I 4 Migliori ETF per Investire nella Borsa del Brasile

 

investire nel bovespa della borsa del brasile

Investire nel Brasile ha dato ottime soddisfazioni agli investitori, seppur a fasi alterne. Il Bovespa, l’indice della borsa del Paese Sudamericano, è in crescita del 4,28% da gennaio a novembre 2018, mentre le borse mondiali scendevano. Nei tre anni precedenti la crescita è stata del 68% mentre nel trimestre agosto – novembre l’indice è salito del 23%.

Prima di analizzare quali siano i migliori ETF in cui investire, è bene porci una domanda più ampia: conviene investire in Brasile?

Investire in Brasile: Pro e Contro

Il Brasile è uno Stato molto esteso a livello geografico. Con una superficie di oltre 8,5 milioni di km², è il quinto stato del mondo per superficie totale. La sua economia è la più grande dell’America Latina e la settima al mondo per il suo PIL. Il Brasile è uno Stato in forte crescita economica, il che ha spinto verso l’alto l’indice della Borsa di Buenos Aires, il Bovespa.

Esistono due modi per investire in Brasile: clonando l’indice Bovespa o il Morngan Stanley Brazil. Entrambi gli indici della borsa del Brasile sono però molto volatili.

La volatilità dell’indice Bovespa si situa stabilmente intorno al 30%. Il  timing di ingresso è fondamentale, perché chi ha scelto di investire nel Brasile nel momento peggiore si è trovato, in occasione del minimo successivo, con una perdita del 75%.

Il trend della borsa del Brasile sembra piuttosto buono. Il grafico ti mostra l’andamento del Bovespa nel periodo compreso tra il 2013 ed il 2018:

andamento-bovespa-indice-borsa-brasile

Lyxor Brazil (Ibovespa) – FR0010408799

L’ETF costa lo 0,65% l’anno, è ad accumulazione dei proventi e replica l’indice Bovespa. La modalità di funzionamento del prodotto è sintetica. Il gestore usa un contratto di Swap per replicare l’andamento del sottostante, mentre non possiede i titoli che compongono l’indice.

Ecco i settori merceologici più importanti del Bovespa (e dell’ETF) con indicazione del relativo perso percentuale:

  • Finanza (35%)
  • Materiali di base (18,30%)
  • Energia (14,80%)

Le azioni più rappresentate sono:

  • Vale SA (11,64%)
  • Itau Unibanco Holding SA (11,40%)
  • BANCO BRADESCO SA-PREF (8,20%)

L’indice è piuttosto concentrato. Puoi vederlo sia dal peso dei primi titoli che lo compongono, sia dal numero di azioni comprese nel Bovespa, che sono 65 in totale. Il Lyxor Brazil è ad accumulazione dei proventi. Ciò lo rende adatto a strategie di investimento orientate più alla crescita del capitale che all’ottenimento di un reddito periodico.

Ishares Msci Brazil – IE00B0M63516

Il fondo costa lo 0,74% l’anno e replica l’indice MSCI Brazil attraverso la detenzione dei titoli che lo compongono (replica fisica). L’indice è ribilanciato ogni 3 mesi e l’ETF è a distribuzione dei proventi. Con cadenza trimestrale esso paga un dividendo variabile.

La composizione settoriale del MSCI Brazil è simile a quella del Bovespa. Ecco, infatti, come è composto l’indice:

  • Finanza (37,31%)
  • Materiali di base (17,93%)
  • Energia (14,60%)

Le azioni più “pesanti” sono:

  • CIA VALE DO RIO DOCE SH (12,41%)
  • ITAU UNIBANCO HOLDING PREF SA (12,04%)
  • BANCO BRADESCO PREF SA (8,80%)

Mentre la composizione settoriale è simile, i titoli che compongono di due indici variano parecchio. Tienine debito conto, se deciderai di investire nella borsa brasiliana. Considera inoltre che il MSCI Brazil è più concentrato, poiché è formato da 54 azioni.

Xtrackers Msci Brazil – LU0292109344

Il costo dell’ETF è dello 0,65% l’anno. Il prodotto è ad accumulazione e pertanto non distribuisce dividendi. La replica è diretta, ossia il fondo detiene in portafoglio i titoli che compongono l’indice.

Poiché l’indice replicato è il MSCI Brazil la composizione del portafoglio sottostante sarà la medesima del caso precedente.

Amundi Msci Brazil – LU1437024992

L’ETF è il meno costoso di tutti. L’onere annuo di gestione è dello 0,55%.  La replica è sintetica, e il prodotto è ad accumulazione, ossia non distribuisce alcun dividendo. L’indice replicato è il MSCI Brazil, la cui composizione è stata esaminata nel caso precedente.

La scelta del miglior prodotto in cui investire è del tutto soggettiva. Essa andrà fatta avendo riguardo sia dell’orizzonte temporale dell’investimento sia della frequenza con cui si prevede di movimentare il portafoglio.

Investire nella borsa del Brasile è molto rischioso e non è adatto a tutti gli investitori. Prima di procedere eventualmente all’acquisto di uno dei prodotti esaminati ricorda di impostare un piano di investimento efficace a monte.

Se sei alla ricerca di temi di investimento ma hai le idee confuse, permettimi di aiutarti in modo del tutto gratuito.

  • Il tuo obiettivo è capire come fare ad investire da solo? => A Scuola di Investimenti
  • Il tuo obiettivo è essere subito operativo e sapere quali sono i migliori ETF in cui investire? => IC Warm Up.

Giacomo Saver

 

Rispondi o Commenta