Goldman inverse floater:opinioni

goldman-bonds

Goldman offre nuove obbligazioni inverse floater in dollari con scadenza a 7 anni. Complesse, poco redditizie e discretamente rischiose.

Obbligazioni Goldman in dollari: perché?

Chi sceglie di investire in bond espressi in dollari americani lo fa per due ragioni. Anzitutto per beneficiare dei maggiori tassi di interesse offerti. In secondo luogo perché prevede (o forse semplicemente spera) che il dollaro si apprezzi nei confronti dell’euro.

Tuttavia questo tipo di investimento non è per nulla esente da rischi. In tendo dire che, oltre al rischio di default dell’emittente c’è anche il rischio cambio.

Esso riguarda tutte le obbligazioni espresse in valute non euro e spesso è sottovalutato. Per questa ragione nei nostri portafogli e nei nostri corsi di formazione consideriamo i bond esteri con grande cautela.

Le Goldman, in aggiunta a tutto ciò, presentano un rischio in più legato alla loro struttura inverse floater.

Come funzionano le obbligazioni inverse floater

Gli inverse floater sono bond che pagano interessi variabili in senso inverso rispetto ad un tasso di interesse sottostante. A titolo di esempio: se i tassi crescono le cedole del bond scendono e viceversa.

Le obbligazioni Goldman, in quanto inverse floater, sono quindi adatta ad uno scenario di ribasso dei tassi. Se, invece, i tassi cresceranno, le cedole diminuiranno. Sebbene ci sia un limite minimo di remunerazione è probabile che le cedole future saranno magre.

Se consideri il rischio legato all’emittente e alla valuta, ti rendi subito conto di come non convenga prendere i bond Goldman. Ma cerchiamo di essere più precisi analizzando il titolo.

Goldman 3,50% inverse floater – XS2080969665

Caratteristiche tecniche

I bond sono in circolazione dal 19 dicembre 2019. La loro scadenza è il 19 dicembre 2026. Esse hanno quindi una durata massima di sette anni.

Il taglio minimo è pari a 2.000 USD. Sebbene esse garantiscano il rimborso del capitale alla scadenza, poiché esso avverrà in dollari, per l’investitore in euro non c’è certezza in merito alla conservazione del capitale.

Il rating è di A3 secondo Moody’s e di BBB+ secondo S&P. Le obbligazioni, inoltre, sono quotate sul MOT di Borsaitaliana.

Per quanto riguarda le cedole esse hanno una struttura mista. In breve esse sono fisse per i primi due anni per poi diventare variabili in senso contrario rispetto al tasso swap USD a 10 anni.

In breve ecco lo schema riassuntivo dei pagamenti cedolari:

  • 2020 e 2021: cedola fissa 3,50% annuo lordo
  • 2022-2026: cedola variabile pari a 3,50% – tasso swap a 10 anni. Cedola minima 1%, max 3,50%.

Rendimento in dollari

La redditività dei bond Golman varia a seconda di come si muove il tasso swap. La tabella che segue mostra il legame tra quest’ultimo e la redditività dell’obbligazione. I dati sono aggiornati a gennaio 2020.

rendimento-goldman-inverse-floater

Come ti mostra il grafico seguente, la discesa del rendimento è piuttosto elevata in occasione dei “primi” rialzi del tasso swap che, guarda caso, sono i più probabili:

andamento-performance-goldman-inverse-floater

In sintesi, nel peggiore dei casi, il rendimento delle Goldman sarà dell’1,30% netto, in dollari. Al contrario esso difficilmente raggiungerà il 2,62%. Per arrivarci, infatti, il tasso swap a 10 anni dovrebbe azzerarsi, ipotesi alquanto inverosimile.

Opinioni

Alla luce di ciò che hai letto non dovresti stupirti se sconsigliamo l’acquisto delle obbligazioni inverse floater di Goldman. Mentre la scelta dei titoli in cui investire è più delicata, poiché varia da caso a caso, lo stesso non vale per gli investimenti da evitare.

Questi ultimi, in buona sostanza, sono scadenti per tutti e farai bene a starne alla larga se vorrai investire in modo redditizio.

A proposito, se cerchi i migliori titoli in cui investire, selezionati da noi, scopri il servizio entry level gratuito IC Warm Up.

Al contrario se vuoi imparare ad investire scopri i nostri corsi di formazione. Il livello base è gratis!

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO di SegretiBancari.com

Rispondi o Commenta