Un ETF auto da valutare

ETF Auto

Con questo ETF automotive potrai andare controcorrente rispetto al mercato azionario beneficiando dello scarso appeal attuale del settore.

Fosche prospettive per l’auto

Il settore automobilistico europeo è ancora in frenata. In sintesi, a febbraio 2021, sono state immatricolare 850.170 auto, il 20,3% in meno dello stesso mese del 2020.

Se credi che questa situazione sia transitoria e se ragioni come John Templeton, secondo cui le occasioni si cercano laddove le prospettive sono peggiori, l’ETF auto che stiamo per analizzare fa al caso tuo.

Tra l’altro abbiamo consigliato l’investimento in questo ETF nell’edizione di INVESTO di fine giugno 2020. Chi ha seguito la nostra indicazione in quel momento oggi è in guadagno del 60%.

Lyxor STOXX Europe 600 Automobiles & Parts – LU1834983394

Caratteristiche

L’ETF, quotato su Borsa Italiana, costa lo 0,30% l’anno. In breve esso investe in società europee operanti nel settore automobilistico. Il prodotto reinveste i dividendi. Grazie a questa sua caratteristica esso è fiscalmente efficiente.

La modalità di replica, invece, è sintetica. L’andamento del sottostante, pertanto, viene replicato grazie ad un contratto derivato.

Dati fondamentali del portafoglio

L’indice replicato, lo STOXX Europe 600 Automobiles & Parts, è piuttosto concentrato. Esso, infatti, conta solo 12 titoli. La cosa non deve stupire: parliamo di un sotto-settore del più ampio Stoxx 600.

Il rapporto prezzo/utili è pari 24,3. Tuttavia sulla base degli utili futuri esso dovrebbe scendere a 12,4. Il rapporto tra prezzo e valore contabile, invece, è di 1,1. Nonostante la forte risalita dell’indice rispetto a quando demmo l’indicazione di acquisto su INVESTO, il settore non è ancora surriscaldato.

Ripartizione geografica

Il Paese più rappresentato, all’interno dell’ETF, è la Germania. Essa, in breve, copre il 62,41% del totale, seguita dalla Francia con il 16,03% e dal Regno Unito con il 16,92%.

I titoli più “importanti”

I primi tre titoli in portafoglio sono:

  • DAIMLER AG, con il 24,32%
  • VOLKSWAGEN con il 16,99%
  • STELLANTIS con l’11,92%

Performance

Il grafico che segue mostra i rendimenti dell’ETF Lyxor automobiles nel corso dell’ultimo anno (marzo 2020 – marzo 2021).

ETF automotive

Come puoi vedere il fondo ha reso di più dell’indice azionario globale MSCI World. La sua corsa, però, deriva dal fatto che la situazione di partenza era molto compromessa.

Se deciderai di comprare ora questo ETF ricorda di verificare bene di non avere gli stessi titoli all’interno di altri prodotti che formano il tuo portafoglio. In caso contrario creerai una inutile duplicazione.

Ricorda, infine, che si tratta di un fondo di nicchia il cui comportamento va messo in relazione con gli altri investimenti già in essere.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di Segreti Bancari

Rispondi o Commenta