni caso se disponi di un sistema dinamico di ingresso/uscita e di un buon progetto i rischi di restare “bruciato” sono molto ridotti.

      Rispondi
  4. Caro Giacomo, permettimi due riflessioni sulle “consulenze finanziarie”.
    Gli Italiani sono uno dei Popoli europei a più elevato tasso di ignoranza di problemi finanziari (non lo dico io: è il risultato di indagini di Organismi di indubbia attendibilità). Sic stantibus rebus hanno bisogno come il pane di Consulenti finanziari (uso non a sproposito la “c” maiuscola). Il problema è che la consulenza (notare la “c” minuscola) la cercano presso la propria banca o la propria agenzia assicurativa per una serie di motivi: il principale è che tale consulenza è apparentemente gratis. Salvo poi accorgersi (quando se ne accorgono) di pagare costi esorbitanti in termini di cattive consulenze (cattive perché viziate dall’interesse dell’azienda che stipendia il cosiddetto consulente).
    MORALE: viva il Consulente indipendente che prospera grazie alla “customer satisfaction”! Se poi tale Consulente fa anche informazione (e formazione) anche meglio.
    Un affettuoso saluto da un cliente di Investment Club

    Rispondi
    1. @ Giovanni
      Ti ringrazio di cuore per la bella testimonianza. Un carissimo saluto e a presto.

      Rispondi

Rispondi o Commenta


window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-34833611-1', { 'optimize_id': 'GTM-MWDR9P4'});