I 5 migliori BTP da acquistare oggi

3 Dicembre 2018

Articolo aggiornato il 17 giugno 2021

i migliori btp da comprare oggi

I 5 BTP migliori in cui investire oggi non garantiscono miracoli a causa dei bassi tassi di interesse. Tuttavia sono redditizi e adatti a chi...

Quale BTP comprare con i tassi ai minimi?

Comprare BTP oggi ha meno senso rispetto al passato. Le politiche monetarie espansive della BCE, insieme con la forte fiducia nel Recovery Plan adottato dal Governo, hanno compresso gli interessi che i più famosi bond pubblici pagano.

Inoltre le attese di inflazione rischiano di vanificare i guadagni pagati dai titoli a cedola fissa. Tuttavia, in questo articolo, cercheremo lo stesso di capire quali siano i BTP più convenienti in cui investire oggi.

Come sempre la decisione di acquistare o meno i titoli dipende dal rendimento dei BTP e dalla tua strategia di investimento. Quello che posso fare io per te in questa sede è offrirti una selezione dei più interessanti BTP disponibili oggi, affinché tu possa fare le scelte opportune.

Prima di iniziare ti ricordo che se hai bisogno di essere guidato nelle tue scelte finanziarie puoi fare riferimento al nostro servizio Investment Club.

Per aiutarti nel compito suddividerò i titoli in due sotto categorie: BTP a breve e medio termine termine e BTP a lunga scadenza. Per ognuna di esse ti proporrò i migliori titoli sulla base del compromesso tra redditività e rischio.

I migliori BTP a breve termine e medio termine da acquistare oggi

Quando scrissi questo articolo le condizioni del mercato obbligazionario erano diverse rispetto ad oggi. Non è necessario seguire le quotazioni dei BTP in tempo reale per rendersi conto che la redditività di questi bond è nulla fino alla scadenza del 2027.

Investire in titoli con scadenza corta, in breve, non ha alcun senso. L’unica ragione per preferire i BTP ad un conto deposito o al conto corrente sta in considerazioni fiscali e/o di tutela.

Infatti i BTP non rientrano nel bail in e possono, quindi, essere un impiego infruttifero del risparmio che tuttavia protegge il capitale in caso di default dell’intermediario. Inoltre il controvalore investito non rientra nell’asse ereditario.

Investire in BTP a scadenza corta, quindi, potrebbe essere un modo per mettere al riparo patrimoni importanti in vista di una successione.

Ecco allora i BTP migliori oggi, ma solo per gli scopi che abbiamo visto. Il rendimento netto dei BTP che stiamo per prendere in considerazione, a causa delle elevate quotazioni, è pari a zero. L’unico guadagno possibile deriva dalla rivalutazione del prezzo di rimborso per effetto dell’inflazione. La nostra scelta, infatti, ricade sui titoli così detti inflation linked che in questo contesto di mercato sono i più convenienti.

BTPI-15 settembre 2024 al 2,35% – IT0005004426

Si tratta di un titolo indicizzato all’inflazione. Ciò lo rende particolarmente interessante in caso di salita del livello dei prezzi. Il valore di rimborso, infatti, cresce al crescere del carovita europeo. Sebbene il rendimento nominale sia nullo la protezione del potere di acquisto è presente grazie all’indicizzazione di tipo reale.

BTP-ITALIA 24OT24 – IT0005217770

I prezzi dei BTP sono elevati, anche in questo caso. Tuttavia abbiamo, ancora una volta, il recupero dell’inflazione. Nel caso specifico la rivalutazione delle cedole segue l’inflazione italiana.

Deluso dai magri rendimenti dei BTP? Scopri il nostro portafoglio prudente.

I migliori BTP a lunga scadenza da comprare oggi

I BTP a lungo termine sono quei bond la cui scadenza supera i 5 anni. Si tratta di una categoria piuttosto eterogenea che arriva a comprendere bond della durata di cinquant’anni anni. La loro rischiosità è più elevata, perché variazioni relativamente piccole nei tassi di rendimento (o nello spread in senso lato) avranno ripercussioni pesantissime sul valore corrente dei titoli.

Investire in BTP lunghi va bene in modo particolare se ritieni di fare un impiego a lungo termine o se credi che successivamente all’acquisto i tassi di interesse scenderanno. Ma ricorda che il rischio di discesa dei prezzi è considerevole.

BTP 2050 – IT0005398406

Il BTP 2050, con scadenza 1 settembre, ha una cedola annua lorda del 2,45%. La sua quotazione in tempo reale varia di continuo, sulla base della domanda e dell’offerta. Il prezzo del BTP dipende dalle fluttuazioni dei tassi di interesse richiesti dal mercato per correre il rischio Italia.

Esso, pertanto, è un titolo speculativo che si adatta sia a strategie di acquisto e detenzione (il così detto buy and hold) sia al trading di medio periodo.

Con la sua quotazione di 115 (aggiornata a giugno 2021) il rendimento effettivo a scadenza è dell’1,51%. Occorre ricordare come una possibile risalita dei tassi di interesse avrebbe un impatto forte sul BTP che potrebbe perdere anche un 15-20% in tempi rapidi.

Insomma, non si tratta certo di un titolo per investitori paurosi.

BTP 2028 e BTP 2032

Si tratta di scadenze abbastanza lunghe, ma non eccessivamente volatili. Il rischio, come nel caso precedente, riguarda le possibili fluttuazioni del prezzo dei BTP in risposta a una salita dei tassi di interesse. Tuttavia, grazie alla durata più corta, un impennata dei tassi avrebbe un effetto più limitato rispetto al caso precedente.

Ecco, in sintesi, i migliori BTP per le scadenze che ci interessano:

BTP-FUTURA 17 NV 2028 – IT0005425761

Con una quotazione di 100 e una cedola annua dello 0,35% il rendimento del BTP futura è dello 0,51% netto. Inoltre le cedole cresceranno con il corso del tempo, mentre il premio finale potrà garantire un bonus in caso di ripresa dell’economia italiana, misurata attraverso la crescita del PIL.

BTP 01 Marzo 2032 all’1,65% – IT0005094088

Le quotazioni del BTP 2032 non sono troppo elevate. Con un prezzo di 108, infatti, il titolo offre un rendimento netto dello 0,66%.

Quotazioni BTP, rischi e consigli finali

Ora che abbiamo visto quali siano i BTP migliori da acquistare oggi facciamo le ultime considerazioni.

Le opportunità più interessanti si trovano nei BTP più rischiosi

La pandemia globale che ha afflitto il mondo nel 2020 ha costretto le banche centrali ad agire sul livello dei tassi di interesse. Ciao ha comportato l’abbattimento del rendimento dei BTP, mentre il debito pubblico cresceva sotto la spinta di politiche fiscali anch’esse espansive (il c.d. Recovery Plan).

Investire in BTP, pur scegliendo i titoli migliori, come abbiamo fatto in questo articolo, ha molto meno senso che in passato. Intere generazioni, infatti, si sono “nutrite” di BTP grazie agli elevati interessi che gli stessi pagavano ed ai rischi contenuti.

Oggi, però, la situazione è del tutto diversa. I rendimenti sono magri mentre l’allungamento delle scadenze rischia di esporre i controvalori investiti a fluttuazioni importanti in senso sfavorevole.

In definitiva se sceglierai di investire in uno dei BTP che ti ho segnalato, fallo prestando attenzione alla composizione complessiva del portafoglio. Valuta, inoltre, il rischio cui ti sottoponi ed il rendimento che ottieni in cambio.

Think different. Invest differently.

Giacomo Saver – CEO Segreti Bancari