Obbligazioni Goldman Sachs Inverse Floater in Dollari: Analisi, Recensione e Opinioni

obbligazioni goldman sachs non convengono - segretibancari.com

Le nuove obbligazioni Goldman Sachs in dollari, emesse a febbraio 2019, allettano grazie ad una cedola del 4,50% l’anno. Ma sono DAVVERO così interessanti?

Chi è e Cosa Fa Goldman Sachs

Goldman Sachs è una delle più importanti banche d’affari al mondo. Essa è attiva, in modo particolare, nei seguenti rami di attività:

  • investment banking
  • attività rivolte al mercato dei capitali
  • asset management
  • attività di ricerca.

Warren Buffett investì 5 miliardi di dollari nella banca, nel pieno della grande crisi finanziaria del 2008.

Il Rating dell’emittente è A3 secondo Moody’s, BBB+ secondo Standard & Poor’s e A secondo Fitch.

Le Nuove Obbligazioni Inverse Floater – XS1949610908

A febbraio 2019 la Goldman ha emesso un bond in Dollari Usa, con scadenza quinquennale avente una struttura “mista“. Infatti il titolo paga due cedole fisse pari al 4,50% lordo (3,33% netto) per poi diventare un titolo a tasso variabile secondo una struttura di tipo inverso.

In altre parole il bond corrisponderà le cedole successive in base a questa formula: 4,50% – Tasso Libor USD a 3 mesi, con un minimo dell’1% ed un massimo del 4,50%.

Per questa ragione il tasso cedolare dal terzo al quinto anno potrà variare da un minimo dell’1% ad un massimo del 4,50%, a seconda di dove si posizionerà il tasso Libor. Se questo andrà a zero la cedola sarà pari al 4,50%; se, al contrario, il Libor crescerà al 4,50%, la cedola sarà pari al minimo, ossia l’1% lordo (0,74% netto).

Le obbligazioni di tipo reverse (o inverse) floater sono pericolosissime, perché diventano dei titoli zero coupon nel momento più sfavorevole, quando i tassi crescono.

La presenza di una cedola minima evita questo rischio, ma compromette in modo sensibile la redditività dell’obbligazione nell’ipotesi di una salita dei tassi di interesse, come mostra l’analisi che segue.

ISCRIVITI A IC WARM UP

Ricevi Gratis 4 tra i Migliori ETF e Scopri Dove Investire

Analisi per Scenario del Bond Goldman Sachs

La tecnica dell’analisi per scenario è molto utile nella valutazione del rendimento di un’obbligazione a tasso variabile, o con struttura mista come in questo caso.

Non avendo tutti i dati per determinare il rendimento, a causa della variabilità di tre cedole su cinque, procederemo per scenari diversi, andando a vedere cosa accadrà al rendimento dei titolo se i tassi si muoveranno in un certo modo.

L’analisi che segue è riferita al Dollaro; in seguito ti farò vedere come l’andamento del tasso di cambio impatterà sui rendimenti.

Scenario Favorevole: Tasso Libor Pari a Zero

Immagina che il tasso Libor a tre mesi vada a zero. In questo caso le tre cedole successive alle prime due, di importo fisso, sarebbero pari al 4,50% lordo. Il rendimento in dollari del bond sarebbe, ai prezzi di marzo 2019, del 3,38% netto, considerando il reinvestimento delle cedole al medesimo tasso.

Scenario Sfavorevole: Tasso Libor Superiore al 4,50%

Se i tassi a breve in Dollari cresceranno, la cedola (ed il rendimento) delle obbligazioni Goldman scenderebbero. Nella circostanza di un tasso superiore al 4,50%, il rendimento netto in dollari scenderebbe all’1,83%, mentre obbligazioni di nuova emissione offrirebbero tassi superiori per effetto del nuovo livello dei tassi di interesse.

Scenario Intermedio (Neutro)

Se il Libor si posizionerà al 2,25%, la cedola annua sarà dello stesso importo (4,50% – 2,25%). In questa ipotesi il rendimento netto del bond sarebbe del 2,39%, ossia un livello simile a quello corrente dei tassi di interesse.

Effetto Cambio

Fino a qui abbiamo ragionato in Dollari. Ma poiché sia le cedole sia il capitale saranno convertiti in Euro sulla base del tasso di cambio, dobbiamo fare una ulteriore analisi.

Nello scenario più favorevole, una salita del tasso di cambio oltre 1,3225 entro il primo anno azzererebbe del tutto gli interessi. In questa ipotesi il rendimento del bond sarebbe pari a zero.

Nella circostanza in cui il cambio si posizionasse su livelli più alti, l’obbligazione provocherebbe una perdita a chi l’ha sottoscritta.

Nello scenario sfavorevole un tasso di cambio tra Euro e Dollaro superiore a 1,235 comporterebbe una perdita. Infine, nello scenario intermedio, il tasso di cambio che delimita la differenza tra un rendimento positivo e uno negativo è di 1,265.

L’Opinione di Segreti Bancari

Investire nelle nuove obbligazioni inverse floater di Goldman Sachs non è conveniente. Il loro rendimento non compensa in modo adeguato i rischi corsi. In particolare il titolo offre un guadagno modesto proprio nello scenario in cui i tassi di interesse dovessero crescere.

Lo scenario “migliore” si realizerà se i tassi negli Usa scenderanno, ipotesi alquanto improbabile al momento, a meno di una severa crisi e recessione economica sullo stile di quella del 2008.

Il fatto che il tasso di cambio “critico” sia sufficientemente distante dai livelli attuali (1,13) rappresenta un cuscinetto di garanzia. Tuttavia non scordare che una sempre possibile svalutazione del dollaro nei confronti dell’Euro finirà con il corrodere il guadagno.

Secondo me ci sono opportunità di investimento migliori di questa. Ad esempio un mix sapientemente composto di azioni e obbligazioni è in grado di fornire rendimenti migliori e rischi inferiori.

Ti Serve Aiuto?

Sono felice di esserti utile per aiutarti ad investire in modo semplice, consapevole ed indipendente in modo da avere più rendimenti, meno costi e meno rischi.

Per questo ti offro due diverse RISORSE GRATUITE che ti saranno estremamente utili:

Think different, invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari.

2 commenti
  1. GRAZIE DANIELE, come sempre, per l’esauriente spiegazione e il saggio consiglio.
    IL G.

    Rispondi
    1. @ Gianni
      Di nulla: sono qui per aiutarti. Alla prossima e buona continuazione 😉

      Rispondi

Rispondi o Commenta