Le Tre Trappole degli Investimenti con Cedole Elevate

le trappole degli investimenti con cedole alte -segretibancari.com

Le cedole elevate sono un obiettivo per molti investitori, orfani dei bond che pagavano l’8%. Ma la cedola alta nasconde anche delle trappole che rischiano di divorare il tuo capitale.

Cedole Alte: Perché?

Ti sei mai chiesto che cosa siano davvero le cedole? Esse non sono semplicemente l’importo che un investimento “stacca” e che ti viene versato in conto corrente. Si tratta anche della forma di remunerazione del capitale investito.

Molti investitori confondono le cedole elevate con gli alti rendimenti dei propri investimenti. Allora la domanda da farsi diventa: stai confondendo le cedole alte con i guadagni elevati?

Non è che la ricerca delle cedole alte corrisponde alla ricerca di rendimenti elevati? LEGGI ANCHE: Hai Davvero Bisogno delle Cedole?

Quale che sia la risposta ora vediamo di capire le trappole che gli investimenti con cedole elevate nascondono.

La Trappola dei Certificati di Investimento

Gli investment certificates pagano cedole elevate e sono venduti da consulenti con pochi scrupoli come se fossero obbligazioni.

In realtà i certificates nascondono diverse insidie, che sovrastano il vantaggio delle cedole levate. Ti consiglio di leggere il post sui Cash Collect se ti interessa l’argomento in dettaglio. Ma facciamo ora una sintesi dei pericoli.

La Barriera

I certificati si comportano come se fossero obbligazioni solo se il sottostante non scende al di sotto di un certo livello, detto barriera.

Qualora ciò accadesse il certificate diventerebbe di fatto il sottostante, liquidandone – alla scadenza – il controvalore svalutato. In altre parole perderesti la protezione del capitale nel momento stesso in cui ne avresti più bisogno.

Il Rischio Emittente

Essendo emessi da una banca, i certificati comportano il rischio di default dell’emittente. Essi, peraltro, non sono tutelati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

La Liquidità

Non tutti i certificates sono quotati presso Borsa Italiana. Molti di essi non lo sono, costringendoti a rivolgerti a chi te li ha venduti per poterli liquidare. Inutile dire che il prezzo di riacquisto sarà oltremodo basso, se chi si offre di comprare è l’unico operatore disponibile.

ISCRIVITI A SCUOLA DI INVESTIMENTI

Ricevi Gratis 5 Video che ti Insegnano Come Investire

Informativa Privacy

La Trappola delle Obbligazioni in Valuta

Investire in bond esteri, denominati in una divisa debole, è la prima cosa che gli investitori fanno per accrescere la remunerazione dei propri soldi. Purtroppo, in molti casi ed in assenza di una guida, è anche la cosa sbagliata.

Le obbligazioni con tassi di interesse elevati ma denominati in una valuta diversa dall’Euro comportano il rischio di cambio. Interessi e capitale sono pagati in valuta, ma convertiti in Euro in base al tasso di cambio del momento.

Poiché le valute sono molto più volatili dei tassi di interesse, una svalutazione relativamente piccola della divisa brucerà completamente i maggiori guadagni, trasformando un investimento dalle cedole elevate in uno in forte perdita.

La Trappola del Rischio Emittente

Cercare bond in Euro con cedole alte non risolve il problema. Poiché sono gli emittenti più scalcinati a pagare gli interessi più alti, cercando senza gli strumenti giusti i titoli più redditizi, finirai con il riempirti le tasche di titoli spazzatura che potranno saltare per aria.

Articoli del tipo “5 Bond che rendono il 4% netto” finiscono per parlare di titoli con un’affidabilità molto bassa. Per questo è importante che tu sappia in che cosa investi. A nulla servono rendimenti elevati se rischi di perdere il capitale!!

Think different, invest differently

Giacomo Saver – CEO di SegretiBancari

4 commenti
  1. Buona serata GIACOMO,mi sembra che ti riferisci alla costruzione del portafoglio in etf che lunedì 11 febbraio darai ai partecipanti del webinar ed io penso di esserci.

    Rispondi
    1. @ Antonio
      Sì durante l’evento in diretta vedremo esattamente quali strumenti usare per costruire un portafoglio che dia delle cedole. Ti ringrazio per l’interessamento…

      Rispondi
  2. Ciao Giacomo,
    penso sia un webinar quanto meno opportuno, un po’ per il fascino che la cedola esercita in noi italiani e inoltre, per chi è della mezza età come me, la possibilità di una distribuzione di un reddito aggiuntivo mentre i mercati oscillano. Ferma restando l’altra sfera degli investimenti, ovvero quella azionaria che sfrutta negli anni l’interesse composto, che a mio modesto avviso è la via maestra. Io credo comunque che le due situazioni possano coesistere parallelamente. Che ne pensi in proposito? Grazie e appuntamento alla serata dell’11.

    Rispondi
    1. @ Andrea
      Condivido appieno quello che scrivi e durante il webinar avremo modo di tornare sull’argomento. Grazie per la tua partecipazione!!

      Rispondi

Rispondi o Commenta