Lemanik sicav global strategy

lemanik sicav global strategy

Global strategy di Lemanik sicav è un fondo alternativo di nicchia adatto ad investitori prudenti che vogliono dare ampia delega al gestore.

I fondi alternativi global macro

Il comparto global strategy della sicav di Lemanik appartiene, secondo Morningstar, alla categoria fondi alternativi global macro.

Si tratta, in breve, di una famiglia di fondi comuni di investimento a gestione attiva che investono in tutto il mondo cercando di sfruttare l’andamento delle dinamiche macroeconomiche.

A titolo di esempio questi fondi puntano sull’andamento della congiuntura economica delle diverse aree geografiche, sull’andamento dei tassi di interesse, sull’inflazione e sulle dinamiche demografiche.

Il loro obiettivo, non sempre raggiunto, consiste nel produrre rendimenti positivi in ogni situazione di mercato al netto dei costi pagati dall’investitore.

Lemanik sicav

Lemanik è una sicav avente sede in Svizzera. Essa non è conosciuta dal grande pubblico, poiché si tratta di una realtà slegata dal mondo bancario.

Tuttavia, grazie alla presenza dei supermarket di fondi on line e agli accordi di distribuzione, è possibile investire agevolmente in essa. Il punto fondamentale, però, consiste nel fare una valutazione accorta della convenienza del fondo.

Se l’investitore non fa uno studio razionale sul prodotto, ad esempio usando gli strumenti che forniamo nei nostri corsi di A Scuola di Investimenti, rischia di sottoscrivere il prodotto sbagliato nel momento sbagliato.

La sicav Lemanik è attiva dal 1971, per cui ha fondate radici storiche. Basterà tutto ciò a produrre rendimenti soddisfacenti?

Lemanik Global Strategy – LU0312243222

Il comprato global strategy appartiene, come abbiamo visto, alla categoria dei fondi alternativi. In breve esso conferisce ampia delega al gestore, che potrà investire in tutto il mondo usando anche strumenti finanziari derivati.

I rendimenti

L’obiettivo del fondo è offrire ai clienti un rendimento pari ai tassi di interesse a breve termine maggiorato del 3% su base annua. Da ciò si comprende subito come sia un fondo a bassa volatilità a adatto ad investitori con moderata tolleranza al rischio.

Ecco, in sintesi, le performance avuti negli ultimi anni:

  • 2015: -7,25%
  • 2016: +11,37%
  • 2017: -7,11%
  • 2018: +1,04%
  • 2019: -2,98%

Dal 2010 a marzo 2020 il fondo ha reso complessivamente il 21,59%. Dal 2015 al 2020, invece, la sicav ha reso il 5%. Da questo punto di vista le performance appaiono alquanto deludenti.

Tuttavia grazie alla scommessa sul ribasso delle borse, il prodotto ha guadagnato il 12% tra gennaio e marzo 2020.

Dove investire oggi minimizzando i costi e ottimizzando la performance? Te lo diciamo noi.

Il portafoglio

Sebbene non sia possibile avere dati aggiornati sul portafoglio, possiamo fare qualche considerazione. Anzitutto esaminiamo lo stile di investimento.

Il portafoglio azionario, da questo punto di vista, predilige le società a media e piccola capitalizzazione. Inoltre le società preferite sono quelle con multipli elevati e alte aspettative di crescita (growth).

La qualità del credito delle obbligazioni, misurata dal rating, è media. Al contrario la sensibilità dei prezzi alle variazioni dei tassi è elevata.

Dall’esame degli ultimi dati disponibili emerge una chiara gestione attiva del portafoglio. Lemanik, infatti, ha una esposizione azionaria negativa. Ciò significa che il global strategy si avvantaggia, in questo momento, della fase ribassista dei mercati.

Resta sempre aggiornato sulle novità dai mercati. Prova gratis INVESTO.

I costi

Sottoscrivere il comparto costa il 3% di onere di ingresso. Si tratta di un costo elevato, alla luce dei modesti risultati ottenuti. Oltre a ciò ogni anno l’investitore sopporta le spese ricorrenti dell’1,55%.

Possiamo concludere che il fondo è estremamente costoso. Poiché ciò che conta è il risultato finale, un costo dell’uno e mezzo percento all’anno finirà per abbattere i guadagni di uno stile di gestione prudente.

Punti di forza e debolezza

Punti di forza

Uno dei vantaggi della sicav Lemanik è la gestione davvero attiva. Intendo dire che il gestore prende posizione facendo scommesse forti sul futuro andamento dei mercati.

Nella misura in cui tali scommesse produrranno frutti, global strategy offrirà rendimenti interessanti ai propri clienti.

Sebbene la strategia di gestione sia alquanto complessa, il fondo è adatto per investitori che vogliono ottenere un guadagno moderato dai propri soldi. La volatilità del prodotto è davvero bassa: essa infatti è dell’8% secondo quanto riporta Morningstar.

Vuoi conoscere le nostre opinioni sui mercati? Leggi INVESTO

Punti di debolezza

L’ampia delega data al gestore impedisce all’investitore un controllo consapevole su dove siano investiti i suoi soldi. Inoltre la gestione attiva è un’arma a doppio taglio. Infatti se le scommesse si rivelano sbagliate l’investitore perderà soldi.

I costi sono notevoli ed è possibile ottenere il profilo rendimento/rischio del fondo usando ETF a basso costo, senza dover fare alcuna previsione o scommessa sul futuro andamento dei mercati.

Con un minimo di formazione o affidandosi ai consigli di un esperto meno esoso, l’investitore potrà migliorare le performance future che otterrà.

Think different. Invest differently

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari.

Rispondi o Commenta