I 5 migliori BTP da acquistare oggi

Articolo aggiornato il 17 giugno 2021

i migliori btp da comprare oggi

I 5 BTP migliori in cui investire oggi non garantiscono miracoli a causa dei bassi tassi di interesse. Tuttavia sono redditizi e adatti a chi...

Quale BTP comprare con i tassi ai minimi?

Comprare BTP oggi ha meno senso rispetto al passato. Le politiche monetarie espansive della BCE, insieme con la forte fiducia nel Recovery Plan adottato dal Governo, hanno compresso gli interessi che i più famosi bond pubblici pagano.

Inoltre le attese di inflazione rischiano di vanificare i guadagni pagati dai titoli a cedola fissa. Tuttavia, in questo articolo, cercheremo lo stesso di capire quali siano i BTP più convenienti in cui investire oggi.

Come sempre la decisione di acquistare o meno i titoli dipende dal rendimento dei BTP e dalla tua strategia di investimento. Quello che posso fare io per te in questa sede è offrirti una selezione dei più interessanti BTP disponibili oggi, affinché tu possa fare le scelte opportune.

Prima di iniziare ti ricordo che se hai bisogno di essere guidato nelle tue scelte finanziarie puoi fare riferimento al nostro servizio Investment Club.

Per aiutarti nel compito suddividerò i titoli in due sotto categorie: BTP a breve e medio termine termine e BTP a lunga scadenza. Per ognuna di esse ti proporrò i migliori titoli sulla base del compromesso tra redditività e rischio.

I migliori BTP a breve termine e medio termine da acquistare oggi

Quando scrissi questo articolo le condizioni del mercato obbligazionario erano diverse rispetto ad oggi. Non è necessario seguire le quotazioni dei BTP in tempo reale per rendersi conto che la redditività di questi bond è nulla fino alla scadenza del 2027.

Investire in titoli con scadenza corta, in breve, non ha alcun senso. L’unica ragione per preferire i BTP ad un conto deposito o al conto corrente sta in considerazioni fiscali e/o di tutela.

Infatti i BTP non rientrano nel bail in e possono, quindi, essere un impiego infruttifero del risparmio che tuttavia protegge il capitale in caso di default dell’intermediario. Inoltre il controvalore investito non rientra nell’asse ereditario.

Investire in BTP a scadenza corta, quindi, potrebbe essere un modo per mettere al riparo patrimoni importanti in vista di una successione.

Ecco allora i BTP migliori oggi, ma solo per gli scopi che abbiamo visto. Il rendimento netto dei BTP che stiamo per prendere in considerazione, a causa delle elevate quotazioni, è pari a zero. L’unico guadagno possibile deriva dalla rivalutazione del prezzo di rimborso per effetto dell’inflazione. La nostra scelta, infatti, ricade sui titoli così detti inflation linked che in questo contesto di mercato sono i più convenienti.

BTPI-15 settembre 2024 al 2,35% – IT0005004426

Si tratta di un titolo indicizzato all’inflazione. Ciò lo rende particolarmente interessante in caso di salita del livello dei prezzi. Il valore di rimborso, infatti, cresce al crescere del carovita europeo. Sebbene il rendimento nominale sia nullo la protezione del potere di acquisto è presente grazie all’indicizzazione di tipo reale.

BTP-ITALIA 24OT24 – IT0005217770

I prezzi dei BTP sono elevati, anche in questo caso. Tuttavia abbiamo, ancora una volta, il recupero dell’inflazione. Nel caso specifico la rivalutazione delle cedole segue l’inflazione italiana.

Deluso dai magri rendimenti dei BTP? Scopri il nostro portafoglio prudente.

I migliori BTP a lunga scadenza da comprare oggi

I BTP a lungo termine sono quei bond la cui scadenza supera i 5 anni. Si tratta di una categoria piuttosto eterogenea che arriva a comprendere bond della durata di cinquant’anni anni. La loro rischiosità è più elevata, perché variazioni relativamente piccole nei tassi di rendimento (o nello spread in senso lato) avranno ripercussioni pesantissime sul valore corrente dei titoli.

Investire in BTP lunghi va bene in modo particolare se ritieni di fare un impiego a lungo termine o se credi che successivamente all’acquisto i tassi di interesse scenderanno. Ma ricorda che il rischio di discesa dei prezzi è considerevole.

BTP 2050 – IT0005398406

Il BTP 2050, con scadenza 1 settembre, ha una cedola annua lorda del 2,45%. La sua quotazione in tempo reale varia di continuo, sulla base della domanda e dell’offerta. Il prezzo del BTP dipende dalle fluttuazioni dei tassi di interesse richiesti dal mercato per correre il rischio Italia.

Esso, pertanto, è un titolo speculativo che si adatta sia a strategie di acquisto e detenzione (il così detto buy and hold) sia al trading di medio periodo.

Con la sua quotazione di 115 (aggiornata a giugno 2021) il rendimento effettivo a scadenza è dell’1,51%. Occorre ricordare come una possibile risalita dei tassi di interesse avrebbe un impatto forte sul BTP che potrebbe perdere anche un 15-20% in tempi rapidi.

Insomma, non si tratta certo di un titolo per investitori paurosi.

BTP 2028 e BTP 2032

Si tratta di scadenze abbastanza lunghe, ma non eccessivamente volatili. Il rischio, come nel caso precedente, riguarda le possibili fluttuazioni del prezzo dei BTP in risposta a una salita dei tassi di interesse. Tuttavia, grazie alla durata più corta, un impennata dei tassi avrebbe un effetto più limitato rispetto al caso precedente.

Ecco, in sintesi, i migliori BTP per le scadenze che ci interessano:

BTP-FUTURA 17 NV 2028 – IT0005425761

Con una quotazione di 100 e una cedola annua dello 0,35% il rendimento del BTP futura è dello 0,51% netto. Inoltre le cedole cresceranno con il corso del tempo, mentre il premio finale potrà garantire un bonus in caso di ripresa dell’economia italiana, misurata attraverso la crescita del PIL.

BTP 01 Marzo 2032 all’1,65% – IT0005094088

Le quotazioni del BTP 2032 non sono troppo elevate. Con un prezzo di 108, infatti, il titolo offre un rendimento netto dello 0,66%.

Quotazioni BTP, rischi e consigli finali

Ora che abbiamo visto quali siano i BTP migliori da acquistare oggi facciamo le ultime considerazioni.

Le opportunità più interessanti si trovano nei BTP più rischiosi

La pandemia globale che ha afflitto il mondo nel 2020 ha costretto le banche centrali ad agire sul livello dei tassi di interesse. Ciao ha comportato l’abbattimento del rendimento dei BTP, mentre il debito pubblico cresceva sotto la spinta di politiche fiscali anch’esse espansive (il c.d. Recovery Plan).

Investire in BTP, pur scegliendo i titoli migliori, come abbiamo fatto in questo articolo, ha molto meno senso che in passato. Intere generazioni, infatti, si sono “nutrite” di BTP grazie agli elevati interessi che gli stessi pagavano ed ai rischi contenuti.

Oggi, però, la situazione è del tutto diversa. I rendimenti sono magri mentre l’allungamento delle scadenze rischia di esporre i controvalori investiti a fluttuazioni importanti in senso sfavorevole.

In definitiva se sceglierai di investire in uno dei BTP che ti ho segnalato, fallo prestando attenzione alla composizione complessiva del portafoglio. Valuta, inoltre, il rischio cui ti sottoponi ed il rendimento che ottieni in cambio.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO Segreti Bancari

69 commenti
  1. Buongiorno, nel complimentarmi con Lei per la chiarezza degli articoli, avrei un quesito:qualora si dovessero avere in portafoglio btp scadenza 2025, per i quali si ha, alla data attuale, una perdita in conto capitale di circa 50.000 euro ma coscienti, nella costruzione della asset allocation, di portarli a scadenza, con l’unica preoccupazione, oggi, di un eventuale default Italia o Haircut, cosa proporrebbe? Potrebbe essere utile vender una parte di btp lunghi e riacquistarne con scadenza 2020 o 2021? Si perderebbe in conto capitale (per la parte venduta) ma si acquisterebbe agli ottimi prezzi attuali con durate brevi. La perdita in conto capitale poi, sarebbe compensata dagli interessi che, nel frattempo i btp con durata lunga continuano a distribuire. Oppure, come ha scritto in un Suo articolo, ” …l’Italia è troppo grande per fallire….” ? Ringraziando anticipatamente distintamente saluto.

    Rispondi
    1. @ Marco
      Credo non sia conveniente fare il cambio. Vendendo i BTP lunghi subisce una perdita in conto capitale che, con i tassi attuali, sarebbe solo in parte recuperata grazie ai rendimenti dei titoli più brevi. Semmai occorre ragionare sulla esposizione complessiva del suo portafoglio al rischio Italia ed eventualmente rimodulare quella.

      Rispondi
  2. Buon giorno Giacomo , noto che hai selezionato btp con prezzo basso piuttosto che con cedola alta. c’è un motivo particolare?

    Rispondi
    1. @ Simone
      No. Ho selezionato i titoli che rendono di più. Il rendimento è un dato sintetico che combina la cedola e il prezzo. Se il secondo è molto basso compensa gli effetti di una cedola risicata.

      Rispondi
  3. Buongiorno, per quanto riguarda le nuove emissioni di btp? i tassi dei rendimenti se non erro dipenderanno dalle domande che ci saranno? Per sapere orientativamente quale sarà il tasso definitivo,mi posso orientare sul valore riportato da bloomberg? Grazie

    Rispondi
    1. @ Cermelo
      I nuovi BTP non avranno tassi di rendimento molto diversi da quelli attuali, per le scadenze per le quali saranno emessi. Attenzione però a non confondere la cedola con il rendimento perché sono due cose diverse.

      Rispondi
      1. Salve
        È ancora plausibile puntare gli obbiettivi da lei indicati visto lo scenario coronavirus che stiamo vivendo?
        Cordialmente

        Rispondi
        1. @ Giampaolo
          Sì, a patto di avere una strategia solida, nervi saldi e tempi lunghi.

          Rispondi
  4. BUONA SERATA GIACOMO,VOLEVO CHIEDERTI SU UN ACQUISTO DI UN BTP CON SCADENZA DICEMBRE 2026 COME CONSIDERARLO LUNGA SCADENZA MI SEMBRA DI CAPIRE?SULLA SITUAZIONE DEFAULT DEL NOSTRO PAESE SECONDO IL TUO PARERE PUÒ ESSERE UN EVENTO CHE UNO STATO RIESCE CON DELLE STRATEGIE DI AUMENTO DI TASSE PATRIMONIALI ECC.. RIESCE A GESTIRE UN EVENTO COSI NEGATIVO?GRAZIE.

    Rispondi
    1. @ Antonio
      Non scrivere in maiuscolo perché equivale a gridare. Purtroppo non so cosa succederà allo Stato e al debito pubblico. Nessuno lo può sapere in anticipo. Visto che l’Italia ha il terzo debito pubblico al mondo credo che prima di arrivare ad un default si percorreranno altre strade (tassazione, taglio dei serivzi pubblici, ecc).

      Rispondi
  5. Grazie.

    Rispondi
  6. Buongiorno Giacomo, credo che tra le 2 soluzioni andrebbero inseriti i Btp indicizzati : ad es. il btpi 32 1,25% acquistato a 86 con inflazione accumulata del 3% sia una valida alternativa. Perché non li ha considerati ? Grazie

    Rispondi
    1. @ Sergio
      I BTP indicizzati sono un’ottima alternativa. Non li ho considerati perché ho preferito stare sui generici BTP. Grazie per il suggerimento.

      Rispondi
  7. Quando si parla di rendimento annuo si intende il rendimento al netto delle commissioni?

    Rispondi
    1. @ Francesco
      No, parlo di rendimento al netto delle tasse. L’incidenza della commissione di acquisto non è considerata.

      Rispondi
  8. salve ,il commento che voglio fare e particolare, mettiamo come ipotesi che il debito italiano venga paragonato al greco, in un caso del genere andando a scadenza quali pericoli incontrerebbe un investimento in titoli di stato? dalle poche mie informazioni risulta che chi detiene questi titoli sta recuperando ….

    Rispondi
    1. @ Sandro
      Se il debito pubblico verrà rinegoziato non tutti i bond saranno pagati. Alcuni di essi potranno essere stralciati, ossia perdere il proprio valore.

      Rispondi
      1. ok ma perdendo di valore arrivati alla scadenza rimborserebbero sempre 100? scusa ma non capisco cosa si intende per stralciati?

        Rispondi
        1. @ Sandro
          No. Se il credito venisse stralciato a fronte di 100 € di nominale ne rimborserebbero, ad esempio, 80 con una perdita di 20.

          Rispondi
      2. Buonasera le chiedo un consiglio..ho in portafoglio un btp con scadenza sett.2046 al tasso di 3,25% annuo comprato sotto i 100 e che quota adesso 116.Consiserando gli scenari futuri molto incerti vorrei venderlo..lei cosa mi consiglia?

        Rispondi
        1. @ Giuseppe
          Mi dispiace, ma non posso dare consigli di investimento. Se desidera investire secondo le nostre indicazioni le suggerisco il servizio Investment Club. La ringrazio e la saluto cordialmente.

          Rispondi
  9. Buongiorno, approfitto ancora della Sua gentilezza, convincendomi sempre più che il Suo corso ” investiment club”, deve essere davvero interessante, vista la professionalità, chiarezza e spontaneità che, pur con le sole risposte gratuite, ci permette di confrontare ed imparare.
    Riprendo dalla prima domanda che ha pubblicato: premesso che 40% del patrimonio è investito in btp con una notevole perdita in conto capitale, 40% in buoni postali ed il restante 20% distribuito tra c/c ed etf world , sarebbe opportuno vendere …diciamo un 10% dei btp per rinvestirli in bei z.c. in $ scadenza 2026 al prezzo attuale di 76.50 circa? Avrei la diversificazione in $, un valore algebrico positivo, dato dalla perdita conto capitale btp ma guadagno dato dallo zero coupon, mantenendo la volontà di tenere il titolo fino a scadenza e con l’ obbiettivo della pensione. Cosa ne pensa? Oppure ha qualche altro suggerimento? Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti

    Rispondi
    1. @ Marco
      A mio avviso se vende i BTP e compra bond in dollari fa una cosa saggia, a patto di selezionare accuratamente i titoli da comprare. Gli zero coupon per lo più sono emessi da emittenti privati il che comporta l’assoggettamento al rischio emittente.
      Non ho nessun corso che si chiama Investment Club. Ho un percorso che si chiama Investitore Libero; l’Investment Club è un servizio informativo per investire 🙂

      Rispondi
      1. concordo sul fatto che non sarebbe male diversificare con investimenti in $, ma per scadenze lunghe come quella di Marco non potrebbero verificarsi ulteriori perdite dovute al cambio euro dollaro?

        Rispondi
        1. @ Michele
          Sì, certo. Sulle scadenze lunghe al rischio cambio aggiungi il rischio derivante dalle fluttuazioni del sottostante. Per questo è importante avere una strategia globale.

          Rispondi
  10. Buon giorno Giacomo; Ho letto con interesse il post e nella mia ignoranza non capisco il calcolo del rendimento del BTP 020% OT20.
    Mi chiedo come faccia con cedola annuale del 0,20% quotato a 97,67 (abbastanza vicino alla parità) ad avere un rendimento annuale sopravvalutato dell’1,35%.
    Cosa mi sfugge??
    Un grazie anticipato per la spiegazione; Cordiali saluti.

    Rispondi
    1. @ Berto
      Questo video ti spiega come si calcola il rendimento di un’obbligazione. Seguilo passo passo e tutto sarà chiaro: https://www.youtube.com/watch?v=T_Url5F4HFw

      Rispondi
  11. Buon giorno Giacomo;
    Ho calcolato il rendimento seguendo le istruzioni date dal video per il BTPi 0,1% MG23
    quotazione: 94,20
    cedola annuale: 0,1%
    Mi risulta un rendimento netto annuale di 1,44% (anziché 3,21%)
    Cos\’altro devo considerare ? Dove sbaglio ?
    Grazie per le tue sempre cortesi ed esaustive risposte.
    Distinti saluti.

    Rispondi
    1. @ Berto
      I BTPi funzionano in modo diverso per effetto del coefficiente di indicizzazione, del quale devi tenere conto nel calcolo del rendimento. Per questa ragione i conti non tornano…

      Rispondi
  12. Scusa Giacomo;
    A completamento volevo specificare che applicando le istruzione del video ai BTP del precedente post i conti tornavano, tutto era chiaro. Il problema riguarda questi BTPi.
    Ancora grazie…..

    Rispondi
  13. Buona serata GIACOMO,sentivo un giudizio di un analista finanziario sullo spread dove affermava che il valore giusto secondo il sul parere dovrebbe essere sui 150 punti cosa ne pensi in merito?

    Rispondi
    1. @ Antonio
      Che nessuno può sapere qual è il livello giusto dello spread 🙂 Quello è un dato che fissa il mercato e a volte lo fa in modo arbitrario ed emotivo perché i mercati sono fatti da uomini.

      Rispondi
  14. buona sera, stavo cercando qualcosa su cui investire e visto che mi piace leggere le sue news, mi sono imbattuto in questo articolo. Sarà l’ora ma volevo una conferma se il titolo BTP€i (IT0005329344) che propone quotato a 94,20 allo scadere della durata prefissata dell’ investimento verrà rivalutato a 100? quindi oltre alle cedole indicizzate, anche la differenza di 100 con 94,2?
    grazie

    Rispondi
    1. @ Luca
      Sì, confermo che il BTP a scadenza sarà rimborsato a 100. Un caro saluto.

      Rispondi
  15. Grazie GIACOMO.

    Rispondi
  16. Io non ho 50 mila euro da investire
    Ma i suoi consigli sono molto preziosi le dico grazie
    Buongiorno
    MARIO. M.

    Rispondi
    1. @ Mario
      Grazie a lei!

      Rispondi
  17. salve volevo capire cosa intende con “Cedola annuale: 1,25% cui va aggiunta l’inflazione”
    perche’ la cedola non e’ 1.25+inflazione giusto?
    grazie

    BTPi 15 settembre 2032 – IT0005138828
    Quotazione: 87,50
    Cedola annuale: 1,25% cui va aggiunta l’inflazione

    Rispondi
    1. @ Ciccio
      La cedola sarà rivalutata per l’inflazione, così come anche il capitale a scadenza. Il bello dei BTPi è il fatto che cedole e capitale crescono nel tempo di pari passo con l’inflazione.

      Rispondi
  18. Buongiorno
    Scusi ma non riesco a capire come un BTPb del 2032 che Quota: 87,50
    Con Cedola annuale: 1,25% cui va aggiunta l’inflazione
    Possa Rendere netto:4,06% reale. Più inflazione.
    Io ho sempre diviso il rendimento per il prezzo per avere il rendimento istantaneo, che in questo caso è di 1,45% lordo, portandolo a scadenza devo aggiungere 12,5 /13 circa 1% lordo di Capital gain che sommato a 1,45 è comunque ben lontano dal 4%.
    Grazie

    Rispondi
    1. @ Giovanni
      Quello che lei calcola è il TRI (il tasso di rendimento immediato), che non tiene conto del capital gain alla scadenza. Il video che trova sul mio canale youtube le mostra come calcolare correttamente il rendimento di un bond: https://youtu.be/T_Url5F4HFw.

      Rispondi
  19. Salve Dott. Saver,
    attualmente possiedo Buoni Postali indicizzati (circa 50% del Patrimonio) e un cct per una piccola cifra.
    Sto valutando l’acquisto di un titolo di stato (al momento gli strumenti più comprensibili per me) da portare a scadenza , massimo 2025-2026. Mi sono soffermata su questi:
    BTP Tf 2,00% Dc25 Eur IT0005127086 al momento di poco sotto la pari
    BTP Tf 1.25% Dc26 Eur IT0005210650 quotazione di oggi 93,70
    Cct-Eu Tv Eur6m+1,85% Ge25 Eur IT0005359846 segnalato giorni fa su Corriere Finanza.
    Sono anche tentata dal BTPi 15 maggio 2023 – IT0005329344 indicato nell’articolo
    Volendone scegliere uno, mi piacerebbe avere la sua opinione in merito.
    Grazie

    Rispondi
    1. @ Rossella
      I primi due titoli sono BTP, a tasso fisso, mentre l’ultimo è un CCT a tasso variabile. Personalmente starei su un BTP, che ha cedole più alte, scegliendo il BTP Tf 1.25% Dc26 Eur IT0005210650 che rende un po’ di più.
      Un caro saluto e a presto.

      Rispondi
  20. Buongiorno Dottore; pur sapendo che Lei si rivolge soprattutto ai “cassettisti”, ma…qualora si voglia eseguire operazioni di trading coi btp, quali consiglierebbe? Con quelli lunghi la volatilità è maggiore ma si rischia di restare “ingabbiati” mentre con quelli brevi la volatilità è minore ma, si potrebbe nella peggiore delle ipotesi, portare a a naturale scadenza il titolo. La % rispetto all’intero portafoglio, sarebbe pari a circa il 10%. Ringraziando anticipatamente porgo distinti saluti.

    Rispondi
    1. @ Marco
      Di solito chi fa trading sceglie i titoli a scadenza lunga, grazie al fatto che la maggiore volatilità genera più spesso occasioni di profitto. Un caro saluto e alla prossima 🙂

      Rispondi
    2. Buongiorno potrei aver consiglio su quali migliori reditizi Btp investire? Avrei una quota di 60,00.00€ magari da dividere x i vestire in vari generi di Btpi…ho sentito dei Btpi indicizzati che hanno un buon rendimento…le sarei molto grata di avere un suo utile e cortese consiglio…ho la banca che continua ad assillarmi x investire in polizze assicurative 🙄😒 resto in attesa di un vs aiuto e porgo cordiali saluti

      Rispondi
      1. @ Linda
        Grazie per avermi scritto. Se vuole sapere dove investire con il nostro aiuto la prego di leggere con attenzione questa pagina: https://servizi.segretibancari.com/pages/investment-club. Un cordiale saluto.

        Rispondi
  21. i dati che voi fornite non corrispondono al vero infatti in fase acquisto danno parametri completamente diversi,

    Rispondi
    1. @ Domenico
      I dati forniti non sono aggiornati tutto qui… I parametri erano quelli nel momento in cui ho scritto il post.

      Rispondi
  22. Buongiorno, a seguito delle dichiarazioni di Draghi (apertura di un nuovo quantitative easing da novembre), ma visti i prezzi già elevati dei btp, (sopra 100, periodo interessato scadenza 2025), ha senso ancora comprare oggi questo tipo di titoli di stato? Non converrebbe “spostarsi” sui c.c.t. 2025, (prezzo 98.40 circa), visto che, tendenzialmente i tassi dovrebbero, nell’immediato diminuire per il raggiungimento dell’inflazione al 2%, ma poi aumentare? Si avrebbe comunque un guadagno in conto capitale (100-98.40),una scadenza media (2025), un risicato interesse e non creerei minus da compensare poi. Nel ringraziarLa costantemente, distintamente saluto.

    Rispondi
    1. @ Marco
      I prezzi dei BTP già scontano gli effetti di una nuova espansione monetaria, per cui credo che le opportunità speculative ad essa legate sono ormai alle nostre spalle.

      Rispondi
  23. Miglior btp grecia per investire oggi?
    Ringrazio anticipatamente!
    Antonio

    Rispondi
    1. @ Antonio
      Scegli quello che rende di più, in base alla scadenza che ti interessa… Se hai altre domande relativamente ai BTP italiani sono a tua disposizione.

      Rispondi
  24. buon giorno
    vorrei sapere se é conveniente sottoscrivre il b t p italia in emissione il prossimo lunedi anziche tenere il denaro sul conto corrente

    Rispondi
    1. @ Lergi
      Dipende dai tuoi obiettivi di investimento e dalla composizione del portafoglio. Se vuoi che ti aiuti a impostare un metodo personalizzato per investire, dai un’occhiata qui. Se, invece, ti servono indicazioni operative visita questa pagina.

      Rispondi
  25. Buongiorno, mi chiedevo: nel (immagino) raro caso in cui trovassi dei BTP sotto i 100, a scadenza imminente (tipo sotto l’anno), potrebbe essere conveniente acquistarli per guadagnare così la differenza una volta scaduti?
    Grazie mille

    Rispondi
    1. @ MC
      Assolutamente sì, ma questo scenario oggi non è verosimile a causa dei tassi di interesse molto bassi.

      Rispondi
  26. Salve Sig Giacomo, mi puo’ dire quali sono i btp che guadagnano o perdono in funzione dello spread btp/ bund a 10 anni? In un’ottica di trading sui btp. Tradare i btp in funzione dello spread puo’ essere una strategia intelligente? Grazie e complimenti

    Rispondi
    1. @ Luigi
      Di solito quando lo spread sale le quotazioni dei BTP scendono e viceversa. Le sconsiglio di fare trading con i BTP, perché è parecchio rischioso e poco remunerativo nel lungo andare. Piuttosto dedichi del tempo a studiare le basi per investire, accedendo ai nostri corsi di formazione.

      Rispondi
  27. buongiorno, e’ mai possibile che oggi 6/12/2019, alla domanda quali BTP conviene comprare , vengono dati 6 soluzioni tra questi : IT0005246134 al costo di 93 rendimento 1,30 anno piu’ inflazione e IT0005138828 al costo di 87,50 rendimento1,25 annuo piu’ inflazione. Guardo nel sito della mia banca i prezzi di acquisto sono di almeno il 20 per cento in piu’. Domando e’ mai possibile? Grazie

    Rispondi
    1. @ Domenico
      Il post che hai letto è stato scritto tempo (a dicembre 2018) fa e in quell’occasione i prezzi erano quelli. Oggi le condizioni di mercato sono del tutto differenti. Ecco spiegato l’arcano.

      Rispondi
  28. Salve. Vorrei investire circa 70000 mila euro in btpi..diciamo inizialmente in 5/7 anni. Cosa mi consiglia ? Grazie

    Rispondi
    1. @ Luca
      Il servizio più adatto a lei è Investment Canvas. Per info e costi faccia riferimento a questa pagina: https://www.segretibancari.com/investment-canvas/. Grazie.

      Rispondi
  29. Buongiorno non ho esperienza sui btp volevo sapere se compro un btp scadenza 5 anni nel mercato secondario dopo 1 anno dalla sua emissione il mio capitale è a rischio svalutazione se il costo del nav è variato se lo tengo fino alla scadenza o non ci sono rischi (tralasciando rischio insolvenza).
    O la regola del capitale garantito se lo tengo fino alla alla scadenza vale solo se lo compra in asta. La ringrazio anticipatamente.

    Rispondi
    1. @ Yuri
      Temo faccia un po’ i confusione. I BTP non hanno un NAV ma un valore nominale. Ad ogni modo il rimborso del capitale è garantito solo alla scadenza.

      Rispondi
  30. Egr. Dr. Saver
    trovo interessanti suggerimenti e consigli che seguo da anni e per i quali ringrazio. A proposito dell’ultima offerta del BTP quinquennale
    18-5-20/25 con cedola 1,4%, chiedo cortesemente se è consigliabile l’acquisto. Volendo investire Eu 5000, nell’ordine online , alla voce “quantità” bisogna indicare n.50 o l’importo da investire?
    La tempestiva cortese risposta mi consentirebbe di procedere all’acquisto durante i tre giorni dell’offerta. Grazie e distinti saluti. Roel

    Rispondi
    1. @ Roel
      Grazie per la domanda. Nell’edizione del 13 maggio 2020 di INVESTO facciamo il punto sui BTP. La provi gratis. Un cordiale saluto.

      Rispondi
  31. Salve, vorrei investire 10.000 € nel Btp tf 2,45 settembre 2050 con rendimento netto 1,36%
    Il prezzo è 118,40 – significa che a scadenza tra 30 anni mi rimborseranno 100 anche li ho pagati adesso 118, è corretto?
    Il rendimento netto è 136€ l’anno quindi mi arrivano 2 cedole semestrali da 68€, giusto?
    136€ una volta l’anno per 30 anni fanno 4.080… non ho altre tasse da pagare vero?
    Grazie

    Rispondi
    1. @ Guido
      I BTP vengono rimborsati a 100 mentre le cedole sono calcolate sul valore nominale.
      Un cordiale saluto.

      Rispondi

Rispondi o Commenta