Posta: la fedeltà non è premiata con Postafuturo fedeltà

La Posta sembra essersi pentita delle polizze vita vendute ai clienti. Così con Postafuturo fedeltà corre ai ripari. Ma lo fa per davvero?

Recuperare la fiducia dei clienti. Questo è l’obiettivo della Posta, dopo aver venduto polizze vita dannose ai propri clienti. Ma comportantosi come una banca, anche Poste Italiane confezionano operazioni perfette dal punto di vista del marketing ma scadenti da quello sostanziale.

Martedì 10 aprile, al ritorno al lavoro dopo il week end Pasquale, ricevo una mail da un amico che mi chiede consiglio sull’opportunità di sottoscrivere la nuova polizza vita della posta. L’argomento è interessante, così ho scelto di condividere con Te quello che avrei scritto a lui in forma privata.

In questo modo aggiungeremo insieme un altro ‘tassello’ relativo agli investimenti assicurativi di cui abbiamo parlato a più riprese nel corso del tempo.

Posta Futuro Fedeltà appare come l’arca della salvezza per i clienti delusi da una precedente polizza vita con lo stesso istituto. Ma perché continuare a dare fiducia alla Posta se ti ha già deluso una volta?

E non finisce qui…

Posta futuro fedeltà: caratteristiche

Prima di trarre le nostre conclusioni sulla nuova polizza vita della Posta, è opportuno che ne esaminiamo insieme le caratteristiche, ok? Posta futuro fedeltà è la classica assicurazione vita a premio unico, riservata a chi ha già un contratto in scadenza con Poste Vita. Ciò non deve stupire, perché oggi le compagnie di assicurazione devono fronteggiare due problemi:

  • la perdita di raccolta causata dalla concorrenza di altri strumenti finanziari più efficienti
  • la perdita di fiducia da parte dei risparmiatori, sempre più attenti all’elemento costo – spesso occulto – delle polizze vita.

Per questo Posta Futuro Fedeltà è riservata ai ‘vecchi clienti’ che desiderano reimpiegare quanto ottenuto da un contratto in scadenza. Se i risparmiatori scelgono la nuova polizza vita, Poste Italiane fa loro lo sconto non facendo pagare nulla in termini di caricamento. In pratica tutto quello che versi sarà investito nel fondo a gestione separata Posta Valore Più.

Se, al contrario, incrementi il premio versato, il costo sull’eccedenza sarà del 3%. In questo modo a pagare sarà solo la raccolta nuova. Come detto, infatti, la quota di premio già in possesso della Posta per effetto della vecchia polizza scaduta non paga nulla.

Il contratto non ha scadenza, dura fino a che l’assicurato – investitore è in vita – e può essere riscattata a partire dal trentunesimo giorno successivo alla stipula che deve avvenire nei primi novanta giorni a partire dalla data di scadenza della polizza vecchia che Posta Futuro va a rimpiazzare. Ancora una volta SENZA COSTI.

Commissione di gestione: 0,90% per i primi tre anni e dello 0,75% dal quarto anno in poi trattenuto dal rendimento realizzato dalla gestione separata.

Due motivi per evitare Posta Futuro Fedeltà

Detto questo, passiamo alla parte concreta. E vediamo insieme i due motivi per cui io ti sconsiglio di aderire a questa offerta della Posta. Innanzitutto leggendo il fascilo informativo troviamo la conferma di un sospetto fondato. La gestione separata ha reso meno di un paniere di titoli di stato.

Ovvio, dato che Posta Valore Più è composta per il  77,84% da titoli di stato 🙂 Allora ti pongo di nuovo la domanda classica:

che senso ha investire nella polizza vita Posta Futuro Fedeltà se di fatto essa equivale ad un impiego diretto in titoli dello stato?

Il rendimento minimo garantito dal contratto, è pari all’1,50% al di sotto del quale il rendimento non potrà mai scendere. Ma, ancora una volta, ti domando: si tratta di un vantaggio concreto o di uno specchietto per le allodole? Tieni presente che un rendimento così basso può essere ottenuto grazie a qualunque conto deposito che, spesso, offre di più senza vincolare i tuoi soldi.

Basta armarsi di un po’ di pazienza e cercare in rete le promozioni applicate ai nuovi clienti. E questo è il primo motivo per il quale io non sottoscriverei il nuovo prodotto Posta Futuro Fedeltà.

In secondo luogo, perché continuare a dare fiducia a chi ha distrutto parte dei tuoi risparmi, o nel migliore dei casi, li ha fatti rendere meno del giusto? Così come non premieresti tuo figlio che è stato bocciato, perché dare fiducia alla Posta se tale attributo non è meritato?

Prima di concludere voglio tornare un attimo a quello che scrivevo all’inizio. Perché Posta Futuro Fedeltà è un’abile operazione di marketing. Ormai tanti risparmiatori si rivolgono a internet per cercare informazioni anche in merito all’opportunità di effettuare un determinato investimento.

Ora i riflettori, per quanto riguarda le polizze vita, sono puntati sui costi. E’ quello l’aspetto più importante – e spesso l’unico – cui fai attenzione, vero? Azzerando gli oneri di ingresso, Poste Italiane con Posta Futuro Fedeltà abbassa le tue difese e ti induce a credere che si tratti di un buon investimento.

Ma considerando globalmente il tutto possiamo dire che non è così. Se hai un contratto che scade con la Posta, impiega il ricavato in obbligazioni o in titoli di stato e non sottoscrivere una nuova polizza.

Un abbraccio fraterno

Giacomo Saver

 

22 commenti
  1. Giacomo,
    stavo facendo le tue stesse riflessioni proprio in questi giorni riguardo ad una polizza (postefuturointegra) stipulata con Poste Italiane a maggio 2005 con scadenza maggio 2015. Stavo pensando in proposito di riscattarla subito e di reinvestire il controvalore in un conto di deposito. Confermi questa mia valutazione?

    Rispondi
    1. @ Gianfranco
      Sì, confermo. Anche secondo me è la scelta migliore che puoi fare se non vuoi correre rischi in un momento così delicato…

      Rispondi
      1. Attenzione non fare terrorismo… Sai benissimo che chi ha già sottoscritto la polizza conviene che la tenga… Ha già pagato i costi d’ingresso ed ha comunque tra le mani un prodotto valido, a capitale garantito e con un rendimento apprezzabile andando avanti con gli anni. Per il 2012 la gestione separata di postevita ha reso il 4,20%! Per il fedeltà i clienti hanno la possibilità di tenere i loro soldi in un parcheggio senza costi e con gli stessi interessi e nel frattempo di guardarsi intorno e capire dove investire… E poi rischi di cosa??? I prodotti assicurativi di ramo primo sono esenti da patrimoniale e garantiti da poste italiane… Quindi dallo stato italiano! Di che vogliamo parlare???

        Rispondi
  2. ottimo articolo un saluto da lorenza

    Rispondi
    1. @ Lorenza
      Grazie!! 🙂

      Rispondi
  3. Caro Giacomo cosa ne pensi di Posta Futuro CERTO in attesa ti saluto e grazie

    Rispondi
    1. @ Marcello
      Penso esattamente quello che penso a proposito delle polizze vita: sono tutte da evitare perché per colpa dei costi che caricano ai clienti il loro rendimento è condannato ad essere quasi nullo.

      Per approfondire ti segnalo questo ebook gratuito che ho scritto proprio sull’argomento che ti interessa: le trappole degli investimenti assicurativi.

      Un abbraccio fraterno.

      Rispondi
  4. Buonasera Giacomo,
    per caso mi sono imbattuto in questo tuo fantastico blog, e ahime come tanti, anche io ho stipulato la Postafuturo Fedeltà da circa un anno…allo stato attuale, cosa mi consigli di fare? Cambiare? E se cambio dove li investo i miei risparmi? Grazie mille!

    Rispondi
    1. @ Raffaele
      Guarda, tra le varie offerte delle Poste, Postafuturo Fedeltà è ancora la meno peggio. A patto, ovviamente, che tu ti sia limitatoa reinvestire lo stretto necessario per non pagare commissioni di ingresso. Considerato lo scenario attuale hai due possibilità:

      a) tenere aperto il contratto
      b) riscattarlo e comprare titoli di stato.

      Se vuoi avere un maggior rendimento a patto di non impressionarti se il controvalore dei tuoi titoli oscillerà, io riscatterei la polizza e comprerei i BTPi. Se, al contrario, vuoi vedere i tuoi soldi crescere senza subire momentanee oscillazioni al ribasso o sei un tipo che si lascia impressionare dallo spread, tieni la polizza.

      Per altre domande non hai che da chiedere…

      Rispondi
      1. Grazie ancora per la celere risposta! E se ti parlassi di trasferire il capitale in un conto deposito con vincolo? Mi consiglieresti questo terzo scenario?

        Rispondi
        1. @ Raffaele
          Guarda, un conto deposito che mi piace molto ultimamente è contosuibl. Oltre ad offrire rendimenti interessanti e a poter essere gestito on line, è sicuro nel senso che la banca finanziaria prevalentemente dipendenti privati contro cessione del quinto dello stipendio. Quindi è meno a rischio di altri che offrono uguali rendimenti…

          Rispondi
          1. E il rendimax? ho visto che non ti ispira fiducia…o sbaglio?
            PS: mi sono permesso di darti subito del tu, spero non sia un problema 😀

          2. @ Raffaele
            Hai fatto BENISSIMO a darmi del tu. Qui siamo tra amici. Rendimax non mi ispira fiducia al 100% perchè Banca Ifis è attiva nel mondo del factoring. In pratica concede crediti sotto forma di anticipi su fatture non ancora scadute dei ‘clienti dei clienti’.
            E dato che la crisi colpisce soprattutto le imprese medio piccole, temo che banca Ifis possa avere delle difficoltà prima o poi.

            E’ però vero che in Italia nessuna banca fallirà, né oggi né mai, credo per cui il mio consiglio è: 0k a Rendimax ma senza metterci tutti i soldi. Ed in ogni caso diversificare molto. Questo è il vero antidoto a qualunque livello la crisi arrivi.
            Buona domenica e a presto!!

  5. Giacomo,
    concordo con le tue analisi sui costi inaccettabili.
    Io ho iniziato anni fa Postaprevidenza Valore ma nonostante tutto riesco a recuperare una discreta somma sul 730, quasi il 40% di quello versato, se non ricordo male.

    Dove sta la fregatura?

    Grazie
    Carlo

    Rispondi
    1. @ Carlo
      Il punto è che gran parte del guadagno è dato proprio dalla deducibilità fiscale dei premi e non è ‘intrinseco’ al prodotto. inoltre una parte di quanto oggi ottiene dal fisco dovrà restituirlo alla scadenza. Le prestazioni dei fondi pensione sono tassate al 15% che potrà scendere fino al 9% se la permanenza nel prodotto supera i 15 anni, ma questo pochi lo dicono facendo più ‘leva’ sui benefici immediati.
      Un abbraccio.

      Rispondi
  6. Salve, mia mamma aveva reinvestito 10.000 € su posta fedeltà new, derivanti da un’assicurazione sottoscritta qualche anno fa da mia nonna. A dire il vero ho consigliato mia mamma di chiedere il riscatto al trentunesimo giorno dalla sottoscrizione, perché la ritengo non proprio conveniente, nel senso che, perché devo dare dei soldi a loro che facendogli fruttare migliaia di euro di interessi prestandoli tramite prestiti personali e altre varie forme di credito, quando a me a danno solamente un guadagno in interessi irrisorio del 1,50%? Cioè, io li investo per 10 anni per andare a prende solamente 1000€? Li tengo in casa che è meglio!

    Rispondi
    1. @ Salvo
      Ottima idea, anche se ora bisogna vedere dove investire il ricavato…

      Rispondi
    2. Salvo ma leggi quel che c’é scritto sul contratto? 1,50 é il minimo garantito. Al momento postevita é oltre il 4,30, meno lo 0,90 vuol dire che tua mamma sta guadagnando ben oltre il 3%. Chi te lo da oggi a capitale garantito, senza costi di deposito e senza vincoli? E questo cialtrone ha pure il coraggio di dirti di disinvestire incredibile….

      Rispondi
  7. Ho un polizza vita low cost che scade ad aprile 2017, cosa devo fare? La posso rinnovare? Mi hanno proposto di fare quella fedeltà II, come regolarmi? Grazie Franco

    Rispondi
    1. @ Franco
      Purtroppo le polizze vita sono “macchine mangiasoldi”. Io eviterei di sottoscrivere un altro contratto: piuttosto riprendi i tuoi soldi ed investili direttamente senza “passare” dalle assicurazioni.
      Grazie per avermi scritto e a presto.

      Rispondi
  8. Buongiorno,
    vedo che la chat è ferma al 2017. Provo chiedere ugualmente.
    Nel caso una signora ultrasettantenne avesse attualmente una congrua cifra investita in posta futuro forza4 in scadenza e le consigliassero il rinnovo in posta futuro fedeltà new lei cosa le direbbe?
    Grazie!

    Rispondi
    1. @ Raffaella
      Può investire seguendo questo schema: https://www.segretibancari.com/investmentclub/

      Rispondi

Rispondi o Commenta