I migliori ETF Brazil del 2021

ETF brasile

ETF Brasile, i migliori sono: Franklin per il costo, Lyxor per il rendimento/rischio e iShares per quanto riguarda le dimensioni patrimoniali.

Gli indici sottostanti gli ETF Brasile

I due principali indici che gli ETF Brazil vanno a replicare sono l’FTSE e l’MSCI. Purtroppo non sono quotati, su Borsa Italiana, prodotti che abbiano il BOVESPA come indice di riferimento. Al di là di ciò ecco, in sintesi, le caratteristiche dei due indici che rendono gli stessi molto simili tra loro.

FTSE Brazil 30/18 capped

L’indice riproduce l’andamento delle aziende brasiliane a larga e media capitalizzazione. Il termine capped si spiega con il fatto che il titolo più importante non può superare il 30% del totale. Gli altri, invece, possono arrivare al 18% massimo. L’indice, per concludere, ha 95 componenti.

MSCI Brazil

Si tratta di un indice, elaborato da Morgan Stanley, che misura l’andamento di 53 azioni di società a larga e media capitalizzazione.

Sei sicuro che sia opportuno investire oggi negli ETF Brasile? Scoprilo subito.

Fatta questa premessa, esaminiamo ora i migliori strumenti disponibili su Borsa Italiana.

Lyxor MSCI Brazil – LU1900066207

Caratteristiche dell’ETF Brasile di Lyxor

Si tratta di un prodotto ad accumulazione dei proventi con replica sintetica. Il costo annuo di gestione è dello 0,65%, mentre il patrimonio del fondo ammonta a 179 milioni di euro. L’ETF comporta il rischio di cambio tra euro e real. L’indice replicato è l’MSCI Brazil.

Rischio e rendimento

Le performance dell’ETF sono state:

  • 2017: +8,41%
  • 2018: +1,22%
  • 2019: +27,40%
  • 2020: -26,49%
  • 2021 (dati al 28 settembre): -5,01%.

Il rendimento degli ultimi tre anni è stato del 2,24%. La volatilità, invece, è stata del 28,79%.

Portafoglio

I primi 5 titoli dell’ETF sono:

  • Vale On (peso:18,69%)
  • Itau Unibanco (peso: 7,17%)
  • Petrobras (peso: 6,19%)
  • Banco Bradesco (peso: 5,40%)
  • Petrobras On (peso: 4,97%).

I settori più importanti sono materie prime, finanza e energia.

iShares MSCI Brazil – IE00B0M63516

Caratteristiche dell’ETF Brasile di iShares

L’ETF è a replica fisica, costa lo 0,74% l’anno e distribuisce dividendi ogni tre mesi. Nonostante sia denominato in dollari americani, esso comporta il rischio cambio tra euro e real. La valuta Usa, infatti, è solo una divisa di passaggio.

Il patrimonio del fondo ammonta a 195 milioni di euro.

Investment Club, la soluzione definitiva per aumentare i rendimenti con uno sforzo pari a zero.

Rischio e rendimento

Ecco, in breve, i rendimenti dell’ETF Brasile di iShares negli ultimi anni:

  • 2017: +8,18%
  • 2018: +3,01%
  • 2019: +27,38%
  • 2020: -26,32%
  • 2021 (dati al 28 settembre): -9,91%.

La performance triennale ammonta, in definitiva, a -3,27%, mentre la volatilità è stata del 36,44%.

Portafoglio

Poiché l’indice replicato è l’MSCI la composizione del prodotto è identica rispetto al Lyxor. Ciò che salta all’occhio è la divergenza sia di performance sia di volatilità dato che l’indice clonato è il medesimo.

Franklin FTSE Brazil – IE00BHZRQY00

Caratteristiche dell’ETF Brasile di iShares

A differenza dei casi precedenti l’indice clonato è l’FTSE Brazil. Il prodotto costa lo 0,19% l’anno, è a replica fisica ed è ad accumulazione dei proventi. Il patrimonio del fondo, inoltre, è di 16 milioni di euro. In modo simile ai precedenti, anche questo ETF non copre il rischio di cambio. La denominazione in dollari non deve confondere: si tratta, infatti, di una valuta di passaggio. Il rischio sta nel cambio tra il real e l’euro.

Rischio e rendimento

Quelli che seguono sono, in breve, i guadagni realizzati negli ultimi anni:

  • 2020: -26,61%
  • 2021 (dati al 28 settembre): -2,76%.

Non è possibile avere il rendimento triennale, poiché l’ETF è partito solo nel 2020. La volatilità, invece, ammonta al 29,87%.

Non di solo Brasile vive il tuo portafoglio. Ecco i migliori investimenti di oggi, scelti da noi.

Portafoglio

Quelle che seguono sono le cinque principali azioni dell’ETF:

  • Vale Sa Sp ADR (peso: 12,71%)
  • Petroleo Brazil Sp Pref ADR (peso: 6,59%)
  • Itau Unibanco H Sspon Prf ADR (peso: 6,06%)
  • Petroleo Brasileiro Spon ADR (peso: 4,50%)
  • Banco Bradesco ADR (peso: 4,27%).

Finanza, materiali ed energia sono i settori più importanti.

ETF Brasile: opinioni e confronto

Alla luce di quanto abbiamo visto, ecco come scegliere il miglior ETF sul Brasile nel 2021 in base alle proprie esigenze.

Costo

Il prodotto più interessante, sotto questo punto di vista, è il Franklin. Esso è pertanto adatto a quegli investitori di lungo periodo per cui la capitalizzazione composta degli oneri ha un effetto dirompente sulle performance. Tuttavia la dimensione piccola dell’ETF rende necessario un controllo periodico per evitare i rischi di delisting.

Rendimento/rischio

In questo caso il vincitore è l’ETF Lyxor. Esso, in sintesi, ha avuto il guadagno migliore con la volatilità minore. Per questi motivi esso è adatto per investitori che prediligono il controllo della volatilità.

Dimensione

In questo il migliore è iShares. Si tratta, infatti, dell’ETF più patrimonializzato.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta